La frittata con le patate al forno é un saporito secondo adatto al pranzo o alla cena. E’ un piatto facile da realizzare, che può essere preparato in anticipo e si può gustare sia caldo che freddo. La frittata con patate può essere personalizzata e arricchita di volta in volta in base alla nostra fantasia e alle occasioni in cui la prepariamo. Questa ricetta sfiziosa può essere servita anche come antipasto e in un buffet; basterà, infatti, ridurre le dimensioni delle porzioni. La nostra frittata con le patate può essere cotta, a seconda delle nostre esigenze, anche in padella. Illustrerò entrambi i procedimenti.

Ingredienti per 5/6 persone

500 gr. di patate a pasta gialla

100 ml. di latte

100 gr. di formaggio a pasta filante

4 uova grandi (o 5 medie)

sale fino q.b.

pepe nero macinato fresco q.b.

una teglia di circa 22/24 cm

carta forno

Procedimento

Accendiamo il forno e portiamolo alla temperatura massima.

Nel frattempo grattugiamo a grana grossa il formaggio, utilizzando i buchi più larghi e grandi di una grattugia e mettiamolo in una grossa ciotola o terrina.

Laviamo e sbucciamo le patate, grattugiamole allo stesso modo e uniamole al formaggio.

Uniamo, poi, le 4 uova intere, il latte, il sale, il pepe e mescoliamo per bene con una paletta o forchettone di legno, finché tutti gli ingredienti non saranno perfettamente amalgamati.

Foderiamo la teglia con carta forno e rovesciamo il composto di uova e patate. Distribuiamo e livelliamo gli ingredienti col dorso di un cucchiaio e inforniamo sul ripiano più basso del forno.

Subito dopo aver infornato la frittata abbassiamo la temperatura a 220* e lasciamola cuocere per 30 minuti circa o fino a quando non risulterà perfettamente cotta. Per accertarci che la nostra frittata sia pronta infilziamola al centro con uno stecco da spiedino che dovrà uscire perfettamente asciutto (come si fa per le torte).

A questo punto spegniamo e facciamo gratinare la frittata per qualche minuto in superficie.

Sforniamola e lasciamola raffreddare per almeno una decina di minuti prima di servirla.

Cottura in padella antiaderente di 22/24 cm. di diametro

Dopo aver mescolato tutti gli ingredienti, come descritto sopra, ungiamo tutta la padella con olio extravergine (aiutandoci con un pennello per alimenti o un foglio di carta assorbente unto di olio) e lasciamola scaldare a fiamma vivace sul fornello più piccolo. Questo passaggio consentirà alla frittata di scivolare via dalla padella direttamente nel piatto (quando dovremo capovolgerla) senza attaccarsi sul fondo.

Non appena la padella sarà sufficientemente calda versiamo tutto in una volta il composto. Livelliamo col dorso di un cucchiaio, abbassiamo la fiamma, copriamo la padella con un coperchio lasciando, però, uno spiraglio tra la padella e il coperchio e lasciamo cuocere la frittata per circa 30 minuti o fino a quando non si presenterà ben asciutta anche in superficie (facendo la prova dello stecco da spiedino come descritto sopra)

A questo punto, accertandoci che non ci sia ancora dell’uovo liquido nella padella (che potrebbe essere pericoloso e ustionante) potremo capovolgere la frittata, facendola dorare anche sull’altro lato. Muniamoci di un piatto più largo del diametro della padella (un piatto da pizza potrebbe andare bene), appoggiamolo sulla padella, indossiamo un guanto da forno e, tenendo ben saldo il piatto, capovolgiamo la padella, così la frittata scivolerà direttamente sul piatto.

Rimettiamo la padella sul fuoco e facciamo scivolare la frittata dal piatto di nuovo nella padella. Lasciamo dorare per altri 10 minuti circa a fiamma vivace e senza coperchio. In questo modo entrambi i lati si presenteranno ben dorati e con una deliziosa crosticina.

L’idea in più. Per rendere questo piatto ancor più ricco e invitante potremo farcirlo con del prosciutto cotto, semplicemente versando nella teglia un primo strato di composto, poi si aggiunge il prosciutto a fette e infine si completa con il resto del composto di uova e patate.