Chiacchiere di Carnevale

Chiacchiere

 photo Ci stiamo trasferendo_zpsuoccljns.gifIn questo periodo dell’anno le città si riempiono di colori: i bambini si travestono da principesse e da Spiderman, scrivono poesie da leggere durante i pranzi luculliani e buttano coriandoli in giro.
Quando tornano a casa, poi, c’è sempre quel profumo inconfondibile che ci riporta alla gioventù.
Sono le chiacchiere le protagoniste del Carnevale (nulla togliere alla lasagna, eh!) e oggi sveleremo la nostra ricetta segretissima.

INGREDIENTI

  • Farina 500g
  • Uova 4
  • Rum 2 cucchiai
  • Burro 50g
  • Sale 1 pizzico
  • Zucchero 100g
  • Limone grattugiato

PROCEDIMENTO

Mescolare gli ingredienti insieme e lavorarli per tanto tempo.
Bisogna formare un impasto ben amalgamato ed elastico che non attacchi le dita.
Se avete una planetaria, lavorate con il gancio al minimo della velocità per circa 20 minuti e si formerà una pallottola. Quando si staccherà dai bordi sarà pronta.

Aggiungiamo lo zucchero e gli aromi all’impasto perché una volta fritte, se mangiate senza zucchero, risultano leggermente insipide.
Il rum e la scorza di limone daranno quello sprint che le renderà buone anche appena fritte (attenzione che scottano!).

Una volta ottenuto l’impasto ben sodo, lasciate riposare l’impasto in pellicola da cucina per circa 30 minuti prima di stenderlo.

Passato il tempo di riposo, potete scegliere se stenderle a mano o con l’apposita macchina per la pasta.
Nel primo caso dovrete stare attenti a stenderla bene ed uniformemente in modo che ogni chiacchiera risulti uguale all’altra e che siano abbastanza sottili da cuocersi bene anche all’interno.

Se decidete di stenderle con la macchina per la pasta, scegliete uno spessore tra quelli più sottili (la mia diceva 6).
Una volta stese, ottenete come delle grosse pappardelle lunghe una decina di centimetri e larghe 4/5.
Al centro incidete con la rotella (meglio se zigrinata) e rigirate a vostro piacimento.
C’è chi rigira i bordi all’interno del taglio per formare un piccolo ricciolo che risulterà croccante, c’è chi invece non si preoccupa dell’aspetto e le frigge anche così.

Fate riscaldare un contenitore ben alto pieno d’olio.
Dovrà essere davvero bollente perché le chiacchiere cuociono un minuto circa, fino a quando non risulteranno ben bollate e croccanti.
Scolatele in una ciotola con carta assorbente e servite con zucchero a velo.

Et voilà! Le chiacchiere sono pronte! E quanto ci abbiamo impiegato? Un’ora?
Queste sì che sono tradizioni da mantenere vive!

Chiacchiere Chiacchiere

Buon appetito
Cesca



The following two tabs change content below.
Chiamatemizia

Chiamatemizia

Ciao! Mi chiamo Francesca, ma voi potete anche chiamarmi Zia. Mi piace cucinare, mangiare ed essere sempre con le mani in pasta. Adoro i rustici, le pizze e la pasta fatta in casa, ma in generale qualsiasi cosa che, quando la mordi, ti fa sentire felice.
Chiamatemizia

Ultimi post di Chiamatemizia (vedi tutti)

Lascia un commento