Crea sito

zucca Archive

1

POLPETTE DI ZUCCA E SOIA

Ho scoperto una bellissima ricetta sul blog “Una V nel piatto” su delle crocchette di zucca e sesamo, da cui ho preso spunto per  queste polpette gluten free. La loro realizzazione è molto semplice e devo dire che l’effetto è ottimo. Sono ottime servite assieme all’aperitivo o come antipasto, ma vanno benissimo anche come contorno o o come pasto completo, in quanto sono ricche sia di carboidrati che di proteine vegetali della soia 😉

Ingredienti (Per circa 20 polpette):

– 300 gr di zucca

– 10 cucchiai di farina di soia

– 3 cucchiai di fecola di patate

– 6 cucchiai di farina di mais tostato

– 2 cucchiai di sesamo

– 1 cucchiao di prezzemolo

– 1 cucchiaio di timo

– 1 pizzido di sale

– 1 pizzico di pepe nero

– 2 cucchiai di farina di riso per impanare

 

Preparazione:

Cuocere la zucca senza buccia a pezzettini in forno al cartoccio. Lasciarla raffreddare.

In un’ampia ciotola mescolare la zucca con la farina di soia, la farina di mais tostato, la fecola di patate, le spezie, il sale e il pepe. Impastare a mano amalgamando bene gli ingredienti.

DSC01025

Ricavare tante palline con l’impasto e poi farle rotolare su un piatto ricoperto con un velo di farina di riso.

DSC01026

Scaldare una padella antiaderente con un filo di olio di semi per fritture. Cuocere le polpette per 4-5 minuti per lato.

DSC01027

Asciugrle nella carta assorbente. Salarle e peparle.

DSC01029

Servire ancora tiepide e accompagnate con delle salsine fresche. Io ad esempio le ho servite con del ketchup piccante, della salsa rosa e della senape 😉

DSC01032

DSC01030

Con questa ricetta partecipo al contest:

finger .001

1

BISCOTTI NATURALI ALLA ZUCCA CON CASTAGNE SECCHE E FARINA DI FARRO

Visto questo tempo un po’ incerto e a dir poco altalenante, vi propongo una ricetta che si potrebbe tranquillamente dire autunnale, sempre tratta dal fantastico libro sui biscotti naturali, senza uova, burro, zucchero e latte.

Ingredienti (per circa 60 biscotti):

– 250 gr di farina di farro

– 150 gr di succo d’agave

– 60 ml di olio di oliva o olio di mais

– 90 gr di castagne secche

– 300 gr di zucca

– 80 gr di mandorle

– 12 gr di lievito di birra fresco

– 50 ml di acqua tiepida

– un pizzico di cannela

– un pizzico di sale

– una manciata di semi di zucca per guarnire

 

Preparazione:

La sera prima mettete in ammollo le castagne secche in una ciotolina, coprendole bene con acqua fredda. Il giorno seguente mettetele a cuocerle in acqua leggermente salata per circa 20 minuti, dopo di che aggiungervi la zucca lavata e tagliata a cubetti e continuate a cuocere il tutto per altri 10′. Scolate bene e lasciate un attimo intiepidire.

DSC09568

Nel frattempo, scioglere nell’acqua tiepida il lievito di birra sbriciolato a pezzettini.

Con il mixer ad immersione, frullare la zucca e le castagne scolate, aggiungendo il sale, la cannella, le mandorle tritate, l’olio e il succo d’agave.DSC09571

Aggiungere, quindi, la farina e il livito mescolare bene e poi impastare a mano, creando un composto morbido. Lasciarlo riposare coperto da un telo almeno mezzoretta.

Trascorso il tempo, prelevare dall’impasto tanti mucchietti e disporli sulla carta da forno messa su una teglia. Attenzione a distanziarli bene, perchè lieviteranno!!! Al centro di ogni biscottino, mettere uno o due semini di zucca per decorarli.

DSC09572

 

DSC09573

Lasciarli riposare una ventina di minuti e poi cuocerli nel forno caldo a 190° per circa 15-20 minuti.

DSC09574

 

Con questa ricetta partecipo al contest:

dolci con farine speciali

 

1

TRECCE DI PANE E RICOTTA

Premetto che la ricetta da cui ho preso era un po’ diversa, prevedeva 500 gr di farina, 12 gr di lievito di birra, 180 ml di acqua e la scorza gratuggiata di mezzo limone. Io l’ho pastamadrizzata e ho cambiato un po’ gli ingredienti. L’ho provata a fare con la scorza di limone, ma vi assicuro che ha decisamente rovinato il sapore, pur avendone messo meno di quello previsto.

Ingredienti (per circa 8 trecce):

– 200 gr farina 0

– 200 gr farina di farro

– 200 gr di pasta madre rinfrescata

– 125 gr ricotta fresca

– 25 gr di burro

– 1 cucchiaio di sale

– 200 ml di acqua tiepida

– un goccio di latte

– semi vari (zucca, sesamo, papavero, girasole,…)

 

Preparazione:

In una terrina mescolare la pasta madre rinfrescata la sera precendente con le 2 farine, la ricotta, il burro ammorbidito e tagliato a pezzetti, il sale. Impastare aggiungendo l’acqua un po’ alla volta, fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico. Lasciar riposare l’impasto in una ciotola per circa 3-4 ore.

Dividire, dunque, l’impasto in 8 palline uguali. Da ciascuna pallina ricavare 3 “serpentelli” di circa 20 cm, arrotolarli tra di loro a treccia ed infine formare un anello, unendo le due estremità della treccia.  Disporre le trecce su una teglia rivestita di carta da forno, spennellarle con un goccio di latte e decorarle con i semi vari. Lasciarle lievitare altre 3-4 ore.

Infornarle a 180° per 25 minuti, mettendo un pentolino d’acqua sul fondo del forno. Io ho cotto in modalità mista ventilato+statico.

0

PANETTI ALLA ZUCCA

Ecco un altro esperimento con la pasta madre con l’aiuto del preziosissimo libro “Pane fatto in casa”.

Ingredienti (per circa 12 panetti):

– 200 gr di polpa di zucca già pulita

– 200 gr di farina 00

– 300 gr di farina di farro

– 1 cucchiaino di zucchero

– 1 cucchiaino di sale

– 160 gr di pasta madre (già rinfrescata)

– 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva (io ho usato quello Dante “Terre Antiche”)

– circa 130 ml di acqua tiepida

 

Preparazione:

La sera prima ho rinfrescato circa 65 gr di pasta madre con 65 gr di farina e 30 di acqua tiepida. La mattina cuocere in forno la zucca disposta a pezzettini su una teglia, per circa un quarto d’ora a 180° in modalità ventilato. Dopo di che, passare la polpa con il frullatore e lasciarla raffreddare.

Mettere, quindi, le due farine, lo zucchero, il sale, la pasta madre rifrescata, l’olio e la polpa di zucca nella ciotola dell’impastatrice (o in una ciotola normale se volete impastare a mano). Azionare l’impastatrice e aggiungere poco a poco l’acqua tiepida, finchè l’impasto non diventa morbido ed elastico.

Prendere poi l’impasto ottenuto, rivestirlo con un sottile velo di farina, metterlo in una ciotola di vetro o ceramica, coprire il tutto con un canovaccio inumidito e lasciare riposare per 20 minuti.

Dopo di che, lavorare di nuovo l’impasto e ottenere circa 12 paninetti, infarinarli e inciderli con un coltellino, sia centralmente che lateralmente. Sistemarli in una teglia unta con olio di oliva (io ho usato quello Dante “Terre Antiche”), coprire con un panno e lasciare lievitare per 2-3 ore circa.

Mettere, quindi, un pentolino d’acqua nel forno, che accenderete a 170°. Infornare, dunque, i panini per circa 15-20 minuti e sfornare.