I carciofi trifolati sono una ricetta a base di carciofi cotti in padella ed insaporiti con aglio e prezzemolo. Possono essere un gustoso e semplice contorno oppure posso servire come arricchimento di primi e secondi piatti o come base per creare nuove ricette altrettanto gustose. Il lato negativo è la pulizia dei carciofi che è un po’ lunga e, quindi, spesso rappresenta il freno all’acquisto di questa verdura, preferendo quelli congelati già puliti. Ma il sapore di quelli freschi è molto più buono quindi vi consiglio di fare come me: compratene una certa quantità subito così vi dedicate alla pulizia una sola volta e quelli che non usate li congelate in modo da averli pronti per la prossima volta che vi serviranno.

Carciofi trifolati - orizzontale dal basso

Carciofi trifolati

Ingredienti:

  • 10 carciofi freschi
  • 2 spicchi d’aglio
  • prezzemolo fresco tritato
  • vino bianco secco
  • olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe

Procedimento:

  • Come prima cosa indossate dei guanti per evitare le mani vi diventino nere. Per impedire anche al carciofo stesso di diventare nero dovete immergere i carciofi puliti in una ciotola d’acqua acidulata con succo di limone quindi preparatela subito. Messi i guanti e preparata la ciotola potete cominciare a pulire i carciofi.
  • Facendo attenzione alle spine, tenete con la mano la punta del carciofo e con tagliate via il gambo lasciandone al massimo circa 4 cm. Tirate le foglie verso di voi e strappatele una alla volta fino ad quando arrivate alla parte più chiara del carciofo. Tagliate via tutta la punta e con un coltellino affilato raschiate la base del carciofo e il gambo eliminando i filamenti.
  • A questo punto recidete il gambo alla base e tagliate il carciofo a metà nel senso della lunghezza. Con un cucchiaino togliete tutto il fieno facendo attenzione a non portare via anche la polpa chiara che è la parte più buona. Poi passate alla base dei carciofi ed eliminate ogni parte dura rimasta come se stesse sbucciando una mela.
  • Mettete ogni carciofo pulito nell’acqua preparata.
  • Per preparate i carciofi trifolati dovete tagliare tutti i carciofi a spicchi sottili, quindi riprendete una metà alla volta dall’acqua, tagliatela a spicchi e rimetteteli nella bacinella mentre procedete con gli altri; continuate così fino a quando avrete tagliato a spicchi tutti i carciofi.
  • Sbucciate due grossi spicchi d’aglio e fateli dorare in un’ampia padella con un filo d’olio. Io ho usato la padella Flavorstone. Scolate i carciofi dall’acqua acidulata e versateli nella padella appena sarà bella calda. Mescolate con un cucchiaio di legno e sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco secco. Fate evaporare l’alcool e insaporite con una bella presa di sale e del prezzemolo. Mescolate bene, coprite con un coperchio e fate cuocere per 20-30 minuti: i vostri carciofi dovranno essere belli teneri. Mescolateli più volte durante questi minuti aggiungendo dell’acqua se necessario. A cottura ultimate spolverizzate con ulteriore prezzemolo tritato. A questo punto potete servirli oppure lasciarli raffreddare per congelarli o usarli in un’altra ricetta.

Ti è piaciuta la ricetta? Seguici anche su Facebook! Metti mi piace sulla colonna qui a destra. Se vuoi, puoi anche sottoscrivere la Newsletter. Se hai domande o vuoi lasciare un opinione, scrivi un commento in tutta libertà. Puoi anche salvare la ricetta in formato PDF o stamparla direttamente per averla subito a portata di mano

Carciofi trifolati - verticale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.