50 sfumature di…mela – Waldorf Astoria Salad

Una ricetta della Waldorf Astoria Salad circola nella mia cucina da almeno vent’anni.

E’ su una scheda.

Una di quelle schede plastificate che anni fa si acquistavano per posta.
Arrivava una pubblicità e se si voleva una fornitura di queste schede si rispediva un cartoncino o una busta precompilata. Poi si pagava con bollettino postale. Una cifra minima, mille lire, poi forse un euro. Non so più con precisione il costo.

waldorf astoria salad

Waldorf Astoria Salad – Semplice originalità

Quello che so è che nel tempo ho acquistato diverse di queste schede e un certo numero ancora lo conservo (le ricette che mi interessano di più). E me le ritrovo sempre fra i piedi! 😀 A volte alcune fuoriescono dai libri di cucina, dove le uso come segnalibro, e poi cadono in terra regolarmente quando prendo un libro in mano, a volte le guardo e mi dico “perché non ho ancora fatto questa ricetta?”.

Così, il mio interesse per la Waldorf Astoria Salad è iniziato a partire da una di queste schede.

Nel tempo ho visto la ricetta anche in libri e giornali, ma ultimamente, da quando ho deciso di provare finalmente a farla, mi sono documentata in rete. E ho capito che la ricetta della mia scheda non era propriamente la ricetta originale.

Ho scoperto cioè che a partire dalla ricetta originaria, ideata a New York nel 1893 dal maitre del famoso Hotel da cui prende il nome (la storia è raccontata qui), le varianti si sono moltiplicate.

E meno male!

Anch’io avevo comprato il sedano rapa e le mele proprio con l’intento di cimentarmi nella ricetta originale. Ma poi.. chi più di me li può capire, tutti quelli che hanno variato la ricetta? 😀

Io l’ho fatta così, seguendo la ricetta della mia famosa scheda plastificata (non potevo non farlo!) e aggiungendo non le noci (prima variante risalente al 1928), non le mandorle (come nella mia scheda) ma un misto dei due con aggiunta di nocciole. Che danno la giusta croccantezza al tutto. Secondo me.

50 sfumature di…mela – Waldorf Astoria Salad

Ingredienti
150 g di sedano rapa
150 g di mela verde
6 cucchiaini di maionese
3 cucchiaini di yogurt al naturale
5 mandorle
5 nocciole
2 noci
succo di limone q.b.
pepe (facoltativo)

Procedimento
Sbucciare la mela e tagliarla a julienne. Bagnarla con del succo di limone per evitare che scurisca.

Sbucciare il sedano rapa (un’operazione appena un po’ più impegnativa, rispetto lo sbucciare la mela). Vi consiglio l’uso del tagliere e di un buon coltello.

Tagliare il sedano rapa a julienne. Consiglio, anche per il sedano rapa, qualche goccia di limone perché tende a scurire dopo essere stato sbucciato.

Sbollentare la julienne di sedano rapa per 2 minuti, massimo 3, in poca acqua.

A me non piace cuocere le verdure in acqua, lo sapete, perciò mi sono limitata ad un dito d’acqua sul fondo del tegame, ho rigirato la julienne con un cucchiaio mentre la poca acqua bolliva, poi ho chiuso il coperchio e spento il fuoco.

Passati i due-tre minuti, scolare il sedano rapa, raffreddarlo brevemente sotto un getto d’acqua fredda e tamponarlo con un canovaccio per asciugarlo.
Lo scopo di questa breve bollitura sarebbe quello di ammorbidire il sedano rapa senza però eliminarne la caratteristica croccantezza. Ma questa Waldorf Astoria Salad ho provato a farla anche con il sedano rapa crudo, e a noi è piaciuta anche così. 😉

Tritare al coltello mandorle, noci e nocciole grossolanamente.

Mescolare in una ciotolina la maionese e lo yogurt. Eventualmente si può aggiungere un po’ di succo di limone.

Condire con la salsina ottenuta, aggiungere il trito di noci, nocciole e mandorle, ma lasciandone da parte un po’ per la decorazione.

Mescolare, decorare con la granella, aggiungere del pepe, se piace, ma anche no.
E servire subito. 🙂

waldorf astoria salad

Waldorf Astoria Salad – con mandorle, noci e nocciole

Questa Waldorf Astoria Salad è la mia terza ricetta per il progetto 50 sfumature di…mela. Per ulteriori informazioni sul progetto, e per vedere tutte le ricette proposte finora da parte di tutti i blogger partecipanti, potete leggere questa pagina.

Le mie due ricette precedenti di questo progetto, se siete curiosi di provarle 🙂 sono: Cavolo rosso e mele e Mele al forno.

E ora, prima di correre a mangiare questa mia gustosa Waldorf Astoria Salad… vi rinnovo i miei consueti consigli senza sale, poteva essere altrimenti? 😉

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

Grazie per aver letto questa ricetta!

Vi aspetto su Facebook !!! 🙂

 

Lascia un commento

*