Pappardelle

 photo Ci stiamo trasferendo_zpsuoccljns.gif

Le pappardelle all’uovo è la ricetta di oggi (come direbbe Simone Rugiati).
E la inserisco nella categoria “Ricette base” insieme alla precedente ricetta delle farfalle (per la ricetta clicca qui).

La pappardella è una delle paste lunghe più buone del mondo, perché avvolge il condimento come un nastro su un pacco regalo.
(Solo a pensarci mi viene fame, ma fortunatamente tra poco le servirò a tavola.)

[accordion title=”INGREDIENTI”]

Farina di grano duro 100g

Farina 00 300g

Sale 1 pizzico

Uova 4

Olio d’oliva 1 cucchiaio[/accordion]

PROCEDIMENTO

[left]10576901_10201459464486857_325878259_n

Formare una fontana con la farina e aggiungere le 4 uova, il pizzico di sale e l’olio d’oliva.[/left]
[right]

10565714_10201459464406855_985012557_n

Impastare prima con la forchetta e poi a mano, fino ad ottenere una palla liscia ed omogenea. Avvolgerla nella pellicola trasparente e riporla in frigo per una mezz’ora.[/right]

[left]10578392_10201459464446856_587120734_n

Stendere la pasta con lo spessore che più vi piace (io da 1 a 7 ho scelto 6)[/left]
[right]10559043_10201459464246851_1573125569_n

E, dopo averla ben cosparsa di farina, arrotolarla su se stessa.[/right]

10564674_10201459464166849_2109257162_n

Tagliarla in fette tanto spesse quanto volete che siano le vostre pappardelle e aprirle.

Conservarle su un vassoio cosparso di farina.
aada

CONSIGLI UTILI: se volete usare le pappardelle nei giorni successivi, è meglio che le surgeliate.
Basterà poi buttarle dal freezer in acqua.

[line]

[col3_2]Buon appetito[/col3_2]
[col3_1]Cesca[/col3_1]



The following two tabs change content below.
Chiamatemizia

Chiamatemizia

Ciao! Mi chiamo Francesca, ma voi potete anche chiamarmi Zia. Mi piace cucinare, mangiare ed essere sempre con le mani in pasta. Adoro i rustici, le pizze e la pasta fatta in casa, ma in generale qualsiasi cosa che, quando la mordi, ti fa sentire felice.
Chiamatemizia

Ultimi post di Chiamatemizia (vedi tutti)

Lascia un commento