Tortelloni con paté di fagiano Boscovivo

dsc_6590

Cominciamo a fare le prove per delle ricette per le feste di Natale. Questa la trovo molto adatta e giustamente raffinata per una giornata speciale. Ho scelto qualcosa che possa arricchire i menù e che di solito non usiamo: il paté di fagiano!
Non si trova così facilmente, ma l’azienda toscana Boscovivo ci viene incontro con tanti ottimi prodotti per imbandire le nostre tavole. Eccellenza e qualità, come solo le nostre piccole aziende a conduzione familiare sanno dare, il vero made in Italy che ci invidia tutto il mondo.
Per le feste poi è giusto fare la pasta fatta in casa per le persone che amiamo! Forza! Armiamoci di mattarello ed iniziamo ad impastare!

dsc_6585

Ingredienti

  • Farina di semola di grano duro gr 300
  • 3 uova
  • Sale
  • Un barattolino di patè di fagiano Boscovivo linea “Delizie e Capricci”
  • Burro gr 50
  • Qualche grano di pepe rosa in salamoia
  • Qualche foglia di origano fresco e timo

Preparazione

Visto che stiamo facendo un piatto per le feste, ho pensato di fare una versione magnum dei tortelli. E’ vero che la tradizione vuole che a Natale si servano i tortellini in brodo, però anche un pizzico di innovazione non guasta. A me piace preparare la pasta con la farina di grano duro però usate quella che più vi piace, anche quella di grano tenero va bene e scegliete anche lo spessore che preferite.

Disponete la farina a fontana, mettete al centro le uova, un pizzico di sale (anche su questo ci sono molte teorie) e iniziate ad impastare. Se è la prima volta che fate la pasta fresca, potete mettere prima la farina e le uova in una ciotola ed in un secondo momento passare alla spianatoia. Bisogna impastare almeno per 10/15 minuti.

Quando avrete ottenuto una bella palletta liscia, mettete l’impasto a riposare almeno mezz’ora. Riprendete l’impasto e stendetelo con un mattarello. In alternativa, potete usare la “nonna Papera”, la macchina per stenderla.

Con un coppapasta ricavate dei cerchi, mettete al centro del cerchio un cucchiaino di paté, inumidire il bordo del cerchio con un po’ d’acqua ed un pennello e poi chiudere il tortellone. Prima si forma una mezzaluna, pigiate i bordi e poi chiudete i lembi esterni. Facilissimo.
Forse i primi verranno un po’ bruttini ma mano a mano verranno sempre meglio, non vi scoraggiate!dsc_6588

Visto che i tortelloni sono già ricchi di sapore e preziosi, non serve preparare un condimento molto complicato. Fateli bollire in abbondante acqua salata poi scolateli e conditeli con un pochino di burro, qualche erba aromatica e qualche grano di pepe rosa che ricordino nel piatto un po’ il pungitopo natalizio. Verrebbero ancora meglio se li faceste saltare un minuto in una padella con il condimento, in questo caso scolateli bene al dente. Potete spolverali con il parmigiano reggiano. Vedrete che sarete molto soddisfatti del risultato e i vostri commensali apprezzeranno molto. Buon divertimento e buon appetito!

dsc_6592

 

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Precedente I vini naturali di Marilena Barbera a Siciliainbocca Successivo L'Etna di Ciro e Stef Biondi a Siciliainbocca