0

FOCACCIA BARESE CON PASTA MADRE

Ecco a voi il primo tentativo di focaccia barese con la mia pasta madre, diciamo che l’esito è stato anche migliore delle aspettative, nonostante si possa migliorare ancora tanto 😉

Ingredienti (per una teglia da 20 e una da 25 cm):

– 250 gr di lievito madre rinfrescato la sera prima

– 500 gr di farina di semola di grano duro

– 350 ml di acqua tiepida

– 1 cucchiaino di zucchero di canna

– 2 cucchiaini di sale

– 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva (io ho usato olio extravergine d’oliva Dante, Terre Antiche)

– 8 pomodorini

– una manciata di olive nere

– origano

 

Preparazione:

La sera prima rinfrescare la pasta madre, in modo tale da averne 250 gr la mattina seguente per fare la focaccia. La mattina, sciogliere il lievito madre con metà dell’acqua tiepida. Aggiungere lo zucchero, l’olio evo (io olio Dante) e la farina di semola. Impastare a mano aggiungendo man mano la restante acqua e, per ultimo, il sale, sciolto in un goccio d’acqua. Continuare ad impastare, ricordandosi che l’inpasto sarà molto appicicoso. Una volta ottenuta una palla, lasciarla lievitare almeno 8 ore in una ciotola di ceramica o vetro, coprendo bene l’impasto con uno strato d’olio.

Trascorse le ore, ribaltare poco più della metà dell’impasto nella teglia da 25 cm e il resto in quella da 20, cosparse precedentemente con abbondante olio. Distribuire l’impasto in modo omogeneo, senza comprimerlo troppo con i polpastrelli. Lasciar lievitare altre 2 ore, sempre al caldo.

Trascorso il tempo, mettere un altro filo d’olio sulle focacce e farcirle con i pomodorini a fettine tonde, le olive, abbondante origano e sale.

Preriscaldare il forno a 220° in modalità ventilato e poi abbassarlo a 200° quando inforniamo. Cuocere finchè non inizierà a dorarsi. A me è servità una buona mezzora, ma potrebbero bastare 20 minuti. Gli ultimi 5 minuti meglio tenere lo sportello del forno leggermente socchiuso, per far asciugare l’umidità.

Una volta sfornata, tagliarla a fettine e servirla calda 🙂