Panini al latte
Panini al latte

I panini al latte sono delle palline di pane di pane sofficissime, adatte alla colazione e alla merenda. Non sono molto dolci, ma piuttosto neutri, proprio per poter essere farciti sia in modo salato che in modo dolce, quindi per esempio con burro, salmone affumicato e erba cipollina, oppure robiola e prosciutto crudo, Philadelphia e zucchine grigliate o, al contrario, con tanta bella crema di nocciole, con confettura o marmellata, con ricotta e miele, con yogurt greco e gocce di cioccolato fondente, insomma con quello che più vi piace! Ma credetemi che anche così, al naturale, senza niente sopra e niente dentro, sono semplicemente buonissimi!

Ho fatto per la prima volta questi panini al latte il 16 gennaio 2014. Avevo appena finito gli esami ed era quindi quel meraviglioso periodo in cui (teoricamente) non hai da studiare niente perché gli esami sono passati e le lezioni devono ancora cominciare. Un momento di standby in cui riposarsi, staccare la testa dallo studio e applicarla a qualcosa di estremamente più divertente e creativo come la cucina. Niente università, niente di urgente da studiare e da fare e quindi me ne stavo a girovagare su Giallo Zafferano. Avendo sempre pochissimo tempo, ogni volta che vedo una ricetta che mi piacerebbe rifare mi devo per forza limitare a scaricare il PDF e a tenerla a mente per un tempo futuro. Ma quel giorno non l’ho fatto. Sono capitata non so come sulla ricetta dei Panini al latte e ho subito deciso di rifarli (potete leggere la ricetta di Giallo Zafferano cliccando qui). Credo sia stata la prima volta in cui ho rifatto una ricetta subito dopo averla letta. Logicamente visto che non faccio spesso i lievitati perché richiedono molto tempo non avevo in casa né la farina Manitoba né il lievito fresco e avevo solo latte scremato. Non avevo nessuna voglia di uscire perché stava diluviando quindi ho deciso di provare con quello che avevo e sono venuti più buoni di quanto pensassi!

Il 16 marzo 2016 ho provato a rifare questi panini al latte con tutti gli ingredienti giusti e soprattutto con la planetaria, un aiuto non indifferente per i tipi di impasti come questo che richiedono di essere lavorati almeno 15 minuti. Dato che il mio obbiettivo era farcirli con qualcosa di dolce, ho anche aumentato leggermente la dose di zucchero, ho aggiunto una leggera grattugiata di scorza di limone e li ho spennellati con un misto di uova e miele. E beh, tutta un’altra storia! Morbidissimi, profumati, delicati, una meraviglia! Vi consiglio di riscaldarli qualche minuto in forno prima di mangiarli, vengono ancora più buoni! La mia versione preferita di questi panini al latte è con ricotta e tanto bel miele, provatela!


Panini al latte
Panini al latte

 

Panini al latte

Ingredienti per 25 panini da 40g:

  • 1 bustina di lievito di birra secco, circa 7g
  • 300ml di latte fresco intero
  • 80g di zucchero
  • 50g di burro
  • 5g di sale
  • scorza grattugiata di 1/2 limone
  • 150g di farina manitoba
  • 350g di farina 00
  • 1 uovo + ½ cucchiaino di miele d’acacia per spennellare

Procedimento:

  • Preparate tutti gli ingredienti.
  • In una ciotola, mettere 100ml di latte, 10g di zucchero e il lievito e mescolate bene; lasciate da parte. Fate fondere il burro e lasciatelo intiepidire. Scaldate leggermente il latte e versatevi lo zucchero rimasto, il burro fuso, il sale e la scorza grattugiata del limone e mescolate bene.
  • Nella ciotola della planetaria munita di gancio, mettete le due farine e azionate a velocità bassa. Mentre lavora aggiungete il composto di latte, zucchero e lievito, poco alla volta, e poi il composto di latte, zucchero, burro, sale e scorza di limone, sempre poco alla volta. Lasciate impastare a velocità media per almeno 15 minuti o fino a quando avrete un bel composto liscio ed elastico. Lavoratelo leggermente con le mani dandogli una bella forma sferica. Ungete di burro una ciotola capiente, mettetevi dentro l’impasto e chiudete con la pellicola. Mettete a lievitare in forno con luce accesa per due ore, due ore e mezzo o fino a quando l’impasto sarà raddoppiato di volume.
  • Trascorso questo tempo, rovesciate l’impasto sul tavolo, formate un filoncino e ricavate tanti pezzetti da 40g. Sì, dovete prendere la vostra bella bilancia, metterla sul tavolo accanto all’impasto e pesare ogni singolo pezzetto che tagliate affinché tutti siano 40g o al massimo 39g o 41g. Così saranno tutti belli uguali uno all’altro! Dovete dare una bella forma rotonda ai panini, quindi prendete un pezzetto di impasto, lavoratelo leggermente per darli una forma tonda e poi mettetelo sul tavolo. Mettete la mano attorno al lato del panino opposto a quello che è più vicino a voi e poi trascinatelo verso di voi facendolo strusciare bene contro il tavolo. Quindi spostate la mano sul lato destro del panino, giratelo in modo da avere la mano davanti a voi e rifare la stessa cosa fino a quando avrete una bella pallina tonda e liscia senza buchi da nessuna parte. Procedete in questo modo con tutte le palline. Mettete un foglio di carta da forno sulla placca da forno e adagiatevi sopra le palline distanziandole leggermente fra di loro. In una ciotola sbattete l’uovo con il miele e con questo composto spennellate abbondantemente i panini. Fateli lievitare di nuovo per un’oretta circa a temperatura ambiente.
  • Trascorso questo tempo, accendete il forno a 200°C. Quando è caldo, spennellate i panini una seconda volta e poi infornateli per circa 15 minuti o fino a quando saranno belli colorati. Sfornateli e spostateli subito su una gratella per impedire che continuino a cuocere con il calore della placca e lasciateli raffreddare.
  • I vostri panini al latte sono pronti per essere mangiati, farciti come più vi piace oppure al naturale!

Panini al latte
Panini al latte

Panini al latte
Panini al latte

Spero davvero che la ricetta ti sia piaciuta, che vorrai provarla a fare e che vorrai tornare qui a vedere quali altre ricette ho preparato. Se il blog ti piace, ti consiglio di seguirmi anche su Facebook per restare aggiornato su tutto quello che succede a Casa Mori! Basta mettere Mi piace sulla colonna qui a destra. Se vuoi, puoi anche sottoscrivere la Newsletter, è semplicissimo e velocissimo e in questo modo ogni volta che pubblico una ricetta nuova riceverai direttamente nella tua casella di posta un’e-mail con la ricetta. Se hai domande o vuoi lasciare un opinione, scrivi un commento in tutta libertà. Puoi anche salvare la ricetta in formato PDF o stamparla direttamente per averla subito a portata di mano. Un abbraccio,

Agnese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.