Torta di compleanno

10646632_10203601934103283_8354183124927470838_n

A me le torte piacciono soprattutto buone anche se qualche volta mi diverto con la pasta di zucchero. E’ vero che una torta deve essere anche bella, ma se poi non è buona….che gusto c’è? Questa non è particolarmente difficile, solo un po’ lunga però è molto gustosa. Vale la pena di perderci un po’ di tempo.

Ingredienti

Per la torta

  • Farina gr 200
  • Burro gr 140
  • 5 uova
  • Zucchero gr 150
  • Mandorle gr 200
  • Yogurt intero gr 125
  • Una bustina di lievito

Per la farcia

  • 4 uova
  • Farina gr 100
  • Zucchero gr 150
  • ½ litro di latte
  • 1 baccello di vaniglia
  • Una tazzina di caffè
  • Cioccolato fondente a scaglie

Per la ganache

  • Cioccolato fondente gr 250
  • Panna fresca gr 250
  • Burro gr 30

Per la decorazione

  • Panna montata
  • Lamponi
  • more

Lavorate il burro con lo zucchero e quando saranno spumosi unitevi i tuorli, la farina, le mandorle tritate finemente e il vasetto di yogurt. In ultimo aggiungete le chiare montate a neve ferma e il lievito. Versate il composto in una tortiera e infornate a 200° per circa 40 minuti. Lasciate raffreddare la torta poi tagliatela orizzontalmente. Bagnate i due dischi con il caffè zuccherato.

Ora preparate la crema. Fate bollire il latte con la vaniglia. Sbattete 4 uova intere con lo zucchero, unite la farina  e diluite con il latte. Portate ad ebollizione a fuoco medio e fate cuocere per qualche minuto. Fate raffreddare un pochino e poi spalmate la crema sul disco inferiore e spolverizzate con scaglie di cioccolato. Unite i due dischi.

Passiamo ora alla ganache. Scaldate la panna con il burro e portate quasi al bollore. Spegnete il fuoco e versate il cioccolato ridotto in scaglie con un coltello. Aiutandovi con una frusta fate sciogliere il cioccolato e otterrete una crema piuttosto densa. Prendete un vassoio, mettete sopra una griglia e quindi la torta. Versate la ganache sulla torta ricoprendola tutta anche sui lati, spalmandola delicatamente con una spatola. Quando si raffredderà, diventerà solida. Potete anche riporla in frigo per raggiungere prima la consistenza voluta.  Ora la potete decorare a piacere o come vi ho suggerito nella foto. Buon appetito!

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Precedente Colle del Giglio: a pranzo con Juri Chechi Successivo Taste of Roma 2014