Involtini Primavera fatti in casa

Gli involtini primavera sono un piatto che amo da matti!!

Sapevate che in Cina sono un piatto di buon augurio? Mangiarli all’inizio del nuovo anno è infatti un gesto scaramantico per allontanare le calamità e le sventure, “mordendo” la primavera, simbolo di prosperità e buona sorte 🙂

Se anche voi volete farvi un buonissimo buon augurio, cimentatevi in questa ricetta (un po’ modificata) molto semplice e gustosa!

La ricetta originale prevede l’utilizzo di un impasto steso molto sottile a base di farina di riso, ma io ho usato la pasta fillo già pronta (che è a base di farina normale) per fare prima 😛 Inoltre, manca la tradizionale salsa di ostriche, un must della cucina cinese, ma fidatevi, il risultato è comunque appagante 😛 Esiste anche la versione con carne, in cui si utilizzano straccetti di carne di maiale.

Provateci anche voi a portare un po’ di Cina in tavola! Involtini primavera 🙂

involtini primavera
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    2 minuti
  • Porzioni:
    21 involtini
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • Pasta fillo 7 fogli
  • Germogli di soia (o di bambù, se li trovate) 80 g
  • Cavolo Verza 250 g
  • Cipollotto fresco (o porro) 1
  • Carote grandi 2
  • Olio 1 filo
  • Salsa di soia q.b.
  • Olio di semi Abbondante

Preparazione

  1. In un wok (se non lo avete va bene anche un’ampia padella antiaderente) mettete un filo d’olio. Io ho usato quello di oliva, ma se trovate quello di sesamo ancora meglio.

    Mettete il cavolo verza ed il cipollotto tagliati a striscioline molto sottili, i germogli di soia o bambù e le carote. Queste ultime, se avete pazienza, potete tagliarle a listarelle sottilissime oppure, per risparmiare tempo, grattugiarle con una grattugia a scaglie.

    Fate cuocere a fiamma viva per 5 minuti, condendo il tutto con la salsa di soia, per cui ho preferito non aggiungere sale. Le verdure dovranno risultare leggermente appassite ma comunque ancora croccanti.

    Fate intiepidire qualche minuto.

    Da ogni foglio di pasta fillo ricavate delle strisce di circa 13×30 cm (da ogni foglio io ne ho ricavate 3, ma dipende dal formato che trovate).

    Sul lato corto, posizionate un cucchiaio generoso di condimento. Ripiegate il lato lungo verso il centro (per non far fuoriuscire le verdure dai lati) e poi arrotolate sul lato corto, come in foto:

  2. Arrivati alla fine, inumidite leggermente l’estremità, per sigillare il vostro involtino.

    Non vi preoccupate se vi sembra di aver arrotolato “troppa pasta”: servirà a proteggere meglio il condimento e, soprattutto, la pasta fillo va usata a strati per ottenere la sua proverbiale croccantezza 😉

    Una volta pronti, friggete gli involtini primavera in abbondante olio di semi in modo che non tocchino il fondo della pentola. Basteranno pochissimi minuti, saranno pronti quando saranno ben dorati su ogni lato. La pasta fillo diventerà croccantissima!

  3. involtini primavera

    Gli involtini primavera vanno gustati appena fritti! Sono buonissimi, provare per credere 🙂

    Alla prossima ricetta!

    Dania

Note

Potrebbe interessarvi anche: involtini di verza ripieni di patate e salsiccia

Seguitemi anche su FacebookInstagram e YouTube!!!

 

Precedente Crostata Arlecchino Successivo Spaghetti Marco Polo, un tripudio di colori!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.