Le orecchiette con radicchio e mandorle, oltre ad essere un piatto vegetariano, sono leggere e anche molto saporite. Questo gustoso primo piatto si prepara al momento con pochi ingredienti che potremo variare di volta in volta. E’ indicato sia a pranzo che a cena. Possiamo usare pasta fresca o secca.

Ingredienti per 4

1 radicchio di Chioggia non troppo grande (circa 200/250 grammi)

pasta tipo orecchiette

sale fino q.b.

olio extravergine q.b.

15 mandorle tritate finemente

vino rosso q.b.

1 spicchio d’aglio non pelato

Laviamo, affettiamo e tritiamo, non troppo finemente, il nostro radicchio. Lasciamo che scoli l’acqua in eccesso in un colino.

Mettiamo a bollire l’acqua per le orecchiette.

In una padella antiaderente capiente mettiamo a rosolare, a fiamma bassa, 1 spicchio d’aglio in camicia in 2 cucchiai di olio.

Quando l’aglio sarà ben rosolato uniamo il radicchio, alziamo la fiamma e lasciamolo rosolare per qualche minuto, mescolando spesso con un forchettone di legno.

Quando il radicchio comincerà a cambiare colore, diventando rosso molto scuro (ci vorranno circa 5 minuti) versiamo 1/2 bicchiere scarso di vino rosso e lasciamo sfumare la parte alcolica a fiamma vivace e mescolando spesso.

Quando l’alcool sarà evaporato uniamo le mandorle, saliamo, abbassiamo la fiamma e copriamo lasciando cuocere per almeno altri 10 minuti.

Non appena le orecchiette saranno cotte scoliamole (serbando da parte un mestolo di acqua di cottura) e aggiungiamole al sugo di radicchio, alziamo la fiamma e lasciamo che si insaporiscano per bene per almeno un minuto (aiutiamoci col forchettone di legno e aggiungendo acqua di cottura se necessario).

Serviamo subito, aggiungendo una spolverizzata di pecorino grattugiato che darà una nota di sapore in più.