Poco amato, il cavolfiore non è certo uno dei nostri migliori alleati in cucina.
Non molto gradevole nell’odore, non troppo amato il suo sapore spesso lo si associa a qualcosa di poco appetibile (se vi dico “cavolfiore lesso” non pensate certo a un piatto succulento) o di troppo calorico in cui si vanno a perdere tutte le sue proprietà benefiche per la salute o per la dieta (se vi propongo il “cavolfiore gratinato” tra besciamella e formaggi il calcolo delle calorie vi frullerà in testa fin dal primo boccone).
Il cavolfiore arrosto, fidatevi, è la giusta alternativa: leggero ma saporito e dall’aspetto invitante grazie alla sua golosa crosticina diventerà, se non proprio il vostro amico del cuore, un buon compagno fidato a tavola.

INGREDIENTI PER UNA TEGLIA DI CAVOLFIORE ARROSTO:
1 cavolfiore
1 limone bio
5 spicchi di aglio
rametti di rosmarino q.b.
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.
pepe nero q.b.

Cavolfiore arrosto

Pulire il cavolfiore e dividerlo in cimette.
Tagliare le cimette a fettine spesse circa mezzo centimetro.
Ungere una teglia da forno e sistemarvi le fette di cavolfiore leggermente separate tra di loro.
Salare e insaporire con abbondante pepe nero.
Irrorare con generoso olio extra vergine di oliva.
Tagliare il limone a fette, spellare gli spicchi di aglio e aggiungere il tutto in teglia.
Cuocere in forno a 180 gradi per circa un quarto d’ora aggiungendo durante gli ultimi minuti di cottura qualche rametto di rosmarino unto con un po’ di olio extra vergine di oliva.
Sfornare e servire il cavolfiore arrosto ben caldo.

Altre ricette che ti potrebbero interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.