Panini dolci con uvetta
Panini dolci con uvetta


I panini dolci con uvetta sono dei panini sofficissimi arricchiti con dolce uvetta. Sono perfetti per la colazione, scaldati un pochino nel forno e accompagnati con una bella tazza di latte caldo con miele. Questi panini dolci con uvetta sono stati il primo lievitato fatto con la planetaria. Io e i lievitati non andiamo molto d’accordo, in genere non mi lievitano come dovrebbero, o meglio, non mi lievitano proprio. Ho sempre pensato che fosse dovuto al fatto che impastavo a mano e che, non essendo esperta, facevo qualcosa di sbagliato.

Poi ci sono stati un po’ di cambiamenti nella mia cucina. Con i soldi ricevuti dalle nonne per Pasqua, ho comprato la planetaria; su Amazon ho comprato il termometro per i liquidi così da poter misurare la temperatura del latte e sciogliere il lievito di birra alla giusta temperatura per attivarlo nel migliore dei modi. Infine, avevo anche un nuovo forno elettrico che la proprietaria di casa ha comprato per sostituire quello vecchio a gas che non raggiungeva più temperature superiori ai 150°C. A questo punto avevo tutti gli attrezzi tecnici per una riuscita perfetta, stava solo a me far venire bene la ricetta.

Quindi, dovevo assolutamente provare a fare un lievitato. Su Facebook avevo parlato del mio brutto rapporto con i lievitati con Nunzia Bellomo, autrice del bellissimo blog Miele di lavanda che si era offerta di aiutarmi, seguendomi nella realizzazione della ricetta. Aveva creato un evento dedicato alle fette biscottate, ma la ricetta richiedeva un tempo di lievitazione troppo lungo, un tempo che io non avevo perché dovevo uscire a metà pomeriggio. Quindi, mi sono fatta un giretto sul suo meraviglioso blog e ho trovato queste Chiocciole con uvetta. Appena le ho viste ho deciso che sarebbero state il mio lievitato. Però non avevo la farina di tipo 1 né quella ai 5 cereali e quindi ho sostituito con normale farina 00 e farina manitoba. Dato poi che non volevo complicarmi la vita ho deciso di fare dei semplici panini rotondi invece di chioccioline.

Innanzitutto, ho misurato la temperatura del latte con il termometro e mi sono accorta che probabilmente io ho sempre sciolto il lievito in latte a 60 gradi! Per quanto so, il lievito di birra dovrebbe essere sciolto in una temperatura compresa fra i 30 e i 35 gradi; se lo si scioglie in liquidi troppi caldi lo si ammazza, quindi già forse si è trovata una ragione a tutti i miei fallimenti… Poi è stato facilissimo con la planetaria! Messo gli ingredienti, frusta a foglia, azionato e per 10 minuti ha impastato lei, mentre io ho riordinato la cucina. Fantastico! Ero talmente felice quando dopo 2 ore l’ho vista lievitata! Ero davvero al settimo cielo! Ho formato le palline che hanno lievitato di nuovo! Poi ho infornato e appena sfornati non ho potuto resistere e… erano così buoni! C’ero riuscita! Ero riuscita a fare un lievitato ed era anche buono! Un traguardo raggiunto, un ostacolo superato! Finalmente! Grazie mille Nunzia per avermi aiutata e aver risposto alle mie 700 domande!


Panini dolci con uvetta
Panini dolci con uvetta


Panini dolci con uvetta

Ingredienti:

  • 350 gr di farina 00
  • 150 gr di farina manitoba
  • 10 gr di lievito di birra
  • 100 gr di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 pizzico di sale
  • 2 uova
  • 90 gr di burro in crema
  • 125 gr di latte intero
  • 40 gr di uvetta
  • 1 tuorlo + 1 cucchiaio di latte + 1 cucchiaino di miele per spennellare

Preparazione:

  • Scaldate il latte ad una temperatura compresa fra i 30 e i 35 gradi, aggiungete un cucchiaino di zucchero e il lievito di birra sbriciolato. Fate sciogliere il lievito mescolando con un cucchiaino, coprite con pellicola e lasciate riposare per 10 minuti. Nel frattempo preparate e pesate tutti gli altri ingredienti. Mettete l’uvetta ad ammorbidire in acqua tiepida.
  • Nella ciotola della planetaria, setacciate le due farine. Aggiungete lo zucchero, la bustina di vanillina, il composto di latte e lievito e azionate la planetaria con frusta a foglia a velocità medio-bassa. Mentre lavora, aggiungete un uovo alla volta, inserendo il secondo solo dopo che il primo è stato completamente assorbito. Poi aggiungete il pizzico di sale e il burro in crema (cioè molto morbido, in una consistenza, appunto, simile alla crema). Fate lavorare la planetaria per 10-15 minuti; dovrete ottenere un panetto liscio e omogeneo. A questo punto aggiungete l’uvetta ben strizzata. Quando sarà ben mescolata, lavorate un attimo con le mani, date una forma a palla, rimettetela nella ciotola della planetaria, coprite con pellicola e mettete a lievitare nel forno con luce accesa per circa 3 ore o comunque fino al raddoppio.
  • Trascorso il tempo di lievitazione, mettete un foglio di carta da forno sulla leccarda da forno. Riprendete l’impasto e formate delle palline da circa 60g l’una e mettetele sulla leccarda preparata, leggermente distanziate. Copritele con un canovaccio leggermente umido e rimettete in forno per una seconda lievitazione di circa 30 minuti.
  • Sbattete il tuorlo con il cucchiaio di latte e il cucchiaino di miele per creare un composto omogeneo. Spennellate tale composto sui panini e infornate per 10-15 minuti a 160 gradi, modalità ventilata. I vostri panini dolci con uvetta sono pronti. Vi consiglio molto vivamente di mangiarne uno subito, è davvero troppo buono appena uscito dal forno!

Note:

  • Questi panini non sono dolcissimi. Se volete un risultato davvero dolce, mettete almeno 150g di zucchero.
  • Se non preparate questi panini per bambini, potete ammorbidire l’uvetta in acqua e Rhum o solo in Rhum.

Pasta lievitata
Pasta lievitata
Panini formati
Panini formati
Panini spennellati
Panini spennellati
Panini in forno
Panini in forno
Panini appena sfornati
Panini appena sfornati
Panini appena sfornati
Panini appena sfornati
Panini dolci con uvetta
Panini dolci con uvetta

Ti è piaciuta la ricetta? Seguici anche su Facebook! Metti mi piace sulla colonna qui a destra. Se vuoi, puoi anche sottoscrivere la Newsletter. Se hai domande o vuoi lasciare un’opinione, scrivi un commento in tutta libertà. Puoi anche salvare la ricetta in formato PDF o stamparla direttamente per averla subito a portata di mano.


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.