Questa pasta da pane è preparata usando il lievito madre essiccato Molino Rossetto. Preparare la pasta da pane con questa ricetta è molto semplice e il risultato è davvero eccezionale. Io non vado molto d’accordo con i lievitati, ma questa volta ho ottenuto una bellissima pasta. Dopo vari esperimenti con il lievito di birra, ho deciso di provare ad usare il lievito madre essiccato Molino Rossetto. Uso già la loro farina tipo 00 che compro nel maxi formato da 5kg; è una farina di grano tenero, potenza 150-180W, che uso per fare i dolci e mi trovo davvero benissimo. Il lievito madre essiccato è in buste da 100g e l’aspetto è molto simile a quello del lievito di birra secco, ma si impiega in percentuale del 7% sul peso della farina. È semplice e pratico da usare. Basta mescolarlo alla farina e poi aggiungere tutti gli altri ingredienti, quindi impastare. La lievitazione è stata perfetta e stabile: il mio impasto è cresciuto tanto e in modo costante. Ero davvero contenta quando ho aperto il forno al termine delle due ore di lievitazione. Non mi era mai venuta prima una pasta così bella, morbida e gonfia. Vi consiglio di provare ad usare questo tipo di lievito e poi fatemi sapere cosa ne pensate. Io sono rimasta molto soddisfatta e spero che lo sarete anche voi. E ora vediamo la ricetta per preparare questa pasta da pane con il lievito madre essiccato.


Pasta da pane
Pasta da pane


Pasta da pane
Ricetta con lievito madre essiccato

Ingredienti:

Procedimento:

  • Mescolate le due farina, aggiungetevi il lievito e setacciatele nella ciotola della planetaria.
  • Mette la frusta a gancio e azionate a velocità bassa. Mentre lavora aggiungete lo zucchero, l’acqua tiepida che dovrebbe essere ad una temperatura di 22-23°C, e infine il sale. Fate lavorare a velocità medio alta per 15 minuti. Quindi, lavoratela leggermente a mano, datele una forma rotonda quindi mettetela in un piatto e coprite con un panno umido e pulito. Fate lievitare la vostra pasta da pane nel forno spento, con la luce accesa, ad una temperatura di circa 25°C, per 2 ore circa o fino a quando la pasta avrà raddoppiato il suo volume.
  • Trascorso questo tempo di lievitazione, la vostra pasta da pane è pronta per essere usata.

Pasta da pane
Pasta da pane

Ti è piaciuta la ricetta? Seguici anche su Facebook! Metti mi piace sulla colonna qui a destra. Se vuoi, puoi anche sottoscrivere la Newsletter. Se hai domande o vuoi lasciare un’opinione, scrivi un commento in tutta libertà. Puoi anche salvare la ricetta in formato PDF o stamparla direttamente per averla subito a portata di mano.

15 Commenti su Pasta da pane – Ricetta con lievito madre essiccato

    • Dipende dalla grandezza del pane o dei panini che fai. Se fai un pane grande devi cuocere ad una temperatura più bassa per più tempo, se fai dei panini puoi cuocere ad una temperatura più alta per meno tempo.
      Se provi la ricetta, fammi sapere!
      Agnese

    • Assolutamente sì! Anche se più che mescolare, dovrai impastare e dovrai farlo per una decina di minuti. Quindi, armati di santa pazienza!
      Fammi sapere come è venuta!
      Agnese

  1. ciao! Vorrei sapere se sia possibile utilizzare solo ed esclusivamente la farina integrale. Io vorrei usare quella di farro integrale, ma ho paura di combinare qualche pasticcio. Grazie in anticipo!

    • Ciao Viviana!
      Allora, solo e soltanto farina di farro integrale non te lo consiglio. La farina integrale ha una buona quantità di proteine, ma non sono quelle che vanno a sviluppare il glutine, inoltre è più umida e pesante di quella bianca cosa che cambia le tempistiche della lievitazione. Ad ogni modo, fare esperimenti è la cosa più divertente quindi se vuoi puoi provare. Ma io ti consiglierei di usare metà farina bianca forte e metà farina di farro integrale e vedere come viene, secondo me il sapore di integrale sarà sufficiente per soddisfarti! Poi la prossima volta puoi provare a usare solo quella integrale 🙂
      Agnese

      • Molte grazie per la risposta! Diciamo che non mi piace sperimentare, più che altro perché non mi va di gettare via degli esperimenti falliti, quindi seguirò il tuo consiglio e farò un semi-integrale. La questione è che mangio pochissimo di raffinato, perciò, dato che ho difficoltà a trovare un pane totalmente integrale sia in panetteria che nei negozi bio, volevo provare quello fatto in casa. Magari prima vedo come va con questa ricetta e poi sperimenterò, magari dimezzando le dosi, giusto per evitare sprechi. Ancora grazie e complimenti per il tuo blog!

  2. Buonasera Agnese,
    DUE informazione per cortesia. tu concludi la ricetta dicendo “… la vostra pasta da pane è pronta per essere usata”.
    A quel punto la prendo così com’è – volendo fare ad esempio un pane grande – e la schiaffo nel forno o devo ancora lavorarla?
    La seconda: avendo ancora un forno a gas, quanto pensi che devo cuocerla e a quanti gradi?
    Grazie, marina

    • Ciao Marina,
      scusami tanto per il ritardo nella risposta.
      Allora, sì la pasta da pane è pronta per essere usata al fine che desideri. Quindi, la rovesci sul tavolo, la sgonfi, la impasti un po’, le dai la forma che desideri, la metti su una teglia, la copri e la lasci rilassarsi e rilievitare di nuovo, poi vai in forno. Per quanto riguarda il forno a gas… Lo avevo anche io e l’ho detestato profondamente. Ogni santissima cosa mi si bruciava sotto restando praticamente cruda sopra. Teoricamente la temperatura di cottura dovrebbe essere la stessa, ma non conoscendo come si comporta e come funziona il tuo forno non posso dirti esattamente la temperatura. E poi magari il tuo forno funziona benissimo, al contrario del mio! Ora io ho un normalissimo forno elettrico, ma so che la temperatura reale interna è di 20gradi in più rispetto a quanto imposto sulla manopola, quindi se leggo una ricetta di un dolce che deve essere cotto a 180°C so che devo impostare a 160°. Quindi, per la temperatura devi regolarti te secondo la tua esperienza con il tuo forno 🙂
      Spero di essere stata chiara, se hai altre domande, io sono qui 🙂
      Buona serata,
      Agnese

  3. Ho provato la ricetta e mi è piaciuta ma non ho indovinato la cottura xke’ mi è rimasto molto croccante tu che temperatura usi e per quanto x pagnotte grandezza medio piccola?grazie

    • Ciao Giusy,
      scusami tanto per il ritardo nella risposta.
      Allora, la prossima volta prova a cuocere mettere una ciotola con dell’acqua sul fondo del forno in modo che si crei vapore mentre il pane ed impedendo che secchi troppo. La temperatura varia a seconda che usi il forno statico o il forno ventilato. Io uso quasi sempre il ventilato a 180°C quindi a 200°C in caso di forno statico. Il tempo varia molto a seconda della grandezza del pane, se faccio dei panini piccoli di solito li faccio cuocere 15 minuti o qualcosa più perché a me il pane piace bello dorato e molto croccante 🙂
      Agnese
      P.S.: Scusami ancora per il ritardo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.