I panini napoletani sono un must della rosticceria partenopea e sono semplicemente squisiti. Ve ne innamorerete al primo assaggio. Sono morbidissimi, hanno un ripieno ricco e saporito e hanno un profumino che fa venire l’acquolina in bocca. Possiamo riprodurli in casa in modo facile e proporli in un buffet, per una serata in compagnia e così via. La ricetta originale prevedeva un ripieno a base di ciccioli di maiale, formaggio, pepe e sugna. La versione che vi propongo é quella che possiamo degustare nella maggior parte delle rosticcerie o delle panetterie e prevede un ripieno a base di salumi, formaggi, uova sode e talvolta sugna. La quantità di acqua utilizzata in questa preparazione é indicativa, poichè l’assorbimento dei liquidi varia, anche se di poco, a seconda della farina usata ( manitoba, 0 , 00, ecc…) e anche dei fattori ambientali (le giornate secche o umide incidono molto). Consiglio, quindi, di aggiungerla poca per volta, fino ad ottenere la giusta consistenza, ossia un panetto morbido.

Ingredienti per 8 panini

375 gr. di farina 0

200 ml. circa di acqua a temperatura ambiente

10 gr. di sale fino

5 gr. di lievito di birra fresco

2 cucchiai abbondanti di olio extravergine o 1 cucchiaio di sugna

pepe macinato fresco q.b.

Per il ripieno

4 uova sode

100 gr. di prosciutto cotto (o salame) a cubetti

100 gr. di formaggio emmenthal a cubetti

100 gr. di provolone piccante a cubetti

1 uovo intero per spennellare

Nella ciotola di un’impastatrice sciogliamo il lievito con un cucchiaio d’acqua (preso dalla dose di acqua prevista). Uniamo metà della farina e metà dell’acqua e cominciamo ad impastare grossolanamente. Uniamo il resto della farina, il sale fino, l’olio ( o la sugna) e una generosa macinata di pepe. Versiamo l’acqua poca per volta e impastiamo, fino ad ottenere un impasto elastico, liscio, morbido e piacevole da lavorare. Ci vorranno almeno una decina di minuti, se impastiamo a mano; un po’ di meno con una impastatrice. Copriamo l’impasto e lasciamolo lievitare fino al raddoppio, in una ciotola unta con poco olio.

Nel frattempo tagliamo a cubetti piccoli i salumi e i formaggi. Sgusciamo le uova sode e spezzettiamole.

Non appena l’impasto avrà raddoppiato il volume, facciamolo scivolare delicatamente su un tavolo infarinato e stendiamolo con delicatezza col mattarello (senza assottigliarlo troppo) cercando di ottenere un rettangolo di circa 1/2 centimetro di spessore.

Distribuiamo il ripieno sulla sfoglia e arrotoliamola (dal lato lungo) un paio di volte, ottenendo un grosso cilindro. Affettiamolo in 8 panini di circa 5/6 centimetri di larghezza.

panini napoletaniAppoggiamo i panini napoletani in una teglia foderata di carta forno, copriamoli e lasciamoli lievitare ancora.

Quando saranno lievitati, spennelliamoli delicatamente con l’uovo sbattuto, accendiamo il forno e portiamolo a 220*.

Inforniamo i panini napoletani nel forno caldo, a metà altezza per circa 20 minuti.

Non appena saranno cotti e dorati sforniamoli, lasciamoli intiepidire e gustiamoci questi deliziosi panini ripieni.

L’idea in più. Possiamo proporli in un buffet o per un aperitivo, riducendone le dimensioni. Dopo aver steso la sfoglia, tagliamola a metà e farciamo entrambe le parti (magari con ripieni diversi). Poi, una alla volta, arrotoliamole ben strette e ritagliamo dei “bocconcini”, che appoggeremo in una teglia con carta forno. Lasciamoli lievitare, spennelliamoli e cuociamoli per circa 15/20 minuti a 220*.