Crostata Arlecchino

La crostata Arlecchino è perfetta nel periodo di Carnevale ma non solo!

È una crostata che, oltre ad essere bella ed allegra alla vista, è buona anche al palato, permettendo di assaggiare sapori diversi grazie alle diverse confetture utilizzate!

In questo ovviamente vi potete sbizzarrire, io ho usato albicocca, fragola e susine, ma potete scegliere i gusti che più vi piacciono. L’importante, però, è che le confetture abbiano un bel contrasto cromatico!

La frolla, poi, è leggermente alleggerita dall’uso di metà burro e metà olio, ed è resa più friabile dall’utilizzo di un pizzico di bicarbonato, ma non è obbligatorio!

La crostata Arlecchino non è più difficile di qualsiasi altra crostata, quindi vi lascio la ricetta e mettiamoci all’opera 😉

crostata arlecchino
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    1 ora
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    1 teglia da 26 cm
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

PER LA FROLLA

  • Farina 00 300 g
  • Zucchero 120 g
  • Burro 70 g
  • Olio di semi 70 ml
  • Miele 1 cucchiaino
  • Sale 1 pizzico
  • Bicarbonato (facoltativo) 1 pizzico
  • Uova 1
  • Vanillina 1 bustina

PER LA FARCITURA

  • Confetture diversi gusti e colori qualche cucchiaino di ognuna

PER LA TEGLIA

  • Burro q.b.
  • Farina 00 q.b.

Preparazione

  1. “Sabbiate” il burro a temperatura ambiente insieme alla farina setacciata, ovvero pizzicatelo tra le dita fino a formare tante briciole. Aggiungete quindi lo zucchero, l’uovo, il sale, il bicarbonato, la vanillina (se avete la stecca di vaniglia fresca ancora meglio!), il miele e continuate ad impastare, aggiungendo l’olio a filo.

    Lavorate la frolla il minor tempo possibile.

    Formate quindi una palla e avvolgetela nella pellicola. Se avete tempo, l’ideale sarebbe farla riposare in frigo 12 ore. Se non lo avete, lasciatela almeno 30 minuti.

    Una volta tirata fuori dal frigo, re-impastate la frolla per un paio di minuti, per ridarle calore.

    Stendetela su un foglio di carta forno con l’aiuto di un po’ di farina e del mattarello, fino ad uno spessore di un paio di millimetri.

    Capovolgetela nella teglia (già imburrata ed infarinata) e tagliate via la frolla in eccesso. Bucherellate la base con una forchetta, per evitare che in cottura si gonfi e quindi non cuocia.

    Con la frolla avanzata, realizzate tante striscioline e disponetele sulla base formando una rete dalle maglie abbastanza larghe.

    Farcite ogni rombo che avrete così creato con un cucchiaino di confettura, alternando per bene i colori.

    Non vi resta che cuocere la vostra crostata arlecchino in forno già caldo a 190 gradi per 20 minuti (regolatevi comunque in base al vostro forno e in base a quanto vi piace più o meno cotta la frolla)

     

  2. crostata arlecchino

    Eccola qui! La crostata arlecchino mette allegria solo a guardarla, non trovate?

    Alla prossima ricetta!

    Dania

Note

Se siete golosi di dolci, provate anche: torta bicolore dentro e fuori!

Seguitemi anche su FacebookInstagram e YouTube!!!

Precedente Minestra di Bietole, facile e saporita! Successivo Involtini Primavera fatti in casa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.