Involtini di melanzane sott’olio

Una delle scorte che amo fare d’estate per l’inverno sono gli involtini di melanzane sott’olio, ripieni di tonno e capperini 🙂

Una preparazione lunga (come per quasi tutti i sott’oli) ma che dará grandi soddisfazioni! Questi involtini di melanzane sono davvero saporiti, ideali come antipasto o come finger food (giá con il loro stuzzicadenti infilzato) durante un buffet / aperitivo. Uno tira l’altro, peggio delle ciliegie, credetemi!

Volete provare a fare anche voi questa golositá? Ecco la ricetta degli involtini di melanzane sott’olio 🙂

involtini di melanzane
  • Preparazione: 2 Giorni
  • Cottura: 0 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 32 involtini
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Melanzane ovali nere 1 kg
  • Tonno sott'olio 320 g
  • Sale grosso q.b.
  • Aceto di vino bianco q.b.
  • Origano q.b.
  • Capperi sott'aceto (a piacere)
  • Aglio 2 spicchi
  • Olio (di oliva o di girasole) circa 1/2 litro

Preparazione

  1. Pelate completamente le melanzane ben pulite e tagliatele, nel senso della lunghezza, a fette di circa mezzo centimetro di spessore (non di più).

    Disponetele in una ciotola, cospargendo ogni strato con del sale grosso.

  2. Terminati gli strati, coprite con un piatto su cui posizionerete un grosso peso. Fate macerare per 24 ore.

    Scaduto questo tempo, rimuovete il peso.

    Facendo molta attenzione a non romperle, separate le fette di melanzane, sciacquatele leggermente e strizzatele per bene.

    Rifate gli strati, alternandoli questa volta con una generosa spruzzata di aceto di vino bianco.

    Mettete nuovamente il peso e lasciatelo per 12 ore.

  3. Trascorse le 12 ore, separate nuovamente le fette, strizzatele e disponetele su un panno pulito. Copritele con un altro panno e metteteci un peso, per farle asciugare bene.

    Nel frattempo, sterilizzate i vasetti. Io ne ho usati due da circa 500 g di capienza.

    Esistono vari metodi di sterilizzazione, io uso quello classico della bollitura, trovate tutti i dettagli qui.

    Una volta asciugati sia i vasetti che le melanzane, siete pronti a comporre gli involtini.

  4. In un piatto, mescolate il tonno sgocciolato con origano e capperi (se usate quelli sotto sale, ricordatevi di sciacquarli! Io ho usato quelli sotto aceto). Se vi piace, potete tritarci molto finemente anche l’aglio, oppure potete metterlo nei vasetti come ho fatto io.

    Disponete un po’ di questo ripieno al centro di ogni fetta di melanzana.

  5. Arrotolate e disponete gli involtini nei vasetti, magari con l’aiuto di una pinza da cucina, avendo cura di fare capitare sotto la chiusura dell’involtino. Coprite ogni strato con dell’olio e alternateli con un pezzettino d’aglio, se non lo avete messo nella farcia.

    Una volta riempiti i vasetti, coprite completamente con l’olio. Assicuratevi che tutte le bollicine d’aria escano fuori, “schiacciandole” con l’aiuto di un coltello.

    Lasciate i vasetti aperti per una mezz’oretta, in modo che il livello dell’olio si stabilizzi. Aggiungetene altro se vedete che è sceso un po’, tutto dovrá essere ben ricoperto di olio.

    Chiudete ora i vasetti e aspettate ALMENO 20 giorni prima di gustare gli involtini di melanzane. Più li lasciate “riposare”, più saranno saporiti 🙂

  6. Fatemi sapere se li farete anche voi e come sarà il vostro risultato 🙂

    Alla prossima ricetta!

    Dania

Note

Se siete amanti delle conserve, allora dovete provare a fare anche il conditoast fatto in casa 🙂

Precedente Torta salata con spinaci, caprino e... Successivo Peperoni a salsa, ricetta salentina: squisiti!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.