Il danubio salato é uno saporita pasta brioche semidolce farcita con salumi e formaggi, secondo i propri gusti. In questa versione, invece, la pasta brioche é stata realizzata senza uova, senza latte e burro e, ciò nonostante, risulta molto soffice, profumata e saporita. Il ripieno che ho scelto questa volta è a base di pancetta e formaggio emmenthal che ben si abbinano e, contemporaneamente, contrastano la dolcezza della pasta. Il danubio salato é perfetto come finger food, poiché si presenta sotto forma di piccole e soffici brioche ripiene, unite fra loro e da staccare e gustare con le mani. Possiamo realizzarlo anche come antipasto o per accompagnare gli aperitivi e per una scampagnata.

Ingredienti per 22 porzioni

Impasto

5 gr. di lievito di birra fresco

375 gr. di farina manitoba

125 gr. di farina 0

50 gr. di zucchero

3 gr. di sale fino

75 ml. di olio di semi

250 ml. circa di acqua

Per il ripieno

250 gr. di pancetta a cubetti o altro salume

200 gr. di formaggio tipo emmenthal

1) Setacciamo insieme le due farine. Sciogliamo il lievito in 200 ml. di acqua a  temperatura ambiente. Uniamo metà della farina al lievito e mescoliamo.

2) Aggiungiamo, poi, la restante farina, il sale, lo zucchero, l’olio e la restante acqua. Impastiamo a mano o con un’impastatrice per almeno 10 minuti, al fine di ottenere un impasto liscio, elastico, morbido e ben incordato. Lasciamolo lievitare nella ciotola fino al raddoppio, coprendola con pellicola per alimenti.

3) Quando l’impasto per il danubio avrà raddoppiato il volume di partenza, prepariamo il ripieno, tagliando a cubetti piccoli la pancetta ed il formaggio (possiamo scegliere di grattugiare il formaggio sui fori più grossi di una grattugia, come ho fatto io).

4) Infariniamo il tavolo da lavoro con poca farina, rovesciamo delicatamente l’impasto e, aiutandolci con le mani, diamogli la forma di un lungo cilindro, dal quale staccheremo 22 pezzi delle stesse dimensioni e peso.

5) Allarghiamo e schiacciamo delicatamente ogni pezzo, farciamolo al centro con un po’ di pancetta e altrettanto formaggio e richiudiamolo, dandogli la forma di una sfera. Poniamo ogni pallina ripiena in uno stampo, precedentemente ricoperto con carta forno, distanziandole di mezzo dito circa l’una dall’altra. Terminati gli ingredienti, ricopriamo lo stampo con pellicola trasparente e lasciamo lievitare il danubio. Possiamo usare uno o più stampi.

6) Quando il danubio sarà lievitato, accendiamo il forno e impostiamolo a 220*. Inforniamolo nel forno caldissimo a metà altezza e lasciamolo cuocere per circa 30 minuti. I tempi di cottura possono variare da forno a forno. Verifichiamo che sia la base che la superficie siano ben dorati. Nel caso in cui la parte superiore scurisse troppo durante la cottura, copriamo lo stampo con carta alluminio. Una volta cotto, sforniamolo e lasciamolo raffreddare. Manterà tutta la sua sofficità e profumo anche il giorno dopo. Conserviamolo in un contenitore ben chiuso.