Crea sito

Le brioches di Julia Child

L’altra sera, facendo zapping, mi sono imbattuta nel film “Julie and Julia” :) lo avevo già visto però non ho resistito e me lo sono guatata tutto fino in fondo, ma questa volta l’ho guardato con occhi diversi visto che da qualche mese ho aperto questo blog. Mi sono ritrovata in molto in Julie, blogger incasinata che spesso pensa che quello che sta facendo e scrivendo non conti molto ma poi si riprende anche grazie all’aiuto di suo marito, io ho il mio tesoro che mi sostiene sempre e vede tutto positivo e questo mi aiuta parecchio.

Una frase che mi ha particolarmente colpito è questa:

“Lo sai perché mi piace cucinare?”

“No, perché”?
“Perché dopo una giornata in cui niente è sicuro, e quando dico niente voglio dire n-i-e-n-t-e, una torna a casa e sa con certezza che aggiungendo al cioccolato rossi d’uovo, zucchero e latte l’impasto si addensa: è un tale conforto!”

caspita ed è proprio così!

Oltre tutto (non me lo ricordavo) coincidenza hihiih cosa dice sempre Julia alla fine di ogni ricetta??!! Bon Appétit! quando l’ho sentita con quel suo tono nel dirlo sono scoppiata a ridere :) è meravigliosa un personaggio notevole non tanto per le sue ricette ma per la passione e l’amore che ci mette in quello che fa, per non parlare del fantastico rapporto che ha con il marito Paul, ecco la sua frase più bella e celebre del film: “Tu sei il burro sul mio pane, e il pane della mia vita”

Se non lo avete visto ovviamente vi consiglio di guardarvelo e gustarvelo tutto!

In suo onore ho deciso di preparare le sue brioches, premetto 2 cose importantissime, prima di tutto dovete avere molte ore a disposizione (non fate come me che mi sono messa all’opera alle 19 e ho infornato alle 2 di notte o__O ) perchè l’impasto ha dei tempi mooolto lunghi di lievitazione e l’altra cosa secondo me fondamente e avere un’impastatrice.. sfido a farla a mano!

Ingredienti:

Per l’éponge (lievitino)

  • 85g di latte
  • 20g lievito di birra
  • 1 uovo
  • 360g farina 0

Intiepidire il latte, sciogliervi il lievito, unire l’uovo e mescolare.

Unire a 180g di farina e impastare 4 o 5 minuti. Al termine, far cadere a pioggia  tutta la restante farina sopra l’impasto e lasciar lievitare 30/40 minuti. Al termine la farina sopra l’impasto risulterà crepata.

Impasto: Eponge

  • 70g di zucchero (potete usarne fino a 100)
  • 5g di sale
  • 4 uova sbattute
  • 200g di farina 0 (180 da aggiungere, 20 se necessario)
  • 170g di burro morbido

Versare lo zucchero, il sale,le uova e i 180g di farina sull’éponge nella macchina del pane. Impastare 20/25 minuti. Se verso la fine, l’impasto non si dovesse staccare bene dalle pareti, aggiungere poco per volta i 20 gr rimanenti. L’impasto dovrà essere ben incordato ( ben legato ). Quando lo sarà, unire poco alla volta il burro morbido: unire ogni pezzetto quando il precedente sarà stato ben assorbito.

Impastare 20 minuti fino ad ottenere un impasto liscio, lucido ed elastico.

Imburrare una grande ciotola e mettere l’impasto a lievitare 2 ore, 2 e mezza a temp. ambiente (fino al raddoppio) coperto da pellicola.

A questo punto, rovesciare l’impasto sulla spianatoia e formare le brioches come più vi piace. Pennellarle con latte+tuorlo e lasciarle lievitare ancora 1 ora. Poi pennellarle di nuovo. Mano a mano che le formate, mettetele sulla teglia del forno ben distanziate, perchè lieviteranno molto in cottura. Per pezzature  di 80/85 grammi ci vorranno 20′  in forno statico a 180°.

Come potete vedere nelle foto io ne ho decorati alcuni con le gocce di cioccolato, altri li ho riempiti con la Nutella e con la confettura di arance e mi sono sbizzarrita con le varie forme.. pallette, trecce e croissant.

e come diceva sempre Julia Child Bon Appétit!

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Tags: , , , , ,

Author:bon appétit

amo tutto ciò che è HAND MADE realizzato con passione e amore • web designer • sarta creativa • appassionata del food design. Ci provo, mi applico e a volte ottengo discreti risultati :) se vi piace quello che realizzo e i miei post vi appassionano seguitemi! e bon appétit!

12 Responses to “Le brioches di Julia Child”

  1. 17 maggio 2012 at 05:51 #

    Sai che io sto leggendo il libro dopo aver visto almeno 10 volte il film?!? Complimenti per il risultato e la pazienza!!!! Buona giornata

    • bon appétit
      17 maggio 2012 at 07:30 #

      uuu il libro mi manca.. quasi quasi mi hai fatto venir voglia :) merita?

  2. 17 maggio 2012 at 06:22 #

    Che delizia!!! anche la forma molto originale brava

    • bon appétit
      17 maggio 2012 at 07:31 #

      Grazie! si si erano buonissime e ne sono venute parecchie per cui le ho portate in ufficio e le hanno letteralmente spazzolate!

  3. 17 maggio 2012 at 06:22 #

    Che meraviglia questa brioche! quel film è delizioso, condensa in poche parole la grande magia della cucina, lo adoro!

    • bon appétit
      17 maggio 2012 at 07:33 #

      Grazie! questa ricetta mi ha dato immensa soddisfazione! e il film è fantastico..

  4. 17 maggio 2012 at 12:23 #

    Anche io l’altra sera ho visto questo film per la prima volta. Ed è stato strano e divertente notare tante cose in comune con la mia “vita da foodblogger”: i gatti, un marito paziente che assaggia, la quasi-follia per i tentativi falliti e l’immensa soddisfazione per quelli riusciti… Ho letto con piacere il tuo post :) Ora vado a sbirciare il resto del tuo blog, che non conoscevo ;) Ciao :)

    • bon appétit
      17 maggio 2012 at 12:42 #

      curiosa nel mio che io vado nel a curiosare nel tuo hiihih ;), è bello che ci siano tante persone accomunate dalla stessa passione, perchè spadellare fra i fornelli fa bene all’animo <3

  5. 19 maggio 2012 at 15:47 #

    Complimenti!Sembrano veramente ottime!Del film non dico nulla…solo che anch’io l’ho visto e l’ho adorato…deformazione professionale! =)

  6. 1 giugno 2012 at 09:36 #

    Ciao!! questo è il film più bello in assoluto per me e per tutte le amanti della buona cucina,l’avrò visto almeno 5 volte e anch’io mi sono lasciata trasportare dalle ricette di julia!! ho fatto la boeuf bourguignon, la reinè de saba ed altre,ma questa ancora non l’ho provata!! grazie :-D

    • bon appétit
      1 giugno 2012 at 10:02 #

      grande! si si prova pure questa che merita :)

  7. 3 luglio 2012 at 13:38 #

    Grazie mille, purtroppo la ricetta è postata prima dell’inizio del contest, se ti va di partecipare dovresti ripubblicarla eventualmente!
    Bellissima e goduriosa comunque!
    Fammi sapere,
    Barbara