Pangoccioli fatti in casa, soffici soffici!

Una buona colazione con i pangoccioli fatti in casa, ma anche un’ottima merenda!

Da poco ho scoperto l’impasto per rosticceria siciliana e me ne sono letteralmente innamorata!

Ve ne ho parlato nella ricetta della ciambella intrecciata alla Nutella e già in quell’occasione vi ho detto quanto sia versatile! Anche questa volta l’ho utilizzato per una preparazione dolce ma…presto vi proporrò un paio di versioni salate davvero golose 🙂

È sorprendente come lo stesso impasto cambi completamente consistenza e sapore a seconda della preparazione e del condimento! Provare per credere!

Intanto vi lascio la ricetta dei pangoccioli, irresistibili!!

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    impasto 10 min + lievitazione 3-4 ore
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    8 pangoccioli
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

PER L’IMPASTO

  • Farina 00 250 g
  • Farina Manitoba 250 g
  • Lievito di birra fresco 5 g
  • Latte 250 ml
  • Miele 1 cucchiaino
  • Strutto 50 g
  • Zucchero 50 g
  • Sale 1 cucchiaino
  • Uova 1

PER FARCIRE

  • Gocce di cioccolato (fondente o al latte, come preferite) 100 g

PER SPENNELLARE

  • Tuorli 1
  • Latte 1 tazza da caffè

Preparazione

  1. Mescolate per bene le due farine in una ciotola dopo averle setacciate. Unite anche lo zucchero.

    Nel latte tiepido sciogliete il lievito ed il miele, quindi versatelo a filo nelle farine e nello zucchero iniziando ad impastare.

    Aggiungete anche l’uovo e, una volta assorbito, lo strutto a fiocchetti poco alla volta. Per ultimo, il sale.

    Lavorate l’impasto per una decina di minuti, trasferendovi se volete sul piano da lavoro.

    Quando non sarà più appiccicoso, sarà pronto.

    Basterà ora dare le pieghe all’impasto; stendetelo con le mani sul piano da lavoro formando un rettangolo. Piegate un lato corto verso il centro, arrivando a metà rettangolo. Fate la stessa cosa con il lato opposto, che dovrà sovrapporsi al primo. Avrete così ottenuto un rettangolo stretto e lungo; ripetete le stesse pieghe con i nuovi lati corti che si saranno formati. Roteate leggermente l’impasto sul piano da lavoro (pirlatura) fino a formare una palla.

    Incidetela a croce con un coltello e riponetela nella ciotola, coprendola con pellicola. Fate lievitare fino al raddoppio (2-3 ore)

    Una volta pronto, dividete l’impasto in 8 pezzi tutti uguali. Schiacciateli leggermente tra le mani e, al centro di ogni pezzo, disponete una manciata abbondante di gocce di cioccolato. Avvolgetele richiudendo l’impasto su sé stesso e distribuitele dando delle pieghe all’impasto. Il movimento dev’essere quello di portare la superficie esterna verso il basso e unendo i bordi al centro, in modo che la parte interna della pallina dove ci sono le gocce venga fuori. Ripetendo questo movimento per più volte, oltre a distribuire bene il cioccolato, darete anche forza all’impasto che dovrà lievitare una seconda volta.

    Una volta farcite tutte la palline, infatti, dovrete disporle su una teglia o su un piano coperto da carta forno e lasciarle lievitare ancora per un’oretta/un’oretta e mezza coperte da pellicola, fino ad ottenere nuovamente il raddoppio.

    Trascorso questo tempo, non vi resta che spennellare i pangoccioli con un tuorlo sbattuto con del latte (serve per lucidarli) e infornarli a 200 gradi (forno già caldo) per circa 15 minuti.

  2. Ed eccoli qua! Morbidi morbidi 🙂 L’ideale è mangiarli tiepidi ma se volete prepararli la sera prima per la colazione del giorno dopo, basterà scaldarli pochi minuti per far riacquistare loro la morbidezza 🙂

    Alla prossima ricetta!

    Dania

Note

Potete anche congelarli! A voi la scelta se congelarli da cotti o dopo la prima lievitazione. Da cotti (magari tenuti qualche minuto indietro con la cottura), fateli raffreddare completamente prima di congelarli. Una volta freddi, disponeteli su un un vassoio e trasferiteli poi negli appositi sacchetti una volta induriti. Basterà poi farli scongelare e scaldarli in forno a temperatura bassa per pochi minuti.

Da crudi, disponeteli sempre su un vassoio per poi trasferirli nei sacchetti quando saranno duri. Dovrete poi farli scongelare, farli raddoppiare di volume e cuocerli dopo averli spennellati 🙂

Potrebbe interessarvi anche: muffin senza burro con gocce di cioccolato!

Seguitemi anche su FacebookInstagram e YouTube!!!

 

Precedente Pasta e Fagioli, buona e cremosa Successivo Pasta Salmone e Pomodoro

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.