Gli strascinati sono un tipo di pasta corta fresca molto saporita, fatta con la semola e perfetta per accompagnare l’abbinamento di oggi, ossia speck e fiori di zucca. Si tratta di una ricetta molto facile e veloce da realizzare, ideale per un pranzo improvvisato o anche per un’occasione importante. Se non riusciamo a trovare gli strascinati, possiamo utilizzare altri tipi di pasta corta fresca, come le orecchiette, gli strozzapreti, ecc..

Ingredienti per 4 persone

300 gr. di “strascinati”

6 fette di speck

10 grossi fiori di zucca

sale fino q.b.

vino bianco secco q.b.

1/2 cipolla rossa tritata

2/3 foglie di salvia pulite e asciutte

1/2 bicchiere di acqua

1) Eliminiamo i pistilli e le protuberanze esterne dai fiori di zucca, passiamoli velocemente sotto l’acqua e mettiamoli a scolare.

2) Mettiamo a bollire l’acqua per la pasta. Nel frattempo tagliamo a listarelle sottili lo speck e mettiamolo a rosolare, con un po’ di olio extravergine, in una padella antiaderente insieme alla cipolla tritata e alla salvia.

3) Quando la cipolla sarà appassita, bagniamo con un cucchiaio di vino e lasciamo evaporare l’acool. Uniamo, poi, 1/2 bicchiere d’acqua, copriamo, abbassiamo la fiamma e lasciamo insaporire.

4) Quando l’acqua bollirà, caliamo la pasta e lasciamola cuocere al dente.

5) Un paio di minuti prima di scolare la pasta, spezzettiamo con le mani i fiori di zucca, uniamoli al condimento a base di speck, aggiustiamo di sale e mescoliamo per distribuirli uniformemente.

6) Scoliamo gli strascinati e uniamoli al sugo, aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta, se necessario. Alziamo la fiamma e lasciamo insaporire gli strascinati e restringere leggermente il condimento. Serviamo subito.