Crea sito

Sapori dal Medio Oriente

Tabbouleh, rivisitazione ricetta etnica.

Il tabbouleh è un piatto tipico della cucina araba a base di bulgur.
Esistono moltissime versioni del tabbouleh, rispetto alla ricetta classica, a patto che le verdure siano tutte a crudo.

INGREDIENTI PER 4/6 PERSONE:
240 gr. di bulgur
500 ml di acqua tiepida leggermente salata
1 cuore di sedano
1 finocchio grande
2/3 carote
150 gr. di olive taggiasche
15 capperi dissalati
1 mazzetto di basilico
olio e.v.o.
sale q.b.
1 limone

Versare il bulgur in una padella con l’acqua tiepida leggermente salata e portare a bollore.
Quando l’acqua inizia a bollire abbasare il fuoco e far cuocere per dieci minuti coprendo con un coperchio.
A cottura ultimata del bulgur farlo riposare coperto ancora cinque minuti.
Mentre il bulgur si raffredda pulire a tagliare sedano, finocchio e carote a piccoli dadini regolari.
Tritare il prezzemolo e i capperi dissalati molto finemente (aiutandosi con una mezzaluna).
Versare il bulgur, le verdure a dadini e le olive taggiasche sgocciolate in un’insalatiera e condire con il trito di capperi e prezzemolo, il succo e la scorza grattuggiata di un limone, olio extra vergine di oliva e un po’ di sale.
Far riposare il tabbouleh in frigorifero per un paio di ore.
Per un aperitivo tra amici o un buffet servire il tabbouleh in coppettine monoporzione.Tabbouleh.

Pilaf di riso Thai con peperoni verdi e mandorle alla soia.

Il pilaf è una tecnica di cottura del riso tipica della cultura turca che permette di ottenere un riso bello sgranato e al dente.
Quello che oggi vi propongo è un pilaf di riso Thai con peperoni verdi e mandorle alla soia.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:
160 gr. di riso Thai
320 ml. di acqua calda leggermente salata
1 peperone verde (di quelli stretti e lunghi)
1 cipollotto piccolo
60/80 gr. di mandorle
3 cucchiai di salsa di soia
olio q.b.
gomasio q.b.

Passare il riso sotto acqua fredda corrente per fargli perdere l’amido.
Procere alla preparazione del pilaf mettendo a tostare in un pentolino il riso con un cipollotto tritato finemente, in olio ben caldo.
Coprire il riso con l’acqua calda leggermente salata e far cuocere a fiamma dolce per dieci minuti coprendo con un coperchio e senza mai mescolare.
Trascorsi i dieci minuti spegnere il fuoco e far riposare per ancora cinque minuti il riso pilaf.
Tagliare ad anelli il peperone e farlo rosolare in padella, in un po’ di olio caldo, con le mandorle per cinque minuti circa sfumando con un cucchiaio di salsa di soia.
Aggiungere ai peperoni e alle mendorle il riso pilaf, ormai cotto, e saltarlo in padella con altri due cucchiai di salsa di soia per qualche istante.
Servire ben caldo con una spolverizzata di gomasio.
(E’ possibile arricchire la ricetta con due uova strapazzate aggiunte alla fine della preparazione).


Pane azzimo e frittelle di ceci.

Per un pranzo o una cena dai sapori un po’ diversi ecco la mia proposta di oggi: pane azzimo e frittelle di ceci.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
Pane azzimo:
100 gr. di farina 00
100 gr. di farina integrale
150 ml. di acqua
1 cucchiaio di olio e.v.o.
sale q.b.

Frittelle di ceci:
225 gr. di farina di ceci
400 ml. di acqua
1 cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio per uso alimentare
olio di semi, per friggere

Pane azzimo.
Impastare le farina con l’acqua, il sale e l’olio e far riposare il panetto ottenuto per circa mezz’ora.
Suddividere l’impasto in otto palline, stenderle con le mani o un mattarello (dimensioni di un po’ inferiori a quelle di una piadina) e cuocere su una padella antiaderente ben calda.
Cuocere circa due minuti per lato (o fino a quando l’impasto inizierà a gonfiarsi un po’ e i lati saranno un coloriti).
Servire caldo.

Frittelle di ceci.
Setacciare la farina di ceci con il sale e il bicarbonato in una ciotola.
Versare l’acqua mescolando il tutto con una frusta e far riposare la pastella per un quarto d’ora in frigo.
Scaldare l’olio di semi e far friggere una tazzina da caffè di pastella.
Ripetere il tutto fino ad esaurimento della pastella.
Servire le frittelle calde.

Pane azzimo e frittelle di ceci sono ottimi in abbinamento a verdure grigliate, concassè di pomodoro, hummus e baba ganoush.
Fatemi sapere!!!

 Per queste ricette ho usato la farina integrale e la farina di ceci del Molino Chiavazza:
http://www.molinochiavazza.it

Tabouleh…ma a modo mio.

Il Tabouleh è un’insalata araba.
L’ingrediente principale del Tabouleh è il bulgur condito con cetrioli, pomodori, un trito di menta, prezzemolo e cipollotti, olio di oliva e limone.
Io vi propongo una mia rivisitazione della ricetta tradizionale del Tabouleh dal momento che in frigo avevo tante belle verdure fresche e una confezione di cous cous da finire.
Questo Tabouleh è un’insalata invitante, salutare perchè ricca di verdure crude che mantengono intatte tutte le loro qualità, profumata, gustosa e soprattutto ideale per l’estate per la sua freschezza.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
250 gr. di cous cous
250 ml. di brodo vegetale
2 carote medie
1 cuore di sedano con tanto di foglie
1 peperone giallo
20/30 pomodorini
2 cucchiai di olive taggiasche
succo di un limone
10 foglie di basilico
10 foglie di prezzemolo
sale
olio e.v.o.

Saltare in padella il cous cous per qualche istante e trasferirlo in un’insalatiera.
Versare sul cous cous il brodo vegetale caldo e leggermente salato, aggiungere tre cucchiai di olio e coprirlo per farlo cuocere in maniera ottimale.
Intanto tagliare il cuore di sedano, i pomodorini, le carote e il peperone a dadini piccoli e regolari.
Tritare il basilico e il prezzemolo.
Spremere un limone e filtrarne il succo.
Aggiungere le verdure, il trito, le olive taggiasche e il succo di limone al cous cous raffreddato e ben sgranato.
Aggiustare di sale e olio se necessario.
Far riposare il Tabouleh in frigo per qualche ora prima di servire.

Per questa ricetta ho usato il CousCous del Molino Chiavazza:
http://www.molinochiavazza.it

Hummus.

Ieri sera ho preparato una cena dal sapore un po’ mediorentale e tutta all’insegna del “veg”: hummus, pane azzimo, frittelle di ceci e verdure.
Oggi vi propongo la ricette dell’hummus: una deliziosa crema a base di ceci e spezie. Ottimo accompagnamento per verdure e tipi di pane un po’ meno tradizionali.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:
150 gr. di ceci cotti al vapore
1 spicchio di aglio
2 cucchiai di succo di limone
2 cucchiai di acqua
1/2 cucchiaio di olio
curry q.b. (o paprika)
un pizzico di cumino
(la ricetta prevede anche la pasta di sesamo) 

Saltare i ceci in padella con l’olio, lo spicchio di aglio schiacciato, il curry, il cumino, l’acqua  e un pizzico di sale per circa un minuto (l’acqua non deve consumarsi).
Frullare al mixer i ceci con il succo di limone fino ad ottenere un composto denso e cremoso.
Io l’ho servito in abbinamento a verdure grigliate e ad una dadolata di pomodori.