Crea sito

Torte salate

Galette rustica con cipolline e zucca al miele, provolone e nocciole croccanti.

La parola “galette” nell’immaginario comune è associata d’abitudine alla classica crepe bretone di grano saraceno mentre per i paesi anglosassoni la galette rustica è in realtà una torta, dolce o salata, preparata però senza l’aiuto di uno stampo.
La pasta si stende direttamente sulla carta forno per poi racchiudersi attorno a una farcia fatta di stagioni, ingredienti amati e profumi inebrianti.
Una preparazione che di per sè, nella sua piacevole imprecisione, non pretende nulla ma che una volta sfornata racchiude tutta la semplicità delle cose buone fatte in casa che ti riempiono la pancia e il conforto di quel ci rassicurante che ti scalda il cuore.

Era da tempo che avevo davvero voglia di portarne una in tavola e così, quasi fuori tempo massimo, ho deciso di prepararla per un delizioso contest che celebra tanti ingredienti che amo visceralmente.
Un’ode al bosco e a tutte le preziose meraviglie che ci offre in dono da “tessere” in cucina con alcuni degli ingredienti che meglio lo rappresentano.
Rustica e vera come una passeggiata nelle quiete genuina di un bosco tinto dall’autunno di quelle calde tonalità da cui farsi pervadere gli occhi la mia galette mescola il sapore dolce di cipolline, zucca e miele di acacia alle note piccanti del provolone valpadana e al gusto “grezzo” delle farine integrali del guscio di pasta.

PER 4 PERSONE:
per la pasta:
150 gr. di farina integrale 
50 gr. di farina integrale per polenta istantanea 
120 ml. di acqua fredda
40 ml. di olio extra vergine di oliva
2 pizzicotti di sale integrale

per il ripieno:
5 fette di zucca delica
20 cipolline Borettane
2 cucchiaini di miele millefiori o di acacia
120 gr. di provolone valpadana D.O.P. piccante
20 gr. di nocciole
olio extra vergine di oliva q.b.
sale integrale q.b.
pepe nero q.b.

galette rustica intera

(altro…)

Torta salata con patate, fagiolini e pesto.

Le torte salate.
Aaahhh le torte salate!
Non c’è stagione o mese dell’anno che non possa avere la sua torta salata.
Dal guscio sfogliato o croccante, scrigno di pasta di pane o di pasta brisè, dal ripieno gustoso o delicato, classica o audace la torta salata è un delizioso “sempre verde” a cui donare i sapori e i colori che il mercato stagionale è capace di offrire.
Potrà mai non esserne sfegatata fan una che quando si mette ai fornelli ha sempre, o quasi, il calendario mensile di verdura e frutta sotto il naso da seguire meticolosamente per portare in tavola solo gusti genuini e materie primi cresciute seguendo i veri ritmi della natura?
Patatine novelle, fagiolini tenerissimi e pesto fatto in casa sono il ripieno della torta salata che ho deciso di proporvi; una torta salata davvero semplicissima da preparare con cui scoprire anche il piacere di impastare con le proprie mani il guscio che andrà a “custodire” una farcia dal sapore tutto “alla genovese” che difficilmente vi farà fermare alla prima fetta.
…e non indugiate mi raccomando! P
Perchè dalla bontà bisogna lasciarsi tentare e conquistare.

INGREDIENTI PER UNA TORTA SALATA DA 24 CM:
150 gr. di farina 0
50 gr. di farina integrale
80 ml. di olio extra vergine di oliva
80 ml di acqua naturale fredda
120 gr. di prescinseua (in alternativa ricotta)
2 uova
100 gr. di pesto genovese 
40 gr. Grana Padano
150 gr. di patate novelle
100 gr. di fagiolini
20 gr. di pinoli
1 spicchio di aglio

olio extra vergine di oliva q.v.
sale q.b.

Torta salata con patate, fagiolini e pesto

(altro…)

Quiche con ricotta di bufala, porri e castagne.

A parlare di torte salate si pensa quasi sempre a tavole rustiche, casereccio e informali, alle golose fette avvolte in carta chiusa con fiocchi di spago e delicatamente adagiate in un cesto da pic-nic.
L’eleganza potrà mai stare in una fetta di torta?
Gli ingredienti giusti, raffinati e pregiati senza però essere quasi impossibili da reperire, gli abbinamenti ben riusciti per il gusto del palato e un’alzatina, in ceramica o cristallo, finemente lavorata faranno la differenza.
Nella mia quiche con ricotta di bufala, porri e castagne riesco a “percepire” l’eleganza di cui ho accennato: il gusto pieno del latte di un prodotto pregiato come la mozzarella di bufala campana, la dolcezza dei porri di Cervere appena saltati in padella e la corposità delle castagne cuneesi si mescolano in un ripieno morbido e saporito per fare la differenza.
Un’entrée per occasioni speciali e importanti che non deluderà le aspettative dei vostri ospiti più esigenti.

INGREDIENTI PER UNA QUICHE CON RICOTTA DI BUFALA, PORRI E CASTAGNE
DA 18/20 CM:
per la base:
150 gr. di farina di farro integrale
50 ml. di acqua naturale fredda di frigorifero
50 ml. di olio extra vergine di oliva delicato
per il ripieno:
150 gr. di ricotta di bufala campana
30 gr. di Grana Padano
200 gr. di porri di Cervere (o normali)
15 castagne cuneesi cotte a vapore
3 uova medie 
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.
pepe nero q.b.

Quiche con ricotta di bufala, porri e castagne

(altro…)

Torta di crepes alle verdure.

Ho ancora di voglia di gustarmi le ultime verdure estive che l’orto mi regala e di portare in tavola un raggio di sole anche se l’autunno ha ormai fatto capolino.
Zucchine verdi, peperoni rossi e gialli, pisellini brillanti, pomodorini  rossi confit e gustose crepes di ceci profumate con foglioline di basilico fresco.
Una torta di crepes da servire fredda, tagliata a fette corpose da servire in abbinamento ad un’insalatina di misticanza fresca e leggera.

INGREDIENTI PER UNA TORTA DI CREPES DA 24 CM:
150 gr. di farina di ceci
450 ml. di acqua

3 zucchine medie
1/2 peperone rosse
1/2 peperone giallo
2 manciate di pisellini
pomodorini confit q.b.
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.
pepe nero q.b.
basilico q.b.
semi di sesamo q.b.

Torta di crepes alle verdure

(altro…)

Tartellette pasqualine (è tempo di Pasqua veg).

Sembra giusto ieri che eravamo tutte prese con mille possibili menù, con un’infinità di ricette e con spese stratosferiche per il cenone o il pranzo di Natale e invece tempo due settimane saremo nella stessa situazione per il mezzogiorno di Pasqua e il merendino di Pasquetta.
…il tempo vola e noi con lui!
Insomma, i nostri fornelli non conoscono un attimo di tregua.
E a Pasqua tanti sono i grandi classici che spesso e volentieri imbandiscono le nostre tavole.
…ma anche le ricette “storiche” devono fare i conti tempi che cambiano e le tante esigenze che aumentano.
Con la tradizione nel cuore bisogna portare un po’ di innovazione in cucina per accontentare tutti.
…da buone padrone di casa.
Queste tartellette pasqualine sono proprio la dimistrazione della tradizione, del piatto classico che si reinventa; piccoli scrigni di pasta integrale ripieni di bietole, tofu e maggiorana fesca che saranno un ottimo gesto di accoglienza per i palati dall’animo green e una piacevole sorpresa per quelli più legati alle radici della cucina classica.

INGREDIENTI PER 6 TARTELLETTE PASQUALINE:
170 gr. di bietole (le foglie verdi)
170 gr. di tofu naturale
1 cucchiaino abbondante di maggiorana fresca tritata
180 gr. di farina integrale
90/100 ml. di acqua frizzante
3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
saleq.b.
pepe nero q.b.

tartellette pasqualine

(altro…)