Crea sito

Pasta per la pizza per principianti dei lievitati

by

La pizza è un classico della nostra tradizione culinaria ed è il piatto italiano più conosciuto al mondo. A casa mia è d’obbligo una volta alla settimana ma i risultati sono sempre stati scarsi 🙁 e così ero costretta a comprare l’impasto al supermercato. Ho provato di tutto, vari tipi di farine, lievito di birra, farine con il lievito già nella composizione, lievito madre, forno spento, forno acceso al minimo ma niente, non lievitava niente. Sarà un caso ma ho trovato 3 alleati fantastici: la planetaria KitchenAid, la Farina Magica Lo Conte per la Pizza e il Lievito Mastrofornaio di Paneangeli e il risultato è stato ottimo. La pasta è lievitata in modo esponenziale, facile da tirare con il matterello e soprattutto da cotta la pizza è risultata molto friabile! Con la pasta rimasta con il mio bimbo abbiamo fatto anche una focaccia all’olio! Insomma, per farla breve basta provare per credere!

Ingredienti:
Procedimento:

Per preparare la pasta per la pizza io ho usato la planetaria con il gancio a velocità medio bassa, ma ovviamente si può seguire gli stessi procedimenti impastando a mano.

Versare la farina nella planetaria, il lievito disidratato il sale e l’acqua e un cucchiaino di zucchero.

Mentre la macchina impasta aggiungere l’olio a filo.

Una volta che la pasta rimane incordata al gancio e non ci sono più ingredienti nella macchina, spengete la planetaria, versare il contenuto su di una spianatoia e sbatterci energicamente la pasta 2 o 3 volte.

Riponete l’impasto nel forno spento coperto in una zuppiera piuttosto grande coperta da un canovaccio pulito.

Dopo 2 o 3 ore la pasta sarà aumentata di volume, toglierla dal forno, rimpastatela e rimettela in forno per un’altra ora.

La pasta è pronta, ora potete preparare la vostra pizza.

Conservazione:

L’impasto può essere cotto oppure conservato.
La pasta per la pizza una volta lievitata può anche essere congelata.
Possiamo anche congelare la pizza da semi cotta: basterà effettuare metà cottura, lasciarla raffreddare e infine congelarla coperta da alluminio; successivamente basterà cuocerla, ancora congelata, ad una temperatura un po’ più bassa.

Se le mie ricette ti piacciono metti il tuo Mi piace sul mio profilo Facebook e seguimi su Instagram!

Per altre ricette torna alla Home.

 

Comments are closed.