Zuppa di Trippa con maltagliati alle castagne

castagne

ingredienti per 4 persone:
trippa 2 kg
fagioli bianchi lessati 100 g
farina 00 200 g
farina di castagne 200 g
uova 4
sedano 1
carota 1,
patata 2
cipolla 1
limoni 2
brodo vegetale 2 l
olio extravergine di oliva q.b
foglie di alloro 3
sale q.b
pepe q.b
peperoncino q.b

Procedimento:
lavare la trippa e metterla in una pentola con abbondante acqua e portare a bollore,scolare e ripetere l’operazione. Ora rimettere la trippa nella pentola con l’acqua e aggiungere il succo dei 2 limoni e le foglie di alloro. Bollirla per 1 ora. Farla raffreddare e tagliarla a striscioline.
Mentre cuoce la trippa preparare i maltagliati. Im pastate le due farine con le uova e il sale, fino ad ottenere una palla ben amalgamata che non si appiccica alle dita e non si sbriciola. SE si appiccica aggiungere un pochino di farina e continuare a impastare. Nel caso in cui si sbriciolasse bagnare le mani e continuare a impastare. Lasciar riposare l’impasto ottenuto, dentro una ciotola per almeno 1 ora.

Passato un ora stendere la pasta con la sfogliatrice o macchina tirapasta dando uno spessore di 2 o 3 mm. Una volta stesa la pasta procedete al taglio con un coltello. Sono maltagliati di castagne, quindi tagliateli male, in maniera irregolare. Metteteli con un pochino di farina su un vassoio in modo che non si attacchino tra di loro.
Intanto in un tegame capiente tritare la cipolla, la carota e il sadano e soffriggere con l’olio, poi aggiungere la patata tagliata a cubetti e la trippa lavata e scolata. Coprite la trippa con il brodo. Salare, aggiugere il pepe e il peperoncino. Far cuocere un’ora e mezza. A fine cottura mettere i fagioli lessati e i maltagliati e fateli cuocere circa per 4 minuti. Impiattate su in piatto fondo e decorate co dei tagliolini fritti di pasta e un rametto di rosmarino.

Con questa ricetta partecipo al contest “Fantasia di Castagne” del blog Quinto Senso Gusto
contest castagne

Questa ricetta è frutto della collaborazione con:
DSCN7738 (FILEminimizer)

Precedente Orecchiette alle cime di rapa Successivo Grandi Emozioni nella città del Mito....

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.