Crea sito

zucchero vanillinato Archive

2

TORTA AL GRANO SARACENO CON MARMELLATA DI MIRTILLI ROSSI

Tra i dolci più conosciuti dell’Alto Adige, c’è questa fantastica torta proveniente dalla vicina Austria. Gli ingredienti caratteristici sono due, la farina di grano saraceno, che qui viene usata anche per fare pane, pasta, gnocchi, canederli e dolci vari, e la marmellata di mirtilli rossi, dal gusto pungente e quasi amaro, usata per condire anche i famosi Strauben (spaghetti dolci fritti). Premetto che è stata la prima volta che l’ho fatta e devo dire che è venuta ottima, come si dice? La fortuna del principiante!!! 🙂

Ingredienti (per una torta di 26 cm di diametro):

– 150 gr di farina di grano saraceno

– 30 gr di amido

– 200 gr di burro allo yogurth

– 200 gr di zucchero

– 1 bustina di zucchero vanigliato

– 6 uova

– 150 gr di nocciole tritate

– 100 gr di cioccolato fondente  tritato

– 1 bustina di lievito in polvere per dolci

– la scorza di 1 limone

– 400 gr di marmellata di mirtilli rossi

 

Preparazione:

Togliere il burro dal frigo almeno mezzoretta prima di iniziare a preparare la torta.

In un’amia ciotola mescolare il burro tagliato a cubetti con 100 gr di zucchero e con lo zucchero vanillinato. Aggiungere poi uno per uno i 6 tuorli (tenendo da parte i 6 albumi), la farina di grano saraceno, l’amido, le nocciole, il cioccolato, il lievito settacciato e la scorza di limone grattuggiata.

DSC09519

A parte, montare a neve i sei albumi e aggiungervi poi i 100 gr di zucchero rimasti. Incorporare il tutto all’impasto precedente, mescolando bene bene sempre dall’alto verso il basso, incorporando aria.

DSC09520

Versare il tutto nello stampo, precedentemente imburrato e leggermente spolverizzato con una nuvola di farina.

DSC09522

Cuocere in forno a 180° per circa 40 minuti. Una volta cotta, lasciarla raffreddare e poi con cura, tagliarla a metà per il senso dell’altezza. Spalmare sul disco di base la marmellata di mirtilli rossi e richiudere la torta. Cospargere di zucchero a velo e servire.

DSC09534

DSC09545

DSC09546

DSC09548

DSC09553

Nelle migliori pasticcerie e ristoranti dell’Alto Adige vi verrà normalmente servita accanto ad alcuni riccioli di panna fresca montata, a voi la scelta 😉      DSC09555

Con questa ricetta partecipo al contest:

dolci con farine speciali

2

ORASNICA – DOLCETTI TIPICI DEI BALCANI

E’ da quando sono tornata dai Balcani che volevo provare a fare questa ricetta. L’ho trovata scritta credo in bosniaco e poi google translator ha provato a tradurla. Purtroppo la traduzione non era delle migliori, ma in ogni caso ho provato a realizzare questi dolcetti e il risultato non è stato cattivo, anzi 😉

Ingredienti (per circa 10 Orasnica):

– 1 uovo

– 90 gr di zucchero

– 1 bustina di zucchero vanillinato

– 250 gr di noci

 

Preparazione:

Per prima cosa, frullare nel mixer 100 gr di noci e ridurle quasi in farina. Le restanti noci, invece, spezzettarle a mano a pezzi abbastanza grandi o sbatterle in un sacchetto con il mattarello.

In una ciotola, sbattere brevemente lo zucchero normale e vanillinato con l’uovo, fino a creare una miscela cremosa. Mettere sul fornello, quindi, una pentola capiente con dell’acqua e aspettare che bollisca. Mettere, quindi, la miscela di uova e zucchero in un pentolino più piccolo e metterlo sopra l’altra pentola, non appena l’acqua inizia a bollire. Abbassare la fiamma e continuare a mescolare, finchè il composto non inizia ad addensarsi. Toglierlo, dunque, dal fornello, aggiungere i 100 gr di noci triturate nel mixer e continuare a mescolare. Lasciare raffreddare e indurire ancora un po’.

Una volta raffreddato, prendere un po’ del composto, dargli la forma di ferro di cavallo e passarlo nelle noci spezzettate a mano, finchè non è completamente ricoperto di noci. Disporlo su una teglia rivestita da carta da forno. Ripetere le operazioni finchè l’impasto non è finito.

Accendere il forno a 120° e infornare gli Orasnica per circa 15 minuti (finchè con uno stuzzicadente non sentirete che si sono induriti e sono imbruniti leggermente). Lasciar raffreddare e gustare.

Poichè in casa non avevo tutte le noci necessarie, il mio risultato è stato il seguente:

Gli Orasnica originali e se preparati con la quantità che vi ho indicato negli ingredienti, appaiono più o meno così:

 

scorci di Sarajevo, dove potete gustare questi fantastici dolcetti e farvi trasportare dalla magia e dalla tranquillità di questa meravigliosa città segnata dalla storia recente:

Su questa pagina del mio blog potete trovare altre notizie culinarie e non sui Balcani: http://blog.giallozafferano.it/biscottovolante/viaggio-nei-balcani-anche-culinario/

Con questa ricetta partecipo al contest:

cucina dal mondo