Crea sito

zucchero di canna integrale Archive

0

TORTA AL GRANO SARACENO SENZA GLUTINE E VEGAN

Questa ricetta è una rivisitazione di una delle mie torte preferite: la torta di grano saraceno. E’ una ricetta tipica qui dell’Alto Adige, ma è ricca di uova e di burro nella versione originale (qui potete trovare la ricetta), per questo ho deciso di alleggerirla ulteriormente. Il risultato è stato chiaramente una torta più bassa e compatta, ma davvero molto molto gustosa…non vedo l’ora di farla un’altra volta 😉

INGREDIENTI (per una teglia quadrata di 24cm di diametro):

-200 ml di panna vegetale da montare

-100 gr cioccolato fondente al 70%

-110 gr di noci

-100 gr di farina di grano saraceno

-una bustina di lievito per dolci

-una bustina di zucchero vanillinato

-50 gr zucchero di canna

-la scorza di un limone

-300 gr marmellata di lamponi

 

PREPARAZIONE:

In un’ampia ciotola mescolare bene la farina di grano saraceno, il lievito, le noci tritate grossolanamente, lo zucchero di canna e vanillinato, la scorza di limone grattuggiata al momento e, infine, il cioccolato fondente anch’esso tritato.

A parte montare la panna vegetale in modo fermo e aggiungervi poi tutti gli altri ingredienti mescolati precedentemente assieme. Continuare a mescolare dal basso verso l’alto in modo tale che la panna non smonti.

Preparare la teglia leggermente unta e poi infarinata e farci cadere dentro l’impasto così ottenuto.

User comments

Cuocere in forno con la modalità ventilato a 160° per almeno mezzoretta.

User comments

Una volta cotta, lasciarla raffreddare e spalmarci poi sopra la marmellata di lamponi.

User comments

Volendo potete servirla accompagnata da alcuni riccioli di panna vegan montata 😉

User comments

 

0

ROTOLINI DI FROLLA DI RISO E DI RICOTTA AL PAPAVERO

Premetto che qui in Alto Adige i semi di papavero si usano molto e io li adoro e li metterei ovunque Stavo girovagando nel web e mi sono imbattuta in questi biscottini fantastici. Ovviamente come mio solito ho apportato alcune modifiche, anche per “alleggerire” la ricetta 😉 Sono risultati dei friabili biscottini, candidati a far parte di quelli che verranno prodotti per Natale 🙂

Ingredienti (per circa 20 rotolini):

-320 gr di farina di riso

– 200 gr di ricotta

– 100 gr di zucchero di canna integrale

– 1 bustina di zucchero vanillinato

– 1 bustina di lievito

– 3 tuorli

– 4 cucchiai di olio di semi di girasole (io olio Dante)

– scorza di un limone

– 100 gr di semi di papavero

– 100 ml di latte

– 2 cucchiai di zucchero di canna integrale per il ripieno

– mezza fialetta di aroma alla vaniglia per dolci

 

Preparazione:

Per prima cosa bisgona preparare la pasta frolla unendo in un’ampia ciotola la farina di riso con la ricotta, lo zucchero di canna e vanillinato, i tuorli, la scorza di limone e l’olio. Mescolare bene con un cucchiaio e poi impastare a mano, in moda da creare un impasto morbido e anche un po’ oleoso. Creare un salame con l’impasto, avvolgerlo nella pellicola e lasciarlo riposare in frigo almeno mezzora.

DSC00631

Nel frattempo, mettere in una padellina i semi di papavero con il latte, i due cucchiai di zucchero e l’aroma alla vaniglia. Mescolare a fuoco lento, finchè il latte non è stato assorbito del tutto. Lasciar raffreddare.

DSC00632

Tirare fuori l’impasto dal frigo e stenderlo con il mattarello su un foglio di carta da forno, creando una sfoglia di circa mezzo centimetro di altezza.

DSC00634

Spalmarci sopra omogeneamente la crema di papavero e poi arrotolare il tutto aiutandosi con la carta da forno. Chiudere il rotolo nella carta da forno e farlo rapprendere bene in freezer per almeno mezzora.

DSC00635

Tagliare, quindi, il rotolo in fettine di circa 1 cm di spessore. Disporle sulla carta da forno su una teglia. Cuocere i rotolini nel forno ventilato a 180° per una decina di minuti.

DSC00636

Controllate che la frolla si imbrunisca leggermente, ma che non bruci 😉

DSC00637

DSC00639

Gustare con il thè o con il caffè 😉 Sono buonissimi anche il giorno dopo 😉

DSC00641

0

TORTA CIOCCOLATOSA LIGHT E SENZA GLUTINE

In occasione del compleanno del papà, ho preparato questa tortina light, visto che siamo tutti a dieta qui e lui soffre anche di diabete. Gli ingredienti, inoltre, sono perfetti per chi, come me, soffre di intolleranze alimentari ad esempio alle uova e al latte, e in modo particolare al glutine.

Ingredienti (per uno stampo di 20 cm):

– 170 gr di farina di riso

– 100 gr di zucchero di canna integrale

– 1 bustina di zucchero vanillinato

– 70 gr di mandorle tritate

– 3 cucchiai di cacao amaro

– 120 gr di cioccolato fondente per l’impasto (almeno 70% di cacao)

– 250 ml di latte di riso

– 6 cucchiai di olio di semi di girasole (io ho usato olio Dante)

– mezzo cucchiaino di sale

– mezza fialetta di aroma per dolci alla vaniglia

– 1 bustina di lievito in polvere per dolci

– 100 gr di cioccolato fondente per la glassa

– mezza fialetta di aroma per dolci all’arancia per la glassa

 

Preparazione:

In una ciotola ampia unire la farina con il lievito, i due tipi di zucchero, il cacao, il sale, le mandorle e il cioccolato fondente tritati grossolanamente con il mixer.

DSC00596

Mescolare bene e aggiungere, quindi, gli ingredienti liquidi: l’olio (io ho usato olio Dante), il latte di riso e la mezza fialetta di aroma alla vaniglia e mescolare ancora finchè non si avrà un impasto omogeneo.

DSC00597

Oliare leggermente lo stampo da 20 cm e infarinarlo leggermente. Versare l’impasto ottenuto nello stampo e infornare a 180°. DSC00599

Cuocere per circa 30 minuti.

DSC00601

Lasciar raffredare la torta, dopo di che sciogliere il cioccolato per la glassa a bagnomaria o a fuoco basso. Una volta sciolto, aggiungerci la mezza di fialetta di aroma all’arancia. Ricoprire bene la torta, aiutandosi con una spatolina per rendere omogenea la glassa, anche lungo i fianchi della torta.

DSC00602

Decorare a piacere, prima che la cioccolata si solidifichi (io ho usato un po’ di granella di mandorle tenuta da parte quando le ho tritate e poi ho trovato una targhetta di zucchero già decorata al supermercato) e …gnam…mangiare in compagnia 🙂

DSC00604

DSC00607

DSC00608

 

La torta è molto buona anche il giorno dopo e va benissimo per colazione 😉

DSC00612

DSC00611

0

CROSTATA INTEGRALE CON MARMELLATA DI LAMPONI

Questo è stato il mio primo tentativo di crostata aperta e come al solito ho deciso di complicarmi ancora di più la situazione, provando ad usare la farina integrale. Dopo il fallimento avvenuto provando a sostituire il burro completamente con olio di mais, ecco la ricetta che invece ha dato i suoi frutti.

Ingredienti (per una teglia di circa 26 cm di base):

– 500 gr di farina integrale

– 100 gr di zucchero di canna integrale

– 1 bustina di zucchero vanillinato

– 125 gr di burro

– 2 uova

– 1 pizzico di sale

– la buccia gratuggiata di un limone

– 400 gr di marmellata di lamponi

 

Preparazione:

In un’ampia ciotola unire la farina integrale con il burro tagliato a pezzetti, lo zucchero di canna, lo zucchero vanillinato e le uova. Mescolare bene e poi impastare bene a mano, aggiungendo poi il sale e la buccia gratuggiata di un limone. Lavorare gli ingredienti in modo da ottenere un impasto morbido e omogeneo. Avvolgerlo nella pellicola e farlo riposare in frigo almeno un’oretta.

Trascorso il tempo, stendere l’impasto con il mattarello e appoggiarlo sulla teglia per crostate precendentemente imburrata e togliere i pezzetti di impasto che avanzano dallo stampo.

2013-06-01 22.55.42

Rivestire lo strato di pasta frolla con abbondante marmellata di lamponi. Attenzione: la marmellata dev’essere di qualità, perchè ne va della riuscita della torta 😉 2013-06-01 23.00.30

Con il resto di impasto avanzare, decorare la crostata a piacere. Potete fare la classica grata oppure usare dei tagliabiscotti per fare delle formine. Io ho cercato malamente di provare a fare un pallone da calcio come decorazione. Di seguito vedrete il risultato scarso di questo esperimento.

2013-06-01 23.15.46

2013-06-01 23.20.12

Infine, infornare e cuocere a 180° in modalità ventilato per almeno una mezzoretta.

DSC09880

 

Spolverare a piacere con zucchero a velo.