INSALATA DI MARGHERITE DI CANAPA SATIVA

c4Come potete vedere io NON amo i primi piatti.. così oggi vi propongo questa fantastica insalata di margherite di canapa sativa; questa pasta è prodotta  con farina di  semi canapa (  ciò che rimane dei semi dopo la spremitura per la produzione di olio) ed ha tantissime ottime proprietà nutritive che adesso vi elenco brevemente.

Innanzitutto è ricca di proteine, ma è priva di glutine e questo la rende un alimento ottimo per chi soffre di celiachia, il suo apporto calorico è circa del 20% inferiore rispetto alla normale farina, inoltre è ricca di  fibre, vitamine, acidi grassi essenziali ( cioè quelli necessari per il nostro organismo, che non siamo in grado di sintetizzare e che dobbiamo assumere attraverso l’alimentazione per mantenerci in salute) e sali minerali come ferro, magnesio, zinco e potassio.

Naturalmente, non stiamo parlando della pianta dalla quale si ricavano le sostanze psicotrope, infatti la canapa sativa ha una bassissima percentuale di THC ( il principio attivo della cannabis) ed è rispetto alla sua più nota cugina, legale da coltivare.

Ingredienti:

  • 2 pomodori freschi
  • 1 zucchina
  • 10 gr di funghi porcini secchi
  • 100 gr. di tofu
  • olio evo
  • 1 spicchio d’aglio
  • peperoncino
  • qualche foglia di basilico fresco tritato
  • 200 gr di margherite ( si chiamano anche ruote) di canapa sativa

Preparazione:

Iniziamo preparando separatamente le varie componenti del piatto, dato che ci sono diverse cose da fare le metto sottoforma di elencazione  per non creare confusione.

  1. Mettiamo a bagno i funghi in acqua tiepida a reidratare per una decina di minuti, poi li  tagliamo a pezzetti.
  2. Tagliamo in senso longitudinale la zucchina a fette di qualche millimetro, poi andiamo a grigliare le fette; una volta raffreddatele  le tagliamo a strisce.
  3. Prendiamo i pomodori e li tagliamo a quadretti, dopodichè li condiamo con olio, l’aglio tagliato a fettine sottili, il basilico ed un pizzico di sale.
  4. il tofu: lo tagliamo a quadratini e lo facciamo soffriggere per qualche minuto con olio, peperoncino ( meno della punta di un cucchiaino da caffè) ed i funghi porcini; in questa fase il tofu assumerà una certa croccantezza, che lo renderà ancora più appetitoso.1

Bene, direi che abbiamo fatto chiarezza, adesso dobbiamo cuocere le margherite per 4 minuti in acqua ABBONDANTEMENTE salata ( questo perchè poi dopo averla  scolata, dobbiamo bloccaree la cottura versandoci sopra acqua corrente fredda; acqua  che appunto raffredderà la pasta e toglierà il sale in eccesso; altrimenti, compiendo la stessa operazione con la normale quantità di sale la pasta poi resterebbe insipida).

Siamo alla fine, non ci resta che condire gli ingredienti con la pasta, aggiungere un filo di olio e lasciare riposare tutto per una decina di minuti in modo che il nostro piatto si insaporisca adeguatemente.c1

c2

Buon appetito da CHEZBOMBER.

Se lo desiderate potete seguirmi  anche sulla mia  pagina Facebook

 

 

I commenti sono chiusi.