Limoncello liquore di limoni profumati calabresi

Il limoncello si sa e’ una specialità della costiera amalfitana  che,  con i suoi limoni aromatici succosi coltivati con metodi razionali e raccolti a mano, ci  offre uno uno dei  prodotti più diffusi della  tradizione enogastronomica italiana

Il limoncello possiede una denominazione di indicazione geografica protetta ( Igp) per evitare le imitazioni.

Questa specialità si prepara facilmente in casa  anche se non abbiamo a disposizione i limoni di Sorrento. E’ importante  però usare  limoni bio senza alcun  trattamento di pesticidi

limoncello
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    12 giorni di macerazione+ preparazione sciroppo 15/20 minuti
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • 10 limoni
  • 1 l alcol a 90*
  • 1 l Acqua
  • 600/700 g Zucchero

Preparazione

  1. Lavare i limoni e con il pelapatate sbucciarli lasciando la parte bianca che e’ amarognola e altererebbe il gusto del liquore.

    Sistemare le bucce in un contenitore di vetro a chiusura ermetica ,  versarvi l’alcol e chiudere lasciando a macerare per circa 15 giorni scuotendo ogni tanto

    Trascorso questo tempo preparare lo sciroppo facendo bollire l’acqua con lo zucchero per circa 10 minuti  quindi farlo freddare.

    Togliere le bucce, che hanno ceduto il loro colore, dall’alcol, filtrare il liquido e , in un contenitore più grande, unire sciroppo di acqua e zucchero e alcol.

    Mescolare bene chiudere il barattolo e lasciare in dispensa almeno un mese prima di consumare.

    E’ un ottimo digestivo ma serve anche per aromatizzare ,profumare dolci , gelati e creme

    Se ti piacciono le mie ricette seguimi sulla pagina FB e condividi sul tuo profilo o metti mi piace

    Grazie

Consigli

Il limoncello si serve ghiacciato quindi si conserva in freezer ed è piacevolissimo da bere nelle sere d’estate

Se vi piace più dolce basta aumentare la dose di zucchero

Per renderlo più o meno alcolico aumentate o diminuite l’alcol

Precedente Quadrotti al cioccolato fondente passione per tutti Successivo Minestra di pasta e piselli freschi la semplicità della primavera

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.