Pasta per pizza con lievito madre

lievito madre

 photo Ci stiamo trasferendo_zpsuoccljns.gifCome sapete, qualche giorno fa mi sono procurata del lievito madre vecchio di ben 5 anni!
Dopo il primo rinfresco ho voluto subito testare la sua efficacia con l’impasto più difficile che si potesse fare: la pasta per pizza!
Solitamente se non si è esperti di pasta madre è preferibile iniziare dal pane, con meno possibilità di fallimento.
Invece la pasta per pizza con lievito madre è leggermente più delicata e subito si nota qualsiasi errore.
Ma cominciamo per gradi.

Le proporzioni

Ovviamente esiste una proporzione più o meno fissa per poter aggiungere del lievito madre alla farina e non è la stessa del lievito di birra.
Il rapporto tra farina e pasta madre è 1:5, ovvero se utilizzate 500g di farina, basteranno 100g di lievito madre.

E’ semplicissimo no?
Ora che sapete come si usa e come si prepara (guida qui) e in che quantità si usa, possiamo procedere col preparare un’ottima pasta per pizza con lievito madre.

Ingredienti

  • Farina 500g
  • Lievito madre 100g
  • Acqua 200ml
  • Sale 1 cucchiaio raso
  • Un cucchiaino di zucchero

Procedimento

Separate dal lievito la porzione che vi serve. Solitamente è molto pesante, quindi vedrete che ve ne basterà davvero poco.
Posizionatelo in una ciotola e innaffiatelo con l’acqua tiepida.
Aggiungete un cucchiaino di zucchero al tutto e lasciatelo riposare senza mescolare per almeno 5 minuti.

Quando lo riprenderete sarà ben morbido e potrete cominciare ad aggiungere la farina.
Mescolate con una forchetta questo impasto molto molle e quando comincerà ad addensarsi, unite anche il sale.

Formate una pallottola ben soda e lasciatela crescere in un luogo riparato.
Contate almeno 5/6 ore di lievitazione, dato che il lievito madre si attiva molto lentamente.
Potete anche preparare l’impasto la mattina per la sera o la sera prima per la mattina dopo.
Più cresce e meglio è.

[line]

Ricetta mini pizze fritte con lievito madre

lievito madre

Io ho preparato delle mini pizze fritte (farle grandi mi faceva sentire troppo in colpa, tutto sommato era lunedì!) ripiene di ricotta di bufala, fior di latte e prosciutto cotto.

Il sapore era davvero sublime e sembrava di passeggiare per i vicoli di Napoli con in mano una pizza fritta cicoli e ricotta. Ah, che sogno.

Comunque, se come me volete stupire i vostri ospiti e farli mangiare a sazietà, potete utilizzare la vostra pasta per pizza con lievito madre (sostituibile con della semplice pasta con lievito di birra) per queste buonissime pizze fritte.

Stendete la pasta con uno spessore di circa 3/4mm, se non vi va di mettervi a misurare con un righello (non lo fa nessuno, non preoccupatevi), basterà stenderla non troppo sottile, in modo che se vi appoggiate un dito, rimanga leggermente la forma del vostro polpastrello.

Con un coppapasta o semplicemente un bicchiere ben largo ritagliate dei dischi di pasta.

In una ciotola mescolate dell’ottima ricotta di bufala (io ho usato quella del Caseificio Nonna Vincenza strabuonissima), mescolata ad un goccio di latte, sale, pepe (abbondante) e del prosciutto cotto sfilacciato.

Ho tagliato anche dei cubetti di ottimo fior di latte per ottenere un ripieno filante.

Ho posizionato un cucchiaino colmo sulla metà dei dischi, tre o quattro cubetti di fior di latte e ho chiuso con un altro disco, pressando benissimo i bordi per evitare di far uscire il ripieno.

Ho fritto in abbondante olio di semi mantenendo in immersione le mini pizze fritte e ho servito ben calde con una spolverata di sale e pepe macinato.

Per ulteriori domande potete contattarmi sulla nostra pagina Facebook:

Facebookhttps://www.facebook.com/chiamatemizia

Buon appetito
Cesca



The following two tabs change content below.
Chiamatemizia

Chiamatemizia

Ciao! Mi chiamo Francesca, ma voi potete anche chiamarmi Zia. Mi piace cucinare, mangiare ed essere sempre con le mani in pasta. Adoro i rustici, le pizze e la pasta fatta in casa, ma in generale qualsiasi cosa che, quando la mordi, ti fa sentire felice.
Chiamatemizia

Ultimi post di Chiamatemizia (vedi tutti)

Lascia un commento