Crea sito

nocciole Archive

0

OVETTI DI CIOCCOLATO FONDENTE RIPIENI

Ecco a voi la mia prima serie di ovetti fondenti ripieni, che ho provato a fare per Pasqua utilizzando gli stampi ordinati su internet. Per la prima volta ho provato anche a temperare il cioccolato, utilizzando il nuovo termometro comprato apposta.

Ingredienti (per circa 21 ovetti):

– 300 gr di cioccolato fondente per fare i gusci

– 150 gr di cioccolato fondente per il ripieno

– 50 gr di nocciole

– 2 cucchiai di zucchero a velo

– 20 gr di burro

– una tavoletta di cioccolato fondente all’arancia

– aroma per dolci all’arancia

 

Preparazione:

Sciogliere i 300 gr di cioccolato fondente a bagnomaria o a fuoco basso, finchè la temperatura non sia compresa tra i 45 e i 50° e il cioccolato si sia sciolto per bene, senza grumi. Se non avete un termometro per cibi, potete anche fare ad occhio. Ora inizia la parte più difficile, o meglio, la parte che per me era sconosciuta: il temperamento. Siccome non dispongo di un ripiano in marmo, ho utilizzato un semplice piatto piano.Versare sul piatto o sul ripiano in marmo circa 2/3 del cioccolato sciolto e poi con l’aiuto di una spatola  spalmarlo omogeneamente su di esso più e più volte. Con l’aiuto del termometrocontrollare che la temperatura del cioccolato scenda fino ai 32°. A questo punto unire il cioccolato temperato al restante cioccolato sciolto lasciato nel pentolino e mescolare bene. Lasciar colare omogeneamente il cioccolato in ogni stampino di ovetti. Per distribuirlo poi omogeneamente vi consiglio di usare una spatola e di muovere energicamente gli stampi in tutte le direzioni. Si dovrà lasciare solo un sottile strato di cioccolato. Mettere gli stampi in frigo a riposare.DSC09591

Nel frattempo, tritare nel mixer le nocciole grossolanamente con lo zucchero a velo. Sciogliere gli altri 150 gr di cioccolato fondente sempre a fuoco basso o a bagnomaria. Aggiungervi, quindi, le nocciole con lo zucchero e mescolare bene. Infine, unirvi il burro, che dà compattezza al tutto, ma allo stesso tempo cremosità. Lasciar intiepidire.

In un altro pentolino, sciogliere invece la tavoletta di cioccolato fondente all’arancia e unirvi alcune gocce di aroma all’arancia per dolci. Lasciar intiepidire.

Tirare fuori dal frigo gli stampini con i gusci degli ovetti solo quando si saranno sufficientemente induriti. Versare in circa 2/3 degli stampini il cioccolato fondente fuso con le nocciole e lo zucchero a velo e nel restante 1/3 la cioccolata all’arancia fusa.DSC09592

Chiudere con decisione gli stampini, facendo attenzione che coli fuori meno cioccolata possibile. Lasciar indurire il tutto in frigorifero.

Dopo almeno 5-6 ore controllare gli stampi. Si dovrebbe vedere che alcuni ovetti inziamo già spontaneamente a staccarsi dagli stampini. A questo punto si possono togliere dal frigo. Con l’aiuto di un mestolo di legno, picchiare il retro degli stampini per far sì che gli ovetti si stacchino meglio. Separe i due stampi con grande attenzione. Se gli ovetti si sono staccati bene, ora avrete già i vostri ovetti belli pronti, altrimenti dovrete sbattere ancora un po’ con il mestolo sul retro degli stampi.

DSC09594

DSC09595

DSC09621

2

CIOCCOLATINI SIMIL BACI PERUGINA

Per il compleanno di mia mamma, ho deciso di sperimentare una nuova ricetta, che sono tra il resto, i suoi (ma direi, anche i miei) cioccolatini preferiti 🙂 Provateli e non ve ne pentirete. Vi dico, sono davvero quasi identici a quelli veri, con il vantaggio e la soddisfazione di crearli con le proprie manine…L’unico problema? è che uno tira l’altro 😛

Ingredienti (per circa 35-38 cioccolatini):

– 350 gr di cioccolato fondente

– 100 gr di nocciole tritate

– 35-38 nocciole intere

– 30 gr di burro allo yogurth

– 40 gr di zucchero a velo

– aroma all’arancia per dolci

 

Preparazione:

Fate sciogliere a fuoco basso i 200 gr di cioccolato fondente con il burro. Una volta sciolto, aggiungere alcune gocce di aroma all’arancia e le nocciole (tritatare grossolanamente nel mixer assieme allo zucchero a velo). Spegnere il fornello e continuare a mescolare, fino ad ottenere una pasta lavorabile, compatta e abbastanza appiccicosa. Stenderla, quindi, tra due fogli di carta da forno, con l’aiuto di un mattarello, dandole una forma rettangolare, di circa 5 mm di spessore.

Lasciare riposare il tutto in frigo per un quarto d’ora, così da evitare che risulti troppo appiccicoso. Con un coltello, quindi, ricavare dei quadrati di 2,5×2,5cm. Prendere in mano un quadratino, inserigli al centro una nocciola intera e modellarlo a forma di pallina. Inserire la pallina in un pirottino da pasticcini. Ripetere l’operazione con tutti i quadratini e lasciar riposare in frigo una mezzoretta.

 

In un pentolino sciogliere i restanti 150 gr di cioccolato fondente e usarli per ricoprire ciascun bacio nei pirottini. Lasciar riposare in frigo almeno un’altra mezzora.

MODIFICA:

Per farli sembrare ancora più uguali ai fantastici Baci, ho apportato alcune modifiche nella preparazione.

Dopo aver diviso il composto di nocciole, cioccolato e zucchero in quadretti, ho preso ciascun quadretto e anzichè avvolgerlo attorno ad una nocciola, l’ho appallotolato direttamente su se stesso. Poi, sulla cima di ciascuna pallina ho posta una nocciola intera, schiacciando leggermente. Ho fatto, quindi, riposare il tutto in frigo per almeno una mezzoretta.

Dopo di che, sciogliere il cioccolato di copertura a bagnomaria o a fuoco basso e versarlo sopra ciascun cioccolatino. Lasciar raffreddare sopra una grata e poi inserirli nei pirottini, per farli rapprendere ancora per un po’.

DSC08596

DSC08598

 

 VARIANTE

A causa della mia intolleranza massima alle nocciole, che sto evitando di mangiare da ormai più di 6 mesi, ho provato ad apportare una modifica alla ricetta. Ho provato a sostituire le nocciole con le noci di macadamia e devo dire che il risultato è stato soddisfacente. Il gusto non è proprio uguale, ma sicuramente ottimo 🙂

1

CHEESECAKE BICOLORE A PALLONE DA CALCIO

Ho voluto inaugurare alla grande lo stampo in silicone a forma di palla da calcio, creando per l’occasione una torta da mangiare assieme a vecchie compagne di squadra. Siccome nel fare la spesa mi sono incredibilmente dimenticata di comprare i biscotti secchi, ho dovuto improvvisare un po’ la base. Ecco il risultato.

Ingredienti per lo strato bianco:

-500 gr di ricotta

– 150 gr di yogurth bianco naturale

– 250 gr di philadelphia light

– 1 bustina di zucchero vanillinato

– 100 gr di zucchero di canna

– 4 fogli di colla di pesce

– 70 gr di nocciole

– 30 ml di latte

– codette di cioccolato per decorare

Ingredienti per lo strato marrone:

– 200 ml di panna liquida

– 100 gr di cioccolato fondente

– 100 gr di cioccolato al latte

– 3 fogli di colla di pesce

Ingredienti per la base:

– 300 gr di cioccolato fondente

 

Preparazione:

Per far sì che si vedesse perfettamente la forma del pallone, ho iniziato a fare la torta dallo strato superiore. Mettere in ammollo nell’acqua fredda i 4 fogli di gelatina. In una ciotola mescolare la ricotta, la philadelphia, lo yogurth, lo zucchero vanillinato e di canna e le nocciole tritate grossolanamente. In un pentolino scaldare 2 minuti il latte e poi scioglierci dentro la colla di pesce ben strizzata. Mescolare bene e aggiungere il latte al resto degli ingredienti, continuando ad amalgamare bene tutti gli ingredienti.
Versare il tutto nello stampo e lasciar riposare in frigorifero almeno mezzoretta.

DSC09834

Nel frattempo, mettere in ammollo in acqua fredda la gelatina restante e preparare il secondo strato montando leggermente la panna. Fondere i due tipi di cioccolato e aggiungerci la colla di pesce ben strizzata. Aggiungere il tutto alla panna e mescolare bene. Mettere, quindi, il secondo strato sopra il precendente e lasciar rapprendere il tutto il frigo per un’altra mezzora almeno.

DSC09837

Infine, io siccome non avevo i biscotti secchi per fare la base, l’ho improvvisata sciogliendo 300 gr di cioccolato fondente e spargendolo sulla base del secondo strato.

DSC09838

Lasciar indurire una mezzoretta in frigo.DSC09839

 

Per ultima cosa, la decorazione: cospargere le codette di cioccolato su alcuni degli esagoni che si formano grazie allo stampo, così da creare un vero e proprio pallone da calcio 😉

DSC09840

DSC09842

DSC09844

2013-05-18 16.32.20

Una piccola variante che ho anche provato, è stata con l’aggiunta di 3-4 cucchiai di gocce di cioccolato fondente allo strato bianco e la decorazione fatta anzichè con le codette, con cioccolato fondente tritato nel mixer:

DSC09877

DSC09878

Con questa ricetta partecipo al contest:

dolci freschi

 

1

TORTA CHEESECAKE CALDA-FREDDA 30 ANNI DI MATRIMONIO

Ieri era il 30° anniversario di matrimonio dei miei genitori e così ho deciso di fargli trovare una sorpresa al loro ritorno da un viaggetto che si sono concessi. Per l’occasione ho voluto sperimentare una nuova torta tipica di qui, ovviamente modificandone un po’ gli ingredienti.

Ingredienti:

– 120 gr di carote

– 5 uova

– 150 gr di zucchero di canna

– 100 gr di zucchero semolato

– 1 bustina di zucchero vanillinato

– 80 gr di farina di grano saraceno

– 50 gr di amaretti

– 120 gr di nocciole

– la scorza di un limone

– 150 ml di latte parzialmente scremato

– 300 gr di perla di latte

– 250 gr di ricotta

– una vaschetta di lamponi freschi

– un barattolo di marmellata di lamponi

– 5 fogli di gelatina

 

Preparazione:

Tritare finemente le carote con l’aiuto del mixer, dopo averle ben lavate e pulite. Montare le uova assieme allo zucchero di canna, lo zucchero vanillinato, la scorza di limone e il sale. A parte unire in una ciotolina la farina di grano saraceno con le nocciole e gli amaretti tritati grossolanamente nel mixer. Incorporare, quindi, alle uova spumose le carote e poi mescolando sempre dall’alto verso il basso, aggiungere la farina con le nocciole e gli amaretti. Versare il tutto nello stampo precedentemente imburrato e infarinato leggermente.

DSC09783

Cuocere il tutto a 170° per circa 30-35 minuti in modalità ventilato. Tiratelo poi fuori e fatelo raffreddare.

DSC09784

Intanto, mettere in ammollo 4 fogli di gelatina in acqua fredda. In un pentolino riscaldare il latte con lo zucchero semolato e l’uovo rimasto, fino a circa 82° (l’impasto dovrebbe compattarsi, a me purtroppo non è successo, nonostante la temperatura fosse giusta, comunque il risultato è stato ottimo lo stesso ;)). Strizzare la gelatina e aggiungerla alla crema ancora calda. Lasciar raffreddare un attimo e aggiungervi la perla di latte e la ricotta. Aggiungere, quindi, il tutto nello stampo sopra lo strato precedentemente cotto in forno. Lasciar raffreddare in frigo per almeno un’oretta.DSC09785

Nel frattempo per decorare, ho scolto l’ultimo foglio di gelatina in acqua fredda e ho scaldato un minutino mezzo vasetto di marmellata di lamponi in un pentolino. Ho strizzato bene la gelatina e l’ho aggiunta alla marmellata ancora calda. Ho versato il tutto negli stampini che ho a forma di numero 3 e di numero 0. Ho lasciato raffreddare il tutto in frigo. Infine ho guarnito la torta con 30 lamponi freschi ben lavati e disposti sul bordo della torta e con una pioggerella di cuoricini rossi zuccherati. Tutto attorno ho messo 30 cioccolatini che ho preparato nel mentre.

DSC09793

DSC09794

DSC09797

DSC09805

 

Con questa ricetta partecipo al contest:

dolci con farine speciali

2

TORTA AL GRANO SARACENO CON MARMELLATA DI MIRTILLI ROSSI

Tra i dolci più conosciuti dell’Alto Adige, c’è questa fantastica torta proveniente dalla vicina Austria. Gli ingredienti caratteristici sono due, la farina di grano saraceno, che qui viene usata anche per fare pane, pasta, gnocchi, canederli e dolci vari, e la marmellata di mirtilli rossi, dal gusto pungente e quasi amaro, usata per condire anche i famosi Strauben (spaghetti dolci fritti). Premetto che è stata la prima volta che l’ho fatta e devo dire che è venuta ottima, come si dice? La fortuna del principiante!!! 🙂

Ingredienti (per una torta di 26 cm di diametro):

– 150 gr di farina di grano saraceno

– 30 gr di amido

– 200 gr di burro allo yogurth

– 200 gr di zucchero

– 1 bustina di zucchero vanigliato

– 6 uova

– 150 gr di nocciole tritate

– 100 gr di cioccolato fondente  tritato

– 1 bustina di lievito in polvere per dolci

– la scorza di 1 limone

– 400 gr di marmellata di mirtilli rossi

 

Preparazione:

Togliere il burro dal frigo almeno mezzoretta prima di iniziare a preparare la torta.

In un’amia ciotola mescolare il burro tagliato a cubetti con 100 gr di zucchero e con lo zucchero vanillinato. Aggiungere poi uno per uno i 6 tuorli (tenendo da parte i 6 albumi), la farina di grano saraceno, l’amido, le nocciole, il cioccolato, il lievito settacciato e la scorza di limone grattuggiata.

DSC09519

A parte, montare a neve i sei albumi e aggiungervi poi i 100 gr di zucchero rimasti. Incorporare il tutto all’impasto precedente, mescolando bene bene sempre dall’alto verso il basso, incorporando aria.

DSC09520

Versare il tutto nello stampo, precedentemente imburrato e leggermente spolverizzato con una nuvola di farina.

DSC09522

Cuocere in forno a 180° per circa 40 minuti. Una volta cotta, lasciarla raffreddare e poi con cura, tagliarla a metà per il senso dell’altezza. Spalmare sul disco di base la marmellata di mirtilli rossi e richiudere la torta. Cospargere di zucchero a velo e servire.

DSC09534

DSC09545

DSC09546

DSC09548

DSC09553

Nelle migliori pasticcerie e ristoranti dell’Alto Adige vi verrà normalmente servita accanto ad alcuni riccioli di panna fresca montata, a voi la scelta 😉      DSC09555

Con questa ricetta partecipo al contest:

dolci con farine speciali

1

BISCOTTI LIGHT ALLA FARINA DI MAIS E FRUTTA SECCA

Continuano i miei esperimenti con ricette tratte dal libro “Biscotti al naturale”. Ecco la terza ricetta che ho provato, apportando qualche modifica e di fatto mettendo assieme due ricette dello stesso libro.

Ingredienti (per circa 60 biscotti):

– 500 gr di farina di mais fumetto (il libro consiglia la fioretto, ma io avevo quella in casa ;))

– 180 gr di malto di orzo

– 125 ml di olio di oliva o olio di mais

– 100 gr di mandorle

– 100 gr di nocciole

– 1 cucchiaino di cannella

– 150 ml di latte di riso

– un pizzico di sale

 

Preparazione:

In una ciotola mescolare la farina di mais, le mandorle e le nocciole tritate grossolanamente, la cannella e il sale. Mescolare il tutto e aggiungere un po’ alla volta l’olio. Impastare, quindi, a mano. Aggiungere poi il latte e il malto e formare una bella palla liscia e omogenea continuando ad impastare. Avvolgerla nella pellicola trasparente e far riposare in frigo per almeno un’ora.

Dopo di che, tirare fuori l’impasto e ricavare da esso tante palline che andrete a disporre sulla teglia da forno rivestita con della carta.

DSC09457

Cuocere a 195° per circa un quarto d’ora o comunque finchè non vedete che stanno imbrunendo.

DSC09459

 

Con questa ricettta partecipo al contest:

dolci con farine speciali

 

0

LA PRIMA VOLTA CON…I BACI DI DAMA

Sta sera avevo una cena per la quale ci tenevo a preparare un altro dei miei dolci. Siccome le persone presenti conoscevano già tutte più o meno i miei “best seller”, allora ho cercato una ricetta nuova da provare e siccome siamo in periodo di Avvento, ho deciso che sarebbero stati dei biscotti.Siccome non avevo mai provato a fare i baci di dama, ho deciso di cimentarmici. Ho seguito la ricetta contenuta nel volume “Biscotti e piccola pasticceria” della collana “L’arte della pasticceria”, che sta uscendo con il quotidiano locale “Alto Adige”. Ho “alleggerito” un pochino la ricetta, tenendo le calorie da parte per i veri biscotti di Natale che inizierò a fare la settimana prossima 😉 e ho apportato altre modifiche, come mio solito, anche per finire alcuni ingredienti che avevo per casa 😉

Ingredienti (per circa 24 baci doppi):

– 240 gr farina 00

– 60 gr farina di riso

– 30 gr di nocciole

– 70 gr mandorle

– 3 cucchai di cacao amaro in polvere

– 130 gr burro allo yogurth

– 40 gr olio d’oliva (io ho usato olio d’oliva Dante)

– 130 gr zucchero semolato

– 2 cucchiai di zucchero  a velo

– 2 tuorli

– 1 bustina di vanillina

– crema di nocciole

– marmellata ai frutti di bosco

 

Preparazione:

Con l’aiuto del mixer, frullare le mandorle e le nocciole, unite ai due cucchiai di zucchero a velo. In una ciotola unire le farine, il burro tagliato a pezzetti ben ammorbidito, l’olio (io olio Dante), i tuorli, lo zucchero e la vanillina. Mescolare bene e aggiungere, quindi, le nocciole e le mandorle e lavorare bene a mano l’impasto. Dividere poi l’impasto in due parti. Una metà continuare a lavorarla bene, fino a formare una pallina omogenea, che avvolgerete con la pellicola e lascerete riposare in frigo per almeno mezzoretta. All’altra metà, invece, aggiungete 3 cucchiai di zucchero amaro e impastate bene a mano, fino a formare anche qui una bella palla liscia e omogenea che lascerete riposare in frigo.

Trascorso il tempo, tirare fuori gli impasti e ottenere da ciascuno tante palline che adagerete sulla teglia da forno foderata con apposita carta.

Cuocere i mezzi baci così ottenuti in forno a 180° per circa 20 minuti.

Una volta raffreddati, farcitene un quarto con la crema di nocciole e un quarto con la marmellata (io ho scelto quella ai frutti di bosco, ma a voi la scelta!) e componete i baci completi con le metà rimanenti.

Prima di servirli potete cospargerli con zucchero a velo.

 

1

BISCOTTI CON FARINA DI CASTAGNE, FARRO E NOCCIOLE

Ieri pomeriggio, grande ritrovo di parenti deciso all’ultimo momento. Ecco, quindi, che bisognava improvvisare qualcosa da offrire loro e da gustare in compagnia. La dispensa proponeva la farina di castagne in scadenza e 2 uova sole. Allora mi sono messa alla ricerca di qualche ricettina e le ho modificate un pochino, “alleggerendole” un pochino con farina di farro e olio. Ora vi presento la prima delle due. La seconda arriverà a breve 😉

Ingredienti (per circa 35-40 biscotti):

– 80 gr di farina di castagne

– 110 gr di farina di farro

– 100 gr di nocciole

– 70 gr di zucchero di canna per l’impasto, più un paio di cucchiai per il tocco finale

– 1 bustina di zucchero vanillinato

– 1 uovo

– 50 gr di olio d’oliva (io ho usato Olio d’oliva Dante)

– 1 cucchiaio di lievito per dolci

– 10 gr di miele di castagno

 

Preparazione:

Tritare grossolanamente le nocciole e mescolarle con le farine, l’uova, gli zuccheri,  l’olio (io Olio d’oliva Dante), il lievito e il miele. Mescolare bene e lavorare l’impasto per bene, formando una bella palla. Avvolgerla, quindi, nella pelliccola e lasciar riposare in frigo per almeno mezzora.

Trascorso il tempo, tirare fuori l’impasto e ricavare tante palline, a cui dare la forma di disco.

Passare metà dei dischi nello zucchero di canna, da ambedue i lati.

Disporre i dischi su una teglia ricoperta di carta da forno.

Cuocere in forno a 200° in modalità ventilato, per circa 12 minuti.

 

Con questa ricetta partecipo al contest:

dolci con farine speciali

0

TORTA CIOCCOLATOSA

Questa fantastica torta l’ho preparata in occasione della mia festa di laurea. La decorazione, infatti, è riferita alle mie attività preferite.

Ingredienti:

– 250 gr cioccolato fondente

– 250 r burro

– 4 uova

– 300 gr zucchero

– 80 gr nocciole

– 70 gr mandorle

– 1 bustina di zucchero vanillinato

– 130 gr farina

– 20 gr cacao amaro in polvere

 

Per la copertura:

– 100 gr cioccolato fondente

– mezza fialetta di aroma all’arancia per dolci

– mandorle e nocciole intere o a granella

 

Preparazione:

Sciogliere a bagnomaria 200 gr di cioccolato e tutto il burro, lasciare quindi raffreddare. Nel frattempo setacciare la farina con il cacao e unirli poi al cioccolato fuso. Mescolare il tutto e aggiungervi le nocciole e le mandorle tritate con il mixer e i restanti 50 gr di cioccolato rimasto tritato anch’esso finemente. A parte sbattere le uova con lo zucchero normale e vanillinato, fino ad ottenere un composto spumoso. Unire, quindi, le uova al composto preparato precedentemente, mescolando sempre dal basso verso l’alto, per non smontare il composto. Versare il tutto in una tortiera di 26 cm di diametro e infornare a 175° per 35-40 minuti. Il dolce deve rimanere abbastanza umido all’interno, per cui non bisogna eccedere con la cottura. Al termine della cottura si può preparare la copertura. Sciogliere 100 gr di cioccolato fondente a bagnomaria, aggiungendoci mezza fialetta di aroma all’arancia. Ricoprire, dunque, la torta con l’aiuto di una spatola e finire la decorazione a piacere con mandorle o nocciole intere o a granella.

 

 

 

0

“LINGUACCE” ALLE NOCCIOLE

Ingredienti (per circa 25 biscotti):

-140 gr farina

-mezza bustina di lievito per dolci

-una presa di sale

-125 gr burro

-80 gr zucchero

-100 gr nocciole tritate finemente

 

Per la guarnizione:

-200 gr di cioccolato al latte

-100 gr nocciole tritate grossolanamente

 

Preparazione:

Mescolare in una ciotola la farina setacciata, il lievito ed un pizzico di sale. A parte, con il mixer, montare a neve  il burro tagliato a cubetti e aggiungervi lentamente lo zucchero, continuando a mescolare. Diminuire la velocità del mixer e aggiungere la farina, le nocciole tritate finemente, finchè non si forma un impasto compatto. Formare con l’impasto delle palline di circa 3 cm di diametro e formare con ciascuna pallina una “lingua”. Disporre le lingue sulla carta da forno posta su una teglia, a circa 3 cm di distanza l’una dall’altra. Infornare per circa 12-15 minuti a 180°, nel secondo o terzo ripiano del forno. Una volta cotti, lascirli raffreddare. Nel frattempo, sciogliere in un pentolino il cioccolato tagliato a cubetti, mantenendo il fuoco molto basso e mescolando frequentemente. Quando il cioccolato sarà ben sciolto, prendere ciascuna lingua e intingerla prima nel cioccolato fuso e poi, se si vuole, nella granella di nocciole o lasciarla al naturale. In alternativa alla granella di nocciole, si può usare la granella di mandorle o di pistacchi, la farina di cocco, ecc…

 

con questa ricetta partecipo ai contest: