Crostatine al mou (o dulche de leche)

Finalmente dopo tanto tempo che avevo comprato il latte condensato in barattolo, sono riuscita ad utilizzarlo come desideravo : l’ho trasformato in “dulche de leche”, una specie di crema al mou adattissima per farcire crostatine oppure anche solo da spalmare sul pane. 😉 Ed ecco qui la ricetta per questo facilissimo dolcetto. 🙂
 
Ingredienti:
* una dose di pasta frolla (che trovate qui, è la stessa della crostata) :   http://blog.giallozafferano.it/chateaugourmand/2011/02/crostata/
* un barattolo di latte condensato (da 375g)
 
Per le crostatine:
1) Una volta praparata la vostra pasta frolla, prendete i vostri stampini (se sono di silicone vi basterà ungerli con un po’ d’olio di semi, mentre se avete quelli d’acciaio dovrete imburrarli ed infarinarli) e metteteci un pezzettini di pasta cercando di dargli una forma concava a facendo ben aderire la pasta alle pareti della formina.
2) Mettete gli stampi con la pasta frolla in frigo per circa 15 minuti, in modo che la pasta si indurisca bene e prenda la forma dello stampo, poi cuoceteli a 180° per 15-20 minuti circa (devono essere appena dorati).
3) Una volta cotti, teneteli da parte e lasciateli freddare.
 
Per il dulche de leche:
1) Mettete la lattina di latte condensato dentro una pentola a pressione e riempite con acqua fredda fino ad almeno quattro dita sopra il barattolo.
2) Accendete il fuoco ed aspettate il classico “fischio” della pentola a pressione (i tempi sono abbastanza lunghi, perchè c’è molta acqua da riscaldare, circa un’ oretta) dopodichè contate circa 40 minuti di cottura a fuoco basso.
3) Una volta passati i 40 minuti, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare completamente la pentola (dovrete comunque aspettare che il coperchio si sganci, poi mettete la pentola sul davanzale della finestra, all’aperto, in modo che si freddi prima).
4) Una volta completamente freddata l’acqua potete estrarre il barattolo ed aprirlo, vedrete che il vostro latte condensato si sarà trasformato in una crema densa e marroncina : mescolatela bene con un cucchiaio per renderla omogenea e poi mettetene 2-3 cucchiaini per ogni mini-crostatina di pasta frolla. Lasciate che si rapprenda un po’ (non c’è bisogno di metterle in frigo) 🙂
5) Se volete come tocco finale potete spolverizzarle con un po’ di cacao amaro, ma vi garantisco che sono buonissime anche senza! 😉
 
Bon appetit! 🙂
 
Precedente Torta Mimosa Successivo Crostata al cacao con crema pasticcera

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.