Il tiramisù con crema di amaretti é un dessert irresistibile nel gusto e nel profumo. Il connubio fra gli amaretti, la scorza d’arancia e la cannella é meraviglioso e rende questo semplicissimo e veloce dolce ideale per festeggiare le occasioni speciali, un pranzo importante e così via. Un dessert alternativo, diverso dal solito, arricchito da una golosissima e veloce crema con amaretti per niente stucchevole o pesante, che sarà un vero successo sulle nostre tavole. Per gustarlo appieno, é bene prepararlo con un giorno di anticipo.

Ingredienti per una teglia  25 x 25

150 gr. di panna fresca non zuccherata

1 cucchiaio colmo di zucchero semolato o a velo

buccia grattugiata di 1 arancia

1 abbondante pizzico di cannella in polvere

250 gr. di formaggio spalmabile

70 gr. di amaretti ridotti in polvere

1 pacco di savoiardi da 400 gr.

3 tazzine di caffè ristretto amaro

cacao amaro q.b.

Prepariamo il caffè, lasciamolo raffreddare e versiamolo in una ciotola larga e bassa. Nel frattempo cominciamo a montare la panna fresca, fredda di frigo. Non appena la panna comincerà a diventare densa uniamo lo zucchero, la cannella, la scorza grattugiata dell’arancia, il pizzico di sale, gli amaretti e, infine, il formaggio spalmabile opportunamente scolato da eventuale siero. Continuiamo a montare il composto fino ad ottenere una crema morbida e gonfia.

Scegliamo la teglia che conterrà il nostro meraviglioso tiramisù. Bagniamo velocemente i savoiardi nel caffé e sistemiamoli sul fondo, senza lasciare spazi fra un biscotto e l’altro. Ricopriamo questo primo strato di biscotti con una metà di crema di amaretti, spolverizziamo con cacao amaro e procediamo a comporre il secondo strato di savoiardi, avendo l’accortezza di sistemarli in senso opposto rispetto a quelli del primo strato (se i biscotti del primo strato sono stati messi in verticali, quelli del secondo strato andranno posti in orizzontale). Spalmiamo anche il secondo strato di crema, livelliamola con il dorso di un cucchiaio e completiamo il tiramisù con un’altra abbondante spolverizzata di cacao amaro, Copriamo il dolce con carta alluminio e riponiamolo in frigo per almeno un giorno, per dare il tempo al tiramisù di insaporirsi e di esprimere al massimo tutti gli aromi e sapori.

L’idea in più. Se desideriamo preparare il tiramisù con crema di amaretti in versione finger food monoporzione, procuriamoci dei vasetti in vetro da 125 grammi (sono ottimi quelli da yogurt). Con queste dosi si ottengono circa 8 coppette, a seconda della grandezza dei vasetti. Se la crema dovesse risultare troppo densa o soda, possiamo diluirla con uno o due cucchiai al massimo di latte freddo.

Per ogni coppetta ci vorranno: 3 savoiardi, 3 cucchiai di crema di amaretti e cacao amaro.

Procediamo a strati partendo dal fondo e mettendo nell’ordine: 2 savoiardi spezzettati grossolanamente e  bagnati con 2 cucchiaini di caffé amaro, 2 cucchiai di crema, del cacao amaro, un altro biscotto spezzettato e bagnato di caffé, 1 cucchiaino di crema e infine altro cacao amaro.