Petto d’Anatra all’arancia con patate al forno e trilogia di peperoni

ingredienti per 2 persone:
petto d’anatra 420 g
patate 4
peperone rosso 1
peperone giallo 1
peperone arancione 1
pomodorini ciliegino 12
cipolla 1
arancia 1
olio extra vergine d’oliva q.b
sale q.b
pepe q.b.
vino bianco q.b

procedimento:
sbucciate e tagliate a spicchi le patate e dopo averle fatte sbianchire per due minuti in acqua e sale condire con olio sale e pepe e infornate per 15 minuti a forno ventilato a 180 gradi. In tanto tagliare i peperoni in quadrati non troppo grandi. Tagliare a julienne una cipolla e far soffriggere in una padella con dell’olio extravergine d’oliva. Quando la cipolla inizia a colorarsi aggiungere i peperoni tagliati aggiungere un po di sale e continuare con fiamma alta per 5 minuti. Mettere i pomodorini tagliati in quattro far cuocere per qualche minuto e abbassare la fiamma. Continuare con fiamma bassa fino a cottura ultimata dei peperoni. Aggiustate di sale e pepe. Prendere il petto d’anatra e dopo aver tolto il grasso in eccesso, dalla parte della pelle fare delle incisioni. Prendere una padella e con un filo d’olio dopo che la padella è ben calda rosolare per bene il petto d’anatra prima dalla parte della pelle e poi dalla parte del petto. Dopo infornare per 15 minuti a 160 gradi. Intanto preparare la salsa all’arancia. In un padellino rosolare la cipolla tagliata a julienne con un filo d’olio e le fette di arancie insieme alle zeste per 5 minuti. Sfumare con il fino bianco continuare la cottura a fuoco lento per 2 minuti e aggiustare di sale e pepe. Quando il petto è pronto togliere dal forno e scaloppare il petto d’antra e servirlo con la salsa all’arancio ben calda. Impiattare con le patate al forno e i peperoni.

10252113_10203725694762407_5634451569672073637_n

Precedente Ricetta regalata dall'Amica Nicoletta Semeraro dal suo Blog Le dolci ricette di Nicol:Torta cocco e gocce di cioccolato Successivo Ricetta regalata dall'Amico Stefano Mazzetta dell'Osteria Due Ladroni : Chitarrina all'uovo aquilana con gamberi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.