Scarola in tegame con le olive

Questa è una ricetta basic anche per chi è alle prime armi. Visto che i miei amici la gradiscono parecchio mi sono detta che valeva la pena buttarla giù. E’ una ricetta tipicamente partenopea con diverse varianti a partire dalle olive, ho usato una Leccino ma spesso viene usata anche un’Itrana l’importante è che siano denocciolate perché si gustano molto meglio. C’è chi mette anche pinoli ed uvetta, vedete voi come vi piace di più.

Ingredienti

  • Scarola 1 kg
  • 3 o 4 spicchi d’aglio
  • Qualche filetto di acciuga sottolio
  • Un cucchiaio di capperi desalati
  • Qualche cucchiaio di Oliva Leccino denocciolata “Frutto d’Italia”
  • Olio evo

Preparazione

Tagliate a pezzi la scarola e mettetela a lavare. In un tegame ampio (ho preso uno da 34 cm) lasciate imbiondire l’aglio e sciogliete un paio di filetti di acciuga. Scolate velocemente la scarola e versatela nel tegame quando ancora ha un po’ di acqua. Lasciatela stufare dolcemente in modo che si appassisca piano, piano. Quando è quasi cotta, aggiungete altri filetti di acciuga a pezzetti, i capperi a qualche cucchiaio di olive. Aggiustate di sale alla fine dopo aver assaggiato. Facile,  facile e gustosa. Spesso viene utilizzata per farcire una focaccia, appunto la famosa pizza di scarola.

 

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Precedente Torta di mele di Concetta Successivo Baccalà con la caponata siciliana