Nasce Goormee il nuovo blog di Francesco Coccia

Nasce Goormee il nuovo blog dedicato alle nostre eccellenze gastronomiche ed enologiche.

Ha preso il via da poco Goormee.com, un blog che non vuole soltanto raccogliere ricette per gli amanti della cucina come lo intendiamo di solito, ma vuole essere qualcosa di più. Un blog, se vogliamo, “evocativo ed educativo” nei confronti delle meraviglie enogastronomiche d’Italia, di cui questo paese è ricchissimo. Una serie di eccellenze che, spesso, sono sconosciute anche a noi italiani: non solo i prodotti più emblematici come il Parmigiano Reggiano, il prosciutto di Parma, la mozzarella di bufala campana o il Prosecco di Valdobbiadene ma soprattutto le produzioni meno conosciute legate, per esempio, ai presidi Slow Food sparsi su tutto il territorio nazionale. Realtà che meritano di essere conosciute con maggiore attenzione, così come i produttori, la storia, la tradizione, il territorio, in un viaggio ideale che ricorda un po’ il conoscere una persona e che mira ad accrescere la consapevolezza di tutti i consumatori rispetto a queste, per migliorarne l’esperienza e la soddisfazione gustative a 360 gradi.

Goormee vuole candidarsi ad essere un punto di riferimento o uno spazio virtuale in cui ci si possa scambiare informazioni, conoscenze ed esperienze. O, se volete, una piccola guida (con tutti i suoi limiti), specie per chi non è italiano ma ama questa terra, le sue tradizioni, la sua storia millenaria, i suoi paesaggi ed anche i prodotti della sua cucina che hanno, di fatto, rappresentato e tuttora rappresentano l’Italia nel mondo con grande successo.

Goormee intende rivolgersi quindi a tutti coloro che, nel mondo, coltivano la passione del buon cibo e del buon bere italiani, ma che conoscono solo parte di questa interessante realtà, magari quella relativa alla loro zona d’origine, o quella legata ad un soggiorno, e vogliono ampliare i loro orizzonti.

COMBATTERE IL FENOMENO DELL’ITALIAN SOUNDING

Un altro dei propositi di questo blog è quello di cercare di contribuire alla conoscenza ed alla diffusione del vero food “made in Italy” e delle sue eccellenze enologiche.

Sempre più spesso, infatti, ci imbattiamo in diversi tentativi, più o meno fraudolenti, di riprodurre la cucina italiana ed i suoi prodotti: dagli improbabili, ma a quanto pare conosciutissimi, “spaghetti bolognese” ai “macaroni carbonara” e via fino al “Parmesan”, annaffiati magari da un ottimo “Barollo” (sic!). Sono solo alcuni esempi del fenomeno dell’”italian sounding” (prodotti che sembrano italiani per via del nome) ma emblematici della confusione che regna sovrana sul tema e della scarsissima, se non nulla, conoscenza di un patrimonio che invece esprime, cultura, storia, tradizioni, dedizione, che racconta di incantevoli territori e che rappresenta nel mondo il nostro Paese. Un fenomeno che costa all’Italia un enorme danno economico oltre che di immagine.

Ecco allora la necessità di raccontare, promuovere, salvaguardare, diffondere tutto il buono del made in Italy a tavola, specie al di là dei nostri confini.

I prodotti, così come il modo in cui si ottengono, sono frutto di secolari tradizioni tramandate di generazione in generazione, vanno spiegati per poterli veramente apprezzare. Comprendere la fatica ma anche la passione che sta nei gesti di chi li produce ci fa capire l’amore per le cose buone e genuine tanto quanto l’attenzione ed il rispetto per il territorio in cui quel prodotto nasce e ne rappresenta la tipicità.

Che sia un vino o un salume, tutti i prodotti parlano della millenaria tradizione gastronomica italiana, fatta di tanta varietà ma anche di tanta passione per la qualità che, insieme, costituiscono le basi della dieta mediterranea, recentemente assurta a Patrimonio Culturale Immateriale dall’Unesco per i suoi effetti benefici, sia fisici che psicologici, ormai scientificamente dimostrati.

DIFENDIAMO E DIFFONDIAMO IL MADE IN ITALY

Obiettivo di questo blog è dunque trasmettere nella maniera più corretta possibile la cultura italiana del cibo attraverso la conoscenza dei singoli prodotti che la costituiscono, dando la possibilità al lettore di acquisire consapevolezza dell’importanza di scegliere il vero made in Italy.

Goormee vuole offrire, grazie al contributo di tutti coloro che vorranno farne parte, il suo piccolo sostegno alla conoscenza e alla diffusione di questa grande ricchezza nazionale ancora poco valorizzata e che racchiude uno dei patrimoni più belli e preziosi che l’Italia può presentare con orgoglio.

Un sentito ringraziamento al team della web agency  Kma di Roma per la professionalità e la pazienza dimostrate nel raccogliere prima, e nel convogliare poi, in modo organico e razionale, le mie esigenze ed idee e renderle praticabili attraverso la realizzazione del sito e di tutta la parte tecnica.

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Precedente Bererosa 2017 la festa dei rosati Successivo Insalata di murici (sconcigli, bocconi... vedete voi)