Non è Sardegna senza Orroli…

Quatto anni fa in uno dei momenti più difficili e piu importanti nella mia carriera lavorativa ho conosciuto una persona molto speciale, una persona molto riservata e di poche parole, ma è una persona che ha un cuore grande, sincera, valida e piena di vita, che Ama la sua Terra e la grande tradizione Enogastronomica. Per Tanti è Massimo, per me è Lo Zio Massimo, Re di Orroli. Massimo dopo una mangiata a casa mia con il memorabile risotto zucca taleggio e rosmarino mi ha invitato a casa sua in Sardegna, precisamente ad Orroli. Beh se Massimo è rimasto stregato per il mio risotto io sono rimasto stregato per la Coratella o sa cordula che fa suo Papà Santino. Re indiscusso allo spiedo. Santino instancabile lavoratore sempre in campagna dove semina verdura di stagione e accudisce con cura la vigna dove produce un vino che è un vero fiore all’occhiello. A casa di Santino, padre di cinque figli d’oro tutti affermati nel loro campo, si mangia bene e si beve alla grande, anche grazie all’aiuto della moglie, una signora eccezzionale con una passione immensa nella vita, una ” massaia isolana” che si cimenta nell’arte antica culinaria per la gioia della tavola e dei commensali, senza perdere il legame con la lontana tradizione.

DSCN0437

Adesso le fasi di preparazione della Sa Cordula o Coretella:

DSCN0435 DSCN0436 DSCN0440 DSCN0441 DSCN0442 DSCN0444 DSCN0445 DSCN0466 DSCN0468 DSCN0469

Anche massimo si diletta in cucina con la preparazione degli asparagi selvatici raccolti da lui…

DSCN0448

DSCN0463 DSCN0460 DSCN0455 Non poteva mancare il Porcetto:

 

DSCN4306 DSCN4355 DSCN4316 DSCN4343 DSCN4344DSCN4376 DSCN4377 DSCN4378 DSCN4379

Ultima cosa un po di foto di cibo sardo

suppa cotta fatta da Nicola, fratello di Massimo

DSCN4368

 

 

 

 

 

 

 

 

 

pancetta fatta in casa:

DSCN4358

 

 

 

 

 

 

 

 

 

sedano e bottarga:

DSCN4366

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Queste sono poche chicche che la famiglia di Massimo mi regala quando vado a trovarli… Spero sempre di venire a trovarvi più spesso ma il tempo è sempre poco…

Sicuramente il viaggio in cucina continua con altre mangiate di Altissimo Livello…

Un Grazie di Vero Cuore a Massimo e alla sua Splendida Famiglia…

Precedente Volete mangiare e bere Light ??? Successivo Risottino mantecato alla provola affumicata e bollicine di franciacorta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.