Castagne lesse

Castagne

 photo Ci stiamo trasferendo_zpsuoccljns.gifLo so che si tratta di una ricetta semplice, ma come io mi sono trovata in difficoltà la prima volta che ho dovuto prepararle, credo succeda a tutti.

Lascio la buccia? Cosa ci metto?
Alloro? Sale? Zucchero?

Cominciamo col parlare brevemente di questa fantastica preparazione.
Le “lesse” ovvero le castagne lesse, vengono usate in molteplici modi, come base per i marron glacé, per ripieni o addirittura per condirci la pasta.
Avete sentito bene! In quel di Macerata Campania famosissima è la ricetta della pasta e llesse, semplicemente una pasta condita con le castagne lessate, pancetta e peperoncino.

Sfortunatamente ancora non ho avuto il piacere di assaggiare la pasta originale, nonostante un mio amico maceratese ne osanni il sapore e la bontà.

In ogni caso, anche per preparare questo favoloso e tradizionale primo, c’è bisogno di sapere come lessare le castagne.

Procedimento

Innanzitutto, procuratevi delle castagne di buona qualità.
Non devono essere troppo piccole, ma di una misura media.
Riempite una pentola di acqua fredda e cominciate a farla riscaldare.

Ora, le preparazioni possono prendere tre diverse pieghe:

  1. Se le castagne vi servono per un dolce, allora potete aggiungere semplicemente dello zucchero in pentola
  2. Se dovete mangiarle al naturale, aggiungete del sale e una foglia di alloro
  3. Se invece, come me, intendete usare le castagne come ingrediente per un’altra preparazionenon dovete aggiungere alcun ingrediente aggiuntivo in pentola, perché non dovete intaccare il sapore neutro delle castagne.

Ci sono due scuole di pensiero anche sulla questione buccia.
In molti lessano le castagne con tutta la buccia, senza neanche praticarvi un taglietto.
Facendole raffreddare nella loro acqua, la buccia sarà malleabile e si staccherà facilmente.

Dato che non ero molto esperta, con lo strumento apposito che da noi si chiama intacca castagne, ho disegnato una X sulla parte superiore.
Col calore, la X si è aperta ed è stato più facile privarle della buccia e della pellicina interna.

Altri, invece, tolgono da principio la buccia, così da dover eliminare una volta cotte, solo la pellicina interna.

Una volta che avete deciso come bollirle, inseritele in acqua bollente e fatele cuocere per circa 20 minuti.

Quando sarà passato il tempo necessario, spegnete il fuoco e lasciatele almeno dieci minuti nella loro acqua.
Questo permetterà alla buccia di ammorbidirsi ulteriormente.

Scolate l’acqua ormai marrone, e cominciate a sbucciarle con l’aiuto di un coltellino o come ho fatto io, in modo molto rude, a mani nude.

Ora avete le vostre bellissime castagne lesse pronte per qualsiasi preparazione!
Io le ho usate per preparare un ottimo pollo ripieno e ne vado molto molto fiera!

Castagne

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Buon appetito
Cesca



The following two tabs change content below.
Chiamatemizia

Chiamatemizia

Ciao! Mi chiamo Francesca, ma voi potete anche chiamarmi Zia. Mi piace cucinare, mangiare ed essere sempre con le mani in pasta. Adoro i rustici, le pizze e la pasta fatta in casa, ma in generale qualsiasi cosa che, quando la mordi, ti fa sentire felice.
Chiamatemizia

Ultimi post di Chiamatemizia (vedi tutti)

Lascia un commento