Le frittelle di cavolfiore sono morbide e squisite. Possiamo inserirle nel menù di un buffet salato, come antipasto o nel fritto all’italiana. Sono sfiziose, molto facili da preparare e possono essere personalizzate a seconda dei gusti e delle occasioni. Possiamo realizzarle, inoltre, per consumare del cavolfiore lesso avanzato.

Ingredienti

250 gr. di cimette di cavolfiore lessato

200 gr. di farina 00

5 gr. di lievito di birra fresco

100 ml. circa di acqua

1 cucchiaio abbondante di formaggio da tavola grattugiato

un pizzico di pepe macinato

olio di semi per friggere

sale fino

Laviamo e puliamo il cavolo dalle foglie esterne. Separiamo le cime del cavolfiore e tagliamo a metà quelle più grandi per ottenere una cottura uniforme.

Mettiamo dell’acqua in una capiente pentola e quando giungerà a bollore uniamo le cime di cavolfiore e copriamo. Non appena l’acqua tornerà a bollire, saliamo e lasciamo cuocere, a fiamma vivace, il cavolfiore per 6/7 minuti al massimo. Trascorso il tempo scoliamolo subito e passiamolo sotto un getto di acqua fredda che fermerà la cottura. Il cavolo dovrà diventare morbido, tenero, ma non spappolarsi. Lasciamolo raffreddare e quando sarà perfettamente freddo prepareremo la pastella.

In una ciotola mettiamo il lievito di birra e sciogliamolo nell’acqua. Aggiungiamo metà della farina e mescoliamo grossolanamente. Aggiungiamo, poi, la restante farina, il pepe, il formaggio e le cimette di cavolfiore. Mescoliamo fino ad amalgamare tutti gli ingredienti. La pastella ottenuta dovrà essere semi fluida, morbida, non dura né liquida. Copriamola con un panno e lasciamola lievitare.

Quando l’impasto delle nostre frittelle avrà raddoppiato il volume, versiamo abbondante olio di semi in una padella dai bordi alti e portiamolo a temperatura.

Aiutandoci con due cucchiai, preleviamo una pallina di composto e caliamola nell’olio bollente. Lasciamola cuocere, rigirandola di tanto in tanto fino a quando non diventerà gonfia e dorata. Ci vorranno circa 3/4 minuti, a seconda della grandezza delle frittelle. Scoliamole e appoggiamole su un piatto da portata, coperto di carta assorbente. Saliamo le nostre frittelle caldissime e serviamole.

L’idea in più. Questa é la mia versione di base, ma possiamo insaporire ulteriormente queste deliziose frittelle di cavolfiore, aggiungendo all’impasto dei filetti spezzettati di alici salate, oppure cubetti di pancetta o di salame. Andranno a ruba.