Il Viaggio a scuola tra i fornelli… senza glutine!

DSCF8003Come è nata questa avventura? Forse il caso… il destino… o non lo so… non vorrei disturbare Forze troppo alte da implicare nella mia umile realtà… Fatto sta che un giorno qualche mia collega/amica ed io ci siamo ritrovate davanti ai fornelli di una vera cucina… quella di un ristorante… di quelle serie che funzionano con forno Rational. abbattitore e tutto il resto….. e non solo! Vicino a noi un executve chef con i controfiocchi… come avrebbe detto l’Ammiraglio Danilo Marconi ….mio insegnante di Tango argentino!

La prima cosa che voglio sottolineare, quella che mi ha colpito “di pancia”, è l’amore per la cucina senza glutine nato da una persona che non ha problemi di celiachia. Forse è questo il vero spirito di cucinare per gli altri…il piacere di rendere felice il prossimo. Lo chef Luca Casciani si gratifica nello sguardo felice di un bimbo felice di poter mangiare delle pizzette alla sua festa di compleanno, del bacio di una bimba entusiasta della sua torta per la prima Comunione… la gratitudine dei bambini celiaci è la sua carica di energia che lo spingono a sperimentare nuove farine, nuovi studi per ottenere risultati sempre migliori, per raggiungere l’eccellenza che non si misura in stelle ma spesso in baci di bimbi….

Inizialmente avremmo dovuto fare 4 lezioni, poi diventate 5 (forse per la cocciutaggine delle alunne?) per riuscire a preparare un pranzo senza glutine dall’antipasto al dolce abbiamo studiato la cucina italiana dal Rinascimento ai giorni d’oggi, i vari tagli di carni, i diversi tipi di cotture e l’apporto calorico degli alimenti.

Ci siamo dilettate a spadellare di tutto…. Ho visto cose che voi celiaci non immaginate di poter mangiare…. Focacce… pizzette…. Pane… pasta fresca… bigné…. Il tutto con la dolcezza mista a rigorosità del mitico chef Luca Casciani e la sua Brigata… che merita una menzione particolare! Forse qualcuno di noi è avvezzo a quei malagurati ristoranti frequentati da Gordon Ramsey…. Dove si vede di tutto e di più…. Con parolacce e tutto il resto…. Ma non a Il Viaggio…. Coordinamento, affiatamento, vero spirito di squadra… noi estranee sembravamo non creare nessun fastidio anche quando la sala era piena e noi fagocitavamo totalmente lo chef per le nostre lezioni…. La brigata di cucina soprendentemente continuava imperterrita ed in silenzio ad operare come una vera macchina da guerra senza sosta, sfornando i manicaretti più complicati.  Ricordo una sera che era la prima volta che avrebbero adottato il nuovo menù serale…. Un po’ di brusio…. Tutti con il nuovo menù in mano a controllare l’esattezza del loro operato…. Con molto rispetto ogni tanto qualcuno sottovoce chiedeva:” chef, scusa……” Nessuno ha mai perso la pazienza, tutti coordinati e volenterosi…un vero spettacolo! Le comande che arrivavano, i tavoli venivano chiamati ad uno ad uno…. Come se niente fosse… come se noi non esistessimo….Fantastico!!!

E Lui… tutto dedito alle nostre banali domande, alle nostre amene difficoltà nel preparare una quiche o un flan… risultati di studi e prove infinite per ottenere dei risultati che non hanno nulla da invidiare a prodotti con glutine se non a volte superiori…. Calmissimo risolveva con nonchalance i nostri problemi!

I buoni propositi sono di creare una nuova rubrica nel mio blog con ricette senza glutine  e di continuare a seguire gli studi e le iniziative dell’executive chef Luca Casciani nel suo percorso evolutivo.

Abbiamo imparato moltissimo e non solo ricette da scrivere su un blocco, ma a lavorare in squadra, a gioire nel dare soddisfazione a dei commensali particolari… un grande maestro di vita… Esperienza memorabile per noi tutte che ricorderemo grazie a qualche sgraziato scatto fotografico ma molto di più grazie a quanto ci è rimasto nel cuore….. Con gratitudine, grazie chef Luca!DSCF8002 DSCF8041 DSCF8044 DSCF8045 DSCF8046 DSCF8001

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Precedente I cantucci Successivo La tartare di manzo

2 commenti su “Il Viaggio a scuola tra i fornelli… senza glutine!

  1. Ciao scusami se ti disturbo, sono una “vicina di blog”
    vorrei chiederti informazioni sul corso di cucina per celiaci
    la durata del corso,, quali ricette hai realizzato, se hai sostenuto una prova finale e, se non sono indiscreta, il costo complessivo.
    Grazie per la tua disponibilità, ti auguro una buona giornata.
    Sally

    • Cristiana Curri il said:

      Ciao Sally,
      nessun disturbo. Il corso è durato 5 lezioni e la prova finale consiste nel cucinare per i clienti della serata di fine corso (una sesta serata). Il costo non me lo ricordo perché è già passato qualche mese… ma era assolutamente accessibile, meno di 100 euro sicuramente. Abbiamo fatto pasta fresca, quiche, focacce, pane… e tante altre cose oltre a studiare diverse dispense che ci sono state fornite senza altri costi. Comunque se chiami Il Viaggio di via Isonzo a Roma ti sapranno dare indicazioni più precise e aggiornate.
      Un abbraccio cara vicina 😀

I commenti sono chiusi.