Le Polpette di pane, mortadella e spinaci sono delle deliziose polpette a base di pane. Sono la ricetta perfetta quindi per quando avete tanto pane in casa che non è più molto fresco e quindi neanche molto buono da mangiare. Io ho aggiunto mortadella e spinaci va voi potete mettere quello che preferite. Per un risultato più leggero poi le ho cotte in forno. Sono diventate croccanti fuori, ma sono rimaste belle morbide dentro, proprio come piace a me! Potete prepararle come secondo piatto o anche come primo piatto se usate molto pane; possono essere anche un antipasto o un accompagnamento all’aperitivo. Vediamo come si fanno!


Polpette di pane, mortadella e spinaci
Polpette di pane, mortadella e spinaci



Polpette di pane, mortadella e spinaci


Ingredienti:

  • 10 fette di pane bianco
  • 100g di mortadella
  • 200g di spinaci lessati
  • 1 uovo
  • sale e pepe
  • erbe aromatiche

Procedimento:

  • Portate a ebollizione dell’acqua, salatela e fatevi lessare i gli spinaci ancora congelati. Una volta cotta scolateli, tenendo da parte un po’ dell’acqua di cottura. Premeteli bene contro le maglie del colino per far loro perdere tutta l’acqua in eccesso e lasciateli lì. Tagliate il pane a dadini, tritate la mortadella, sbattete l’uovo con sale e pepe; tritate gli spinaci.
  • Preriscaldate il forno a 180°C.
  • Mettete tutto in una ciotola e mescolate bene insaporendo con sale, pepe macinato al momento e le erbe aromatiche che preferite; io ho usato del timo fresco. Formate delle quenelle, passando il ripieno da un cucchiaio all’altro. Adagiatele ogni quenelle sulla placca da forno rivestita di carta da forno; ultimate spolverizzandole con del pangrattato. Infornate per circa 15 minuti.
  • Potete anche prepararle il giorno prima e infornarle il giorno dopo, basta che le conservate in frigorifero coperte con alluminio in modo che non si secchino.

Polpette di pane, mortadella e spinaci
Polpette di pane, mortadella e spinaci

Ti è piaciuta la ricetta? Seguici anche su Facebook! Metti mi piace sulla colonna qui a destra. Se hai domande o vuoi lasciare un opinione, scrivi un commento in tutta libertà. Puoi anche salvare la ricetta in formato PDF o stamparla direttamente per averla subito a portata di mano!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.