Crea sito

Antipasti Aperitivi e FingerFood

Crostoni con zucchine e uova al parmigiano, ricetta economica.

Crostoni con zucchine e uova al parmigiano: un antipasto da servire ai propri ospiti o un piatto unico per saziarsi con gusto, se si è di fretta, facile ed economico da preparare.
Grazie a questi crostoni con zucchine e uova al parmigiano è possibile gustare le ultime zucchine di stagione in modo davvero goloso.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
4 fette di pane casareccio (segale, nero, ai cereali, integrale, ecc.)
400 gr. di zucchine Trombette di Albenga
1 cipollotto
4 uova
4 cucchiai abbondanti di parmigiano reggiano
4 cucchiai di latte
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.
pepe nero q.b.

Tagliare le zucchine a rondelle e tritare finemente il cipollotto.
In una padella antiaderente scaldare un filo di olio, aggiungere il cipollotto tritato e farlo rosolare per qualche minuto prestando molta attenzione a non farlo bruciare (aggiungere eventualmente un po’ di acqua tiepida).
Quando il cipollotto sarà ben rosolato, aggiungere le zucchine a rondelle, un po’ di sale e saltarle in padella per qualche istante.
Aggiungere un paio di cucchiai di acqua e portare a cottura le zucchine che dovranno risultare molto morbide.
Tostare il pane su una piastra antiaderente fino a quando sarà croccante e dorato.
In una ciotola rompere le uova, aggiungere il latte, il parmigiano e il sale e sbattere per bene con l’aiuto di una frusta.
Quando le zucchine saranno cotte schiacciarle leggermente con i rebbi di una forchetta, aggiungere il composto di uova e cuocere mescolando di continuo in modo che il tutto risulti ben amalgamato.
Versare il composto di zucchine e uova sui crostoni di pane.
Spolverizzare i crostoni con zucchine e uova al parmigiano con un altro po’ di parmigiano e un’abbondante macinata de pepe nero.
Servire i crostoni con zucchine e uova al parmigiano ben caldi.
E’ possibile insaporire il composto di uova e zucchine con peperoncino, paprika dolce, zafferano, curry.
Le zucchine possono essere sostituite da altre verdure a piacere: carciofi, piselli o fave.
E’ possibile impiattare le zucchine e uova al parmigiano in cocottine monoporzione, al posto dei crostoni usati come base, guarnite con striscioline di pane tostato.

Insalata di champignon, ricetta sprint.

L’insalata di champignon è un piatto facile e veloce da preparare e ideale da servire come antipasto; pochi ingredienti semplici da reperire dal momento che gli champignon si trovano tutto l’anno e il parmigiano e uno dei capi saldi della tradizione culinaria italiana.
Grazie all’unione del gusto degli champignon con il gusto del parmigiano il sapore di questo piatto sarà davvero inconfondibile.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
300 gr. di champignon
 
60 gr. di scaglie di parmigiano reggiano
1 limone
olio extra vergine di oliva q.b.
pepe nero q.b.
pepe bianco q.b.
un pizzico di sale

Pulire gli champignon staccando i gambi con un movimento rotatorio dalle cappelle.
Eliminare dalle teste la pellicina esterna e rimuovere dai gambi le radici e i residui di terra raschiandoli leggermente con l’aiuto di un coltellino.
Immergere gli champignon per qualche istante in acqua e succo di mezzo limone per evitare che anneriscano.
Tagliare gli champignon a fettine molto sottili.
Con l’aiuto di un pelapatate tagliare a scaglie il parmigiano.
Sistemare gli champignon su un piatto da portata e ricoprirli con le scaglie di parmigiano.
In una ciotola preparare l’emulsione con cui condire l’insalata di champignon mescolando energicamente l’olio, il succo di mezzo limone e un pizzico di sale.
Versare l’emulsione ottenuta sugli champignon e le scaglie di parmigiano.
Spolverizzare l’insalata di champignon con pepe nero e pepe bianco macinati freschi.
Far riposare l’insalata di champignon in frigorifero per circa mezz’ora (ma toglierla dal frigo un paio di minuti prima di servirla in tavola).
E’ possibile arricchire e insaporire l’insalata di champignon con pinoli tostati o nocciole, prezzemolo o erba cipollina tritati, radicchio rosso di treviso o rucola.
Accompagnare l’insalata di champignon con crostoni di pane rustico fatti in casa e aromatizzati all’aglio, schiacciatine all’olio extra vergine di oliva o pezzi di pane carasau.

Polpette di patate, ricetta finger food.

Le polpette di patate sono un delizioso aperitivo finger-food semplicissimo da preparare e di basso costo.
Il bello di queste polpette di patate? Si possono insaporire e aromatizzare con le spezie e le erbe che più piacciono e possono essere accompagnate da tantissime salsine golose.
Croccanti fuori e morbidissime dentro: una tira l’altra!

INGREDIENTI PER 20/25 POLPETTE:
300 gr. di patate bollite
2 uova
50/60 gr. di pangrattato
50 gr. di parmigiano
1 cucchiaio di prezzemolo
olio di semi
sale
pepe nero
farina

Pelare le patate bollite ormai fredde e schiacciarle aiutandosi con i rebbi di una forchetta (in modo abbastanza grossolano per dare alle polpette una consistenzapiù rustica).
Versare le patate in una ciotola e aggiungere le uova, il parmigiano, il pangrattato, il pepe nero, il prezzemolo (potete aromatizzarle anche con paprika dolce, peperoncino, noce moscata, erba cipollina, basilico…) e un po’ di sale.
Impastare per bene fino ad ottenere un composto facilmente maneggiabile (proprio come con le polpette di carne).
Formare le polpette di patate (di 3/4 cm di diametro) e passarle nella farina.
Aiutandosi con un colino eliminare la farina in accesso.
In una padella dai bordi alti scaldare dell’olio di semi e cuocere circa cinque polpette di patate per volta (in modo da ottenere un cottura e una doratura uniforme).
Scolare le polpette di patate solo quando saranno ben e dorate e sistemarle su della carta assorbente per eliminare l’eccesso di olio.
Servire le polpette di patate calde con salse di accompagnamento (rubra, maionese, panna acida all’erba cipollina, salsa tartara, salsa aioli, salsa andalusa, fonduta al parmigiano…).


Antipasto piemontese di verdure.

Antipasto piemontese di verdure: il nome della ricetta dice già tutto.
Regione ricca di antipasti il Piemonte: l’antipasto piemontese di verdure è uno di quelli più classici e tradizionali da preparare in questo periodo per essere poi gustato nei mesi autunnali e invernali.
Come tutte le ricette della cucina casalinga e tradizionale esistono tantissime ricette di antipasto piemontese (alcune prevedono i cetriolini, altre prevedono le zucchine tra gli ingredienti anche se personalmente reputo che queste ultime non si sposino assolutamente con il pomodoro) e io vi propongo quella che mi ha insegnato mia nonna.

INGREDIENTI PER 15 BARATTOLI DI ANTIPASTO PIEMONTESE DA 250 GR.:
6 grossi pomodori maturi
500 gr. di carote
500 gr. di fagiolini
500 gr. di cipolline borettane
500 gr. di sedano
500 gr. di peperoni rossi
500 gr. di peperoni gialli
400 gr. di olive verdi denocciolate
400 gr. di cipolline sott’aceto
500 ml. di olio e.v.o.
400 ml. di acete di mele
sale q.b.

Tagliare i pomodori a pezzettoni e farli cuocere in una pentola per 15/20 minuti eliminando l’eventuale acqua in accesso.
Passare i pomodori al passaverdure.
Lavare accuratamente tutte le verdure, asciugarle per bene e poi tagliare a pezzi piuttosto piccoli e regolari in modo che la loro cottura sia uniforme.
Versare la passata di pomodoro in un’ampia pentola e aggiungere l’olio, l’aceto di mele, il sale le carote, le cipolline borettane e il sedano.
Far cuocere per circa un quarto d’ora mescolando di tanto in tanto.
Aggiungere a questo punto i fagiolini, il cavolfiore e i peperoni e cuocere per circa altri dieci quindici minuti (il modo più sicuro è sempre quello di assaggiare le verdure che devono essere sì cotte pur mantenendo una certa consistenza “croccante) mescolando di tanto in tanto.
A fuoco spento aggiungere le olive e le cipolline sott’aceto.
Lasciare riposare l’antipasto piemotese per 6/8 ore, mescolando di tanto in tanto, in modo che si insaporisca per bene.
Trascorse le 6/8 ore versare l’antipasto in barattoli da 250 gr. e procedere alla sterilizzazione facendoli bollire per circa dieci/quindici minuti.
Servire l’antipasto piemontese con un uovo sodo, per ogni commensale, tagliato in quattro spicchi e crostoni di pane tostato.
Una vera delizia!!!

Conservo il mio antipasto piemontese nei barattoli della Bormioli.


Polpette di pane.

Le polpette di pane sono una deliziosa idea da presentare come antipasto o aperitivo: croccanti fuori e dal cuore morbido sono irresistibili.
Queste polpette di pane sono molto facili e veloci da preparare; in più vi faranno fare una gran bella figura con davvero pochissimi euro di spesa.

INGREDIENTI PER CIRCA 16/20 POLPETTE
(4 PERSONE):
200 gr. di mollica di pane (vi consiglio un pane casereccio ai cereali)
3 uova
30 gr. di grana padano o parmigiano reggiano
timo q.b.
maggiorana q.b.
sale q.b.
pepe nero q.b.
olio di semi di girasole e di arachidi (per friggere)
PER LE SALSE DI ACCOMPAGNAMENTO:
8 cucchiai abbondanti di sugo di pomodori rustico
100 gr. di ricotta
2 cucchiai abbondanti di grana padano o parmigiano reggiano
olio q.b.
3/4 cucchiai di latte

Iniziare a preparare l’imapsto delle polpette frullando al mixer la mollica di pane con le uova, il timo e la maggirana tritati, il grana padano o il parmigiano reggiano, sale e pepe nero.
Formare con l’impasto ottenuto delle polpette di circa 4 cm di diametro.
Passare le polpette dentro un po’ di farina, eliminando con l’uso di un colino quella in accesso.
In una padella scaldare l’olio di semi e friggere 4/5 polpette alla volta in modo da ottenere una frittura uniforme.
Friggere le polpette fino a quando saranno belle dorate e croccanti.
Scolare le polpette su carta assorbente per eliminare un po’ di unto.
In una padella scaldare otto cucchiai abbondandanti di sugo di pomodori rustico.
Frullare al mixer la ricotta con un filo di olio e il latte fino ad ottenere una crema liscia.
Scaldare la crema di ricotta a bagnomaria e quando sarà calda aggiungere il grana mescolando per bene in modo che si sciolga e si amalgami alla salsa.
Versare le due salse di accompagnamento in rispettive ciotole da portata.
Sistemare matà delle polpette nella ciotola con il sugo di pomodoro e l’altra metà nella ciotola con la salsa di ricotta e parmigiano.
Servire le polpette calde e spolverizzare con un po’ di pepe nero macinato fresco.