Spezzatino di capriolo

Secondo piatto dal sapore ricco e intenso, lo spezzatino di capriolo è una vera delizia per il palato.
Con pochi e semplici ingredienti, valorizzerete questa carne e ne esalterete il suo sapore, portando in tavola un piatto che stupirà sicuramente i vostri ospiti.
Accompagnandolo con la polenta, farete sicuramente un figurone! 😉

Spezzatino di capriolo

Spezzatino di capriolo

Difficoltà: Bassa
Tempo di preparazione: 15 minuti + 3 ore di cottura

Ingredienti per 4 persone:
– 1,5 kg di carne di capriolo;
– 1 cipolla;
– 2 carote;
– 1 costa di sedano;
– 3 cucchiaini di dado di carne (cliccate qui per la ricetta);

– 1 bicchiere di vino rosso;
– 1 pizzico di pepe nero;
– 7 cucchiai di olio extravergine di oliva;
– 30 gr di burro (io uso il burro nostrano)

Preparazione:
Pulite la carne di capriolo dal grasso (in caso ce ne fosse), tagliatela a pezzetti e sciaquatela sotto l’acqua corrente.

Sbucciate la cipolla, pelate le carote e spuntatele, lavate il sedano e asciugatelo.
Mettete nel mixer la cipolla, le due carote e la costa di sedano, tritate tutto abbastanza finemente.

In una pentola bella capiente, se ce l’avete potete usare anche quella in terracotta, versate i 5 cucchiai di olio e fatelo scaldare.
Quando l’olio sarò ben caldo, aggiungete la cipolla, le carote e il sedano tritati, lasciate soffriggere per circa 5 minuti, mescolando ogni tanto.

Scolate la carne, strizzatela e aggiungetela al soffritto, amalgamate bene il tutto e sfumate col bicchiere di vino rosso.
Lasciate cuocere lo spezzatino di capriolo senza coperchio.

Quando il liquido si sarà ristretto, aggiungete 1/2 litro di acqua calda e i 3 cucchiaini di dado di carne, mescolate e lasciate cuocere a fuoco medio-basso.

Ci vorranno circa 45 minuti prima che si asciughi di nuovo il sughetto, quando vedete che ne ha bisogno, aggiungete ancora 1/2 litro di acqua calda e mescolate.

Verso fine cottura, circa 10 minuti dalla fine, aggiungete il pepe nero, il burro e mescolate per amalgamare bene il tutto.

Ecco, il vostro spezzatino di capriolo è pronto per essere gustato. 🙂
Potete scegliere come servire lo spezzatino di capriolo in tavola…
1: Potete scaldare i piatti, versate il capriolo ben caldo nei piatti e servitelo in tavola bello fumante.
2: Potete portare direttamente la pentola in tavola e ogni commensale si servirà da solo, così lo spezzatino di capriolo resterà caldo più a lungo.

Servitelo in tavola con una buona polenta fumante e… Buon appetito! 😉

Abbinamento:
Piatto “Spezzatino di capriolo” vino in abbinamento, rosso Veneto “Amarone della Valpolicella”
Caratteristiche:
Lo spezzatino di capriolo ha un’ottima struttura, buona succulenza, aromaticità e sapidità. Il vino si presenta con un’importante struttura, è caldo, morbido, il tannino è avvolgente e l’intensità gusto-olfattiva è lunga e piacevole.

Consiglio: Ci tengo molto a darvi questo piccolo, ma prezioso consiglio.
Io, per la preparazione dello spezzatino di capriolo, ho preferito usare prodotti (ove possibile) sicuri della provenienza e/o provenienti da agricoltura biologica, perchè per una vita sana è sempre meglio essere prudenti e controllare la provenienza degli alimenti che consumiamo. 😉

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche su facebook:  Carmencita da leccarsi le dita

 
Precedente Zuppa rustica di legumi ricetta della nonna Successivo Limone aromatizzato conservato sott'olio

Lascia un commento

*