Calzoni leccesi fritti, ricetta impasto alla birra

Una delle specialitá della mia terra sono i mitici CALZONI LECCESI! Perfetti come cena o, realizzati in versione “mini”, come stuzzichino durante un buffet! I bambini (e non solo) vanno matti per i calzoncini 😛

Dietetici non sono, ma sono una bontá che almeno una volta nella vita va goduta! La caratteristica è l’impasto alla birra che dà la consistenza ed il gusto caratteristici di questa specialità. C’è infatti chi li realizza con lo stesso impasto della pizza; sono comunque buoni, ma non sono la stessa cosa 😛

Tradizionalmente, il ripieno è con pomodoro, mozzarella e origano, ma potete sbizzarrirvi! Potete metterci del prosciutto, del salame piccante, della provola…Insomma, potete creare il vostro ripieno preferito 🙂

Io intanto vi lascio la ricetta base…CALZONI LECCESI 🙂

calzoni leccesi
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti + lievitazione 4 ore
  • Cottura:
    3-4 minuti
  • Porzioni:
    10 pezzi
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

PER L’IMPASTO

  • Farina 00 400 g
  • Semola di grano duro rimacinata 100 g
  • Acqua tiepida 130 ml
  • Lievito di birra fresco 12 g
  • Miele 1 cucchiaino
  • Sale 1 cucchiaio
  • Birra 160 ml
  • Olio di oliva 40 ml

PER IL RIPIENO

  • Mozzarella 250 g
  • Passata di pomodoro 200 ml
  • Sale 1 pizzico
  • Origano q.b.

PER FRIGGERE

  • Olio di semi 1/2 l

Preparazione

  1. Iniziate mescolando per bene la farina 00 con la semola.

  2. Intiepidite l’acqua e scioglieteci dentro il lievito. Versate nelle farine ed iniziate ad impastare.

    Aggiungete il cucchiaino di miele e, a poco a poco, anche la birra e l’olio, continuando ad impastare.

    Come ultima cosa, aggiungete il sale ed impastate per una decina di minuti, fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo.

    Con l’aiuto di un coltello, incidete una croce sulla superficie; coprite quindi con pellicola e lasciate lievitare per un paio d’ore.

  3. Trascorso questo tempo, dividete l’impasto in palline da circa 80 g l’una (dovrebbero uscirvene una decina, in foto ne vedete meno perchè le ho dovute dividere in due teglie :P). Roteate leggermente ogni pallina sul piano di lavoro, dandole una lieve pirlatura.

    Disponete le palline ben distanziate tra loro su una teglia coperta da carta forno (o su un tagliere).

  4. Coprite nuovamente con pellicola e aspettate il raddoppio (circa altre 2 ore).

    Nel frattempo, sminuzzate la mozzarella, uniteci la passata di pomodoro (o, se preferite, i pelati a pezzettini) e condite il tutto con sale e origano.

    Trasferite il condimento in un colino, in modo da far perdere l’acqua in eccesso che comprometterebbe il risultato finale.

  5. Una volta che le vostre palline avranno raddoppiato il volume, siete pronti a realizzare i calzoni leccesi 🙂

    Con l’aiuto di un mattarello, stendete ogni pallina fino a formare un cerchio dello spessore di circa 1 mm.

    Disponete al centro di ogni cerchio un po’ di ripieno e richiudete a mo’ di mezzaluna, sigillando benissimo i bordi.

  6. Una volta sigillato, tuffate il vostro calzone in abbondante olio ben caldo. Meglio usare una pentola dai bordi alti, in modo che i calzoni non tocchino il fondo 😉

  7. Tenete d’occhio la temperatura, l’olio dev’essere caldo ma non troppo! I calzoni cuoceranno in circa 1-2 minuti per lato e dovranno rimanere chiari.

    Il mio consiglio, comunque, è di realizzare prima tutti i cerchi e farcirli poi man mano, subito prima di tuffare il calzone nell’olio. Se, invece, li farcite tutti in una volta, il ripieno di quelli che friggerete per ultimi potrebbe bagnare troppo la pasta e non dare il risultato sperato 🙂

    Una volta fritti, non vi resta che gustare i vostri CALZONI LECCESI caldi e fumanti 😀

  8. calzoni leccesi

    Alla prossima ricetta!

    Dania

Precedente Carbonara di asparagi Successivo Polpettone al forno, pratico e goloso!

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.