Scones all'arancia e uvetta
Scones all’arancia e uvetta

Gli scones all’arancia e uvetta sono un dolcetto profumatissimo perfetto da servire assieme ad una bella tazza di tè. Gli scones sono una specie di panino dal sapore quasi neutro tipici della Scozia, ma ormai diffusi largamente in tutto il Regno Unito. Possono essere sia dolci che salati e sono generalmente serviti assieme al nel pomeriggio. Le due versioni dolci più classiche sono il plain scone che è uno scones liscio, senza niente, solitamente tagliato a metà e farcito con clotted cream e raspberry jam, oppure il fruit scones che è ricco di uvetta ed è quello che preferisco in assoluto. All’impasto base si può aggiungere un po’ quello che si vuole e questa volta ho deciso di farli con scorza d’arancia e uvetta. Gli scones sono semplicissimi e molto veloci da fare. Potete mangiarli quando volete, ma vi consiglio vivamente di accompagnarli ad una bella tazza di tè perché hanno una consistenza alquanto pastosa. Si mantengono anche per una settimana, ma danno il meglio di loro appena usciti dal forno. Infatti, gli scones devono essere serviti warm, quindi caldi o almeno tiepidi. Pertanto, la cosa migliore sarebbe sfornarli, lasciarli raffreddare una decina di minuti e mangiarli. Nel caso ciò non sia possibile, prima di mangiarli rimetteteli qualche minuto in forno perché da caldi a freddi cambiano totalmente. Vediamo ora per bene come procedere per fare questi scones all’arancia e uvetta.


Scones all'arancia e uvetta
Scones all’arancia e uvetta

Scones all’arancia e uvetta

Ingredienti per 8 scones all’arancia e uvetta:

  • 230g farina debole
  • 3g di lievito per dolci + 1 pizzico di bicarbonato
  • 1 pizzico di sale
  • 60g di zucchero
  • 1 arancia
  • 60g di burro
  • 60ml di panna acida
  • 50 ml di latte intero
  • 50g di uvetta
  • 1 uovo + ½ cucchiaino di miele

Procedimento:

  • Mettete l’uvetta in ammollo in acqua tiepida. Fate fondere il burro nel microonde. Lavate e asciugate l’arancia, quindi grattugiatene la scorza facendo attenzione a prendere solo la parte arancione.
  • Nella ciotola della planetaria munita di foglia mettete la farina, il lievito, il bicarbonato, il sale, lo zucchero e la scorza dell’arancia. Nel tritatutto o nel frullatore mettete il latte, la panna acida e il burro fuso e azionate per pochi secondi; potete anche mettere tutto in una caraffa e usare il minipiner. Azionate la planetaria a bassa velocità e versate i liquidi sugli ingredienti secchi. Strizzate l’uvetta e aggiungetela all’impasto. Aumentate leggermente la velocità e fate lavorare solo fino a quando tutti gli ingredienti si saranno amalgamati.
  • Preriscaldate il forno a 180°C e mettete un foglio di carta da forno su una placca. Versate sul tavolo l’impasto, dategli la forma di una palla quindi appiattitelo con le mani fino allo spessore di 1/1,5cm. Trasferite il disco sulla carta da forno e tagliatelo in 8 spicchi. In una ciotolina mettete l’uovo e il miele, mescolate e spennellatevi gli scones.
  • Infornate per circa 15 minuti o fino a quando saranno belli dorati. Sfornate, lasciate raffreddare una decina di minuti e servite.
  • I vostri scones all’arancia e uvetta sono pronti!

Scones all'arancia e uvetta
Scones all’arancia e uvetta

Spero davvero che la ricetta ti sia piaciuta, che vorrai provarla a fare e che vorrai tornare qui a vedere quali altre ricette ho preparato. Se il blog ti piace, ti consiglio di seguirmi anche su Facebook per restare aggiornato su tutto quello che succede a Casa Mori! Basta mettere Mi piace sulla colonna qui a destra. Se vuoi, puoi anche sottoscrivere la Newsletter, è semplicissimo e velocissimo e in questo modo ogni volta che pubblico una ricetta nuova riceverai direttamente nella tua casella di posta un’e-mail con la ricetta. Se hai domande o vuoi lasciare un opinione, scrivi un commento in tutta libertà. Puoi anche salvare la ricetta in formato PDF o stamparla direttamente per averla subito a portata di mano. Un abbraccio,

Agnese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.