Chef on the road – Lo Zafferano a Rendola

Chef on the road

La nostra avventura è iniziata domenica 28 ottobre 2012. E’ stato un po’ come iniziare un viaggio verso l’ignoto perché non avevamo mai avuto esperienze di questo tipo. Paola, Beatrice ed io siamo partite da Roma nel pomeriggio alla volta di Orvieto, dove ci aspettava Velia De Angelis e abbiamo proseguito per Rendola dopo aver preso un ottimo caffè preparato da Gianluca alla Champagneria.

In Champagneria

Con un po’ di fortuna, abbiamo trovato la Fattoria di Rendola, una splendida struttura del 1700 e siamo state accolte dal sorriso della signora Franca Cilibrizzi che ci ha consegnato le chiavi delle nostre stanze: le romane nel fienile e Velia nella torretta, tutto perfettamente ristrutturato e molto accogliente. L’arredamento caldo e un po’ country ha come fil ruoge le perle… onnipresenti. L’unica nota dolente il freddo… i riscaldamenti erano ancora spenti e la signora Franca ci ha dato una stufetta che ha stemperato un pochino la torretta e nel fienile abbiamo usato i phon per scaldare le stanze…

Ben presto è arrivata l’ora di cena. Il mitico e impagabile Luca Borghini ci ha detto di chiedere alla signora Franca che, con molto candore, ci ha confessato che il personale era stato mandato via (complice il Drago Luca) per farci prendere confidenza con la cucina e che avremmo dovuto preparare la cena da soli.  Nel ristorante abbiamo trovato altri componenti del gruppo e abbiamo dato la ferale notizia… tutti un po’ basiti… tranne il salomonico Antonio Scaccio che con fare tranquillo e gioviale ha detto “ci penso io, vi preparo qualcosa”…. Il “qualcosa” è stata una spettacolare pasta fresca con broccoli, pinoli tostati, alici e pane grattugiato. Ovviamente abbiamo trovato in dispensa tante altre cose: dell’ottimo affettato, le strepitose mozzarelle di bufala di Angela “Sole Nero” e altro ancora. L’obbiettivo di Luca è stato raggiunto abbondantemente, dopo poco la squadra si era già amalgamata… niente unisce di più di un buon pasto… e le chiacchiere notturne intorno ad un fuoco… rigorosamente spento! Brrrrrr!

Ci siamo ritrovati a colazione pronti ad affrontare la giornata che ci avrebbe riservato grandi emozioni.

Zafferano Il Re dei Re

Piano piano è arrivato tutto il resto del team di Chef on the road capitanato da Luca Borghini con l’inseparabile Shady Hasbun e sono partite le interviste in diretta della radio Passaparola. I lavori hanno avuto inizio e ognuno ha preparato dei piatti sul tema dell’evento, lo zafferano sponsor Il Re dei Re di Fabio Elettrico. Per esempio, la poliedrica chef e scrittrice brillante Giovanna Geremicca (o signora Cioccolato),  ha preparato dei tortelloni al cacao con ricotta e zafferano su ragout di chianina. Velia De Angelis, protagonista della trasmissione televisiva “Chef per un giorno”, ha sfornato panini soffici ripieni di varie delizie. Il celeberrimo chef dei vip, Antonio Scaccio ha preparato diverse pietanze, con mia somma goduria, una più bella e più buona dell’altra tutte con ingredienti vegani, ho imparato da lui a fare il seitan e mi sono divertita un mondo! La sinergia ma soprattutto la sintonia del gruppo ha portato ad imbandire dei tavoli pieni di leccornie di ogni tipo. Simone Baldi, chef padrone di casa, dall’alto della sua statura ha dominato e vegliato su tutti. Con mia sorpresa, mentre stavo al pc, Simone si è avvicinato e mi ha porto gentilmente un piatto con la sua bavarese allo zafferano… una fresca delizia. Grazie!

Luca Borghini

Un altro bel momento è stato quando ci siamo emozionati mentre Velia e Luca hanno scartato i ritratti ad acquarello che ha dipinto per loro l’artista Maria Luisa Russo, grande assente dell’evento.

Nella cucina a vista parte del team all'opera... i miei amici

 

Come non citare il sorriso di Giovanni Puleri che ho ammirato mentre preparava i riccioli di caramello? E Vincenzo Petrizzelli e le sue focacce? Direttamente da “La prova del cuoco” Shady e la sua crema di castagne oltre agli immancabili cous cous dolci e salati? Silvia Iacoponi, vincitrice del contest ha preparato dei ravioli allo zafferano ripieni di pappa al pomodoro. Angela “Sole nero” ha preparato tanti piatti con materie prime eccellenti che abbiamo anche potuto apprezzare in purezza. La food blogger Shamira di Lovely cake, ha preparato una miriade di piatti. Willi… oh Willi La Paglia… che piacere averti conosciuto!  E ci vogliamo dimenticare del folletto del gruppo? Francesca Burzi! La chef più ilare, rumorosa e simpatica che io conosca!

Tavola imbandita

In mezzo a tutti questi chef e food blogger tre silenziosi angeli Serena, Giulia e Francesca che hanno collaborato con tutti. La mia amica Paola Pi, regina del caffè che ha preparato un po’ per tutti, ha scattato circa 1000 foto che hanno immortalato ogni momento di queste giornate!

“L’evoluzione di una noce”… non il frutto…ma quello della limousine! No, non sono pazza! Alberto Rossi e il suo adorabile figlio Marco ci hanno deliziato con tartare, carpacci, straccetti di carne bovina razza limousine tagliati e preparati da questi due eccelsi macellai gastronomi di Arezzo con tanto di lezione su questo prodotto di eccellenza.

Nessuno dimenticherà lo stupore che hanno suscitato le fantastiche torte di Tiziana Tinari!

Le torte di Tiziana Tinari

 

L’artefice di tutto, Luca Borghini:

“La gloria di colui che tutto move

per l’universo penetra, e risplende

in una parte più e meno altrove.

Nel ciel che più de la sua luce prende

fu’ io, e vidi cose che ridire

né sa né può chi di là sù discende”…

 

Tutto è pronto. Arrivano gli invitati accolti dalla stupenda hostess Beatrice Panzolini (cuore di mamma!).  Gli chef indossano le belle divise vermiglio di Solochef di Maria Grazia Senatori e la festa inizia! Ci hanno raggiunto anche altri amici come Luca Puzzuoli e Moreno Nazzaretto da Orvieto organizzatori di Risate & Risotti e le Pellegrini Artusi che ho rivisto con molto piacere, presente anche l’attore Stefano Simondo. Stefania Pianigiani ha intervistato tutti e ha preso appunti per recensire minuziosamente la serata. 

Le sale si sono riempite e i piatti andavano e venivano dalla cucina con piena soddisfazione di tutta quella pletora di amanti della buona cucina e della buona compagnia. Che successo!!!

Chef on the road… to be continued!

 

La squadra... quasi tutta!
Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!

Related posts:

Precedente Risotto allo zafferano con guanciale di cinta senese e porro, profumato con Gewurztraminer su bagnetto di pecorino di Pienza con perle di zafferano Successivo Costolette di agnello con zafferano e fiori di lavanda

4 thoughts on “Chef on the road – Lo Zafferano a Rendola

  1. se volevi farmi commuovere ci sei riuscita alla grandeee grazieeeee stupendo scritto con il cuore ….grazie a tutti voi e’ possibile tutto cio. …. baci lo chef

  2. Bellissimo resoconto Cristiana! Quasi quasi mi sembrava di esserci… e infatti c’ero!!! Bravissima, non hai tralasciato nessuno, perchè ognuno ha contribuito a rendere l’evento speciale!

  3. paola il said:

    L’articolo più bello in assoluto! Grazie Crì…. mi hai commossa…. <3 smuakkk

I commenti sono chiusi.