Crostata di crema, fragole e panna per la Festa della Mamma
Crostata di crema, fragole e panna per la Festa della Mamma

La crostata di crema, fragole e panna è il dolce che ho preparato quest’anno per la festa della mamma. Si tratta di una crostata fatta con frolla Milano aromatizzata con limone farcita con la crema pasticcera da forno alla vaniglia arricchita di dolci fragole il tutto cotto in forno e una volta per raffreddato decorato con dolce panna montata, fragole e logicamente la scritta “Auguri Mamma” in cioccolato. Per fare questa crostata è bene iniziare il giorno prima perché la pasta frolla deve riposare in frigorifero almeno 10-12 ore (non mezzora!). Questo tempo di riposo serve soprattutto a sciogliere lo zucchero semolato e quindi evitare di sentire i granelli di zucchero quando la mangiate, poi per fare entrare in amalgama fra di loro gli ingredienti e logicamente per raffreddare il burro. È bene cominciare un giorno prima anche perché tutta la crostata deve essere ben fredda prima di poter passare alla decorazione finale. Quindi, per prima cosa si fa la frolla e poi si passa alla preparazione della crema pasticcera da forno alla vaniglia la cui ricetta potete trovare spiegata punto per punto cliccando qui. È una ricetta di Massari e io la adoro perché viene davvero buonissima e soprattutto usa uova intere eliminando il problema dei troppi albumi avanzati e consentendomi quindi di fare la crema molto più spesso di quanto la facessi prima! Inoltre, è una ricetta perfetta perché è buonissima come dolce al cucchiaio e, dato che è una crema da cottura, anche se non l’avevate programmato potete metterla in forno senza nessun timore.


Crostata di crema, fragole e panna per la Festa della Mamma
Crostata di crema, fragole e panna per la Festa della Mamma

Volevo fare questa crostata di crema, fragole e panna fra qualche giorno in realtà perché i miei genitori vengono a Milano il 13 maggio. Però avrei dovuto aspettare ancora troppo tempo per metterla in pratica e non sono riuscita a resistere alla tentazione. Poi è meglio così in realtà perché la mamma è a dieta, questa volta in modo serio e sarebbe stato un po’ cattivo farle una torta proprio ora che si sta impegnando tanto e ci sta riuscendo. In questo modo la torta la mangiamo solo mia sorella ed io (con nostra somma felicità!) e sono sicura che lei apprezzerà il pensiero quando le farò vedere le foto. Al contrario, il babbo non sarà molto contento, lui la torta l’avrebbe ben voluta mangiare, compre la panna e la crema avanzata. Beh, ho ancora un cestino di fragole, magari domani la rifaccio. Anche perché questa torta non durerà tanto. Ieri sera ne ho mangiato ¼ da sola, quindi… Mi sa che alla Festa della Mamma ci arriva a metà!


Crostata di crema, fragole e panna per la Festa della Mamma
Crostata di crema, fragole e panna per la Festa della Mamma

Crostata di crema, fragole e panna per la Festa della Mamma

Ingredienti per la pasta frolla:

  • 250g di burro
  • 250g di zucchero semolato
  • scorza grattuggiata di ½ limone
  • 100g di uova
  • 500g di farina debole

Ingredienti per la crema pasticcera da forno alla vaniglia:

  • 500ml di latte fresco intero
  • ½ baccello di vaniglia
  • 100g di zucchero semolato
  • 100g di uova
  • 32g di amido di mais
  • 32g di amido di riso

Ingredienti per la decorazione:

  • 250ml di panna fresca da montare
  • 50g di zucchero a velo
  • Cioccolato fondente
  • Fragole

Crostata di crema, fragole e panna per la Festa della Mamma
Crostata di crema, fragole e panna per la Festa della Mamma

Procedimento:

  • Per prima cosa, preparate la frolla. Il burro deve essere plastico cioè alla temperatura di 10-14°C. Per renderlo plastico, battetelo con il matterello; sarà plastico quando potrete prendere la lastra di burro in mano e piegarla senza che questa si spezzi. Tagliatelo quindi a pezzi e mettetelo in planetaria munita di frusta a foglia assieme allo zucchero semolato e alla scorza del limone. Fate lavorare fino a quando lo zucchero sarà perfettamente disperso nel burro e non vi saranno più pezzi di burro. Aggiungere le uova poco alla volta per dare tempo alla massa di burro di incorporartele. Una volta che le uova sono state incorporate, aggiungete la farina tutta in una volta e fate lavorare solo fino a quando la farina sarà completamente inglobata e amalgamata. Mettete la frolla al centro di un foglio di carta da forno con il lato più verso di voi. Appiattite la frolla, piegate il lato destro e il lato sinistro della carta sulla frolla, stendetela con il matterello e poi chiudete anche il lato superiore e inferiore della carta. Dovrete ottenere un quadrato/rettangolo di frolla già uniformemente steso ad un’altezza di circa mezzo centimetro. Mettetela in frigorifero a riposare per almeno 10-12 ore.
  • Ora passate alla crema il cui procedimento dettagliato potete leggerlo cliccando qui. Una volta pronta, copritela con pellicola a contatto e mettetela in freezer in modo da farla raffreddare il più velocemente possibile.
  • Trascorso il tempo di riposo della frolla, tiratela fuori dal frigorifero e lasciatela a temperatura ambiente per una decina di minuti in modo che si scaldi leggermente. Stendetela ad uno spessore di circa 4mm, arrotolatela sul matterello e srotolatela sullo stampo per crostata; io ne ho usato uno con il fondo rimovibile di circa 26cm di diametro. Fate aderire bene la frolla ai bordi e poi eliminate l’eccesso di frolla passando il matterello sullo stampo. Bucate bene il fondo con una forchetta.
  • Preriscaldate il forno a 165°C. Prendete circa 6 fragole (o di più se sono piccole), lavatele, togliete le foglie e tagliatele a metà e poi a fettine sottili. Aggiungetele alla crema e mescolate bene. Versate la crema sulla frolla fino ad arrivare a 2/3 del bordo e livellate bene. Infornate per circa 20 minuti e poi per altri 10 minuti mettendo la resistenza sotto in modo da cuocere bene il fondo della crostata. Sfornate e lasciate raffreddare completamente.
  • Una volta ben fredda, montate la panna assieme allo zucchero a velo. Mettete un po’ di panna sulla crema e con una spatola livellatela bene; lo strato di panna deve essere il restante 1/3 della farcitura e quindi deve arrivare proprio a livello del bordo. Mettete la restante panna in un sac à poche con bocchetta e decorate il contorno della crostata. Fondete della cioccolata fondente a bagnomaria, riempite un cornetto di carta forno e scrivete “Auguri Mamma” sulla torta. Decorate con qualche fragola e la torta è finita! Conservatela rigorosamente in frigorifero fino al momento di mangiarla.
  • La vostra crostata di crema, fragole e panna per la festa della mamma è pronta.

Crostata di crema, fragole e panna per la Festa della Mamma
Crostata di crema, fragole e panna per la Festa della Mamma

Spero davvero che la ricetta ti sia piaciuta, che vorrai provarla a fare e che vorrai tornare qui a vedere quali altre ricette ho preparato. Se il blog ti piace, ti consiglio di seguirmi anche su Facebook per restare aggiornato su tutto quello che succede a Casa Mori! Basta mettere Mi piace sulla colonna qui a destra. Se vuoi, puoi anche sottoscrivere la Newsletter, è semplicissimo e velocissimo e in questo modo ogni volta che pubblico una ricetta nuova riceverai direttamente nella tua casella di posta un’e-mail con la ricetta. Se hai domande o vuoi lasciare un opinione, scrivi un commento in tutta libertà. Puoi anche salvare la ricetta in formato PDF o stamparla direttamente per averla subito a portata di mano. Un abbraccio,

Agnese

2 Commenti su Crostata di crema, fragole e panna per la Festa della Mamma

    • Ciao Sofia!
      Grazie mille!
      Allora, per quanto riguarda le dosi della pasta frolla non ci sono problemi. La quantità che ho scritto è nettamente superiore a quella necessaria per fare il fondo di una crostata di 20cm e resta comunque tanta anche per un fondo di 30cm. Ad ogni modo, se vuoi essere tranquilla puoi raddoppiare le dosi (o semplicemente aumentarle mantenendo bene tutte le proporzioni) e con quella che ti avanza puoi fare una crostata alla confettura, dei semplici biscotti o anche congelarla senza nessun problema.
      Per quanto riguarda la crema pasticcera, la quantità scritta è di più di quella necessaria per una crostata di 20cm, ma non sono sicura che sarebbe abbastanza per una di 30cm, quindi ti consiglio di andare sulla sicurezza e raddoppiare la dose. La crema si conserva in frigorifero per almeno tre giorni ed è buonissima mangiata così da sola o accompagnata a delle fragole o arricchita da pezzi di biscotti o gocce di cioccolato. Inoltre, essendo una crema da cottura, la puoi anche usare come farcitura per una crostata stile Torta della nonna o dei biscotti ripieni.
      Per la decorazione, anche qui ti direi di raddoppiare la dose, quella che resta la puoi usare per decorare ulteriormente la crostata, per decorare i piatti o semplicemente per farti un caffè goloso!
      Agnese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.