La crema di fave e gamberi é una squisita e facilissima ricetta molto profumata, da servire sia come entrée in un pranzo importante e chic sia come piatto unico e leggero, adatto anche alla cena. Questa pietanza si può gustare sia calda che fredda e non richiede particolari utensili o abilità culinarie. Gli agrumi conferiscono una nota aromatica che si abbina perfettamente sia con le fave che con i gamberi, dando a questa preparazione un tocco in più.

Ingredienti per 5/6 porzioni

400 gr. di gamberi

1 cipollotto

sale fino

pepe q.b.

zeste di limone e di arancia

300 gr. di fave fresche o surgelate

olio extravergine q.b.

vino bianco secco q.b.

3 fette di pane

3 bicchieri di acqua calda

1) In un tegame antiaderente facciamo appassire il cipollotto tritato molto finemente in un cucchiaio di olio extravergine. Uniamo le fave e, a fiamma vivace, facciamole rosolare per qualche minuto, mescolando spesso. Bagniamole, poi, col vino e lasciamolo sfumare. Infine, saliamo, pepiamo, uniamo l’acqua calda, copriamo il tegame e lasciamole diventare tenere.

2) Nel frattempo portiamo a bollore dell’acqua profumata con buccia di arancia e limone e lessiamo i gamberi, fino a quando non cambieranno colore; dopodiché scoliamoli e priviamoli sia del carapace che del filo nero sul dorso.

3) Strofiniamo le fette di pane, solo su un lato, con dell’olio extravergine e la buccia di limone. Tagliamo le fette a tocchetti molto piccoli e facciamole  diventare croccanti e dorate, a fiamma alta, in una padella antiaderente, senza aggiungere altri grassi. Poi, a seconda dei gusti, potremo ridurre ulteriormente i tocchetti di pane in briciole.

4) Non appena le fave sono cotte, scoliamole e frulliamole, aggiungendo quel tanto che basta di brodo di cottura per ottenere una crema molto morbida e vellutata. Versiamo la crema di fave nei singoli piatti e completiamoli con 4 o 5 gamberi a porzione e briciole di pane dorato.

L’idea in più. Se vogliamo dare un ulteriore tocco in più al piatto, facciamo saltare i gamberi per qualche secondo, in una padella antiaderente con un filo di olio extravergine, sale e pepe.