Crea sito

farina di castagne Archive

0

BROWNIES ALLE CASTAGNE E CIOCCOLATO SENZA GLUTINE

Questi dolcetti li ho improvvisati in occasione di una festa del centro giovanile. Ho pensato all’autunno, ormai inoltrato, almeno stando alle temperature e così non potevano non mancare le castagne. Siccome, poi, la quantità doveva essere abbondante e per tante persone, ho optato per la versione brownies, così che con una bella teglia ho risolto il problema 😉 ed ecco a voi il risultato…

Ingredienti (per una teglia rettangolare di 36×30 cm):

– 500 gr di farina di castagne

– 250 gr di burro allo yogurth

– 6 uova

– 120 gr di zucchero semolato

– una bustina di zucchero vanillinato

– una bustina di lievito

– un vasetto di marmellata di marroni

– 300 gr di cioccolato fondente

– una manciata di pinoli per guarnire

 

Preparazione:

In un’ampia ciotola versare la farina settacciata con il lievito e aggiungervi lo zucchero semolato e vanillianto e continuare a mescolare. Aggiungere poi le uova una alla volta, mescolando bene bene.

Sciogliere il burro a fuoco basso o a bagnomaria e scioglierci dentro circa 80 gr di cioccolato fondente. Mettere, dunque, il burro con il cioccolato nella ciotola insieme agli altri ingredienti e mescolare ancora energicamente.

Versare il composto nella teglia rettangolare ricoperta con della carta da forno. Infornare a 180° con modalità ventilato per circa 20-25 minuti.

20141018_145437

Una volta cotto, lasciarlo raffreddare e spalmarci sopra un bello strato di marmellata di marroni.

20141018_161340

20141018_162248

Sciogliere, quindi, il restante cioccolato fondente e cospargerlo sopra lo strato di marmellata.

20141018_163817

Decorare con dei pinoli o con ciò che più vi stuzzica e tagliare le porzioni subito, prima che la cioccolata si solidifichi.

20141018_164427

 

Questi brownies sono ottimi sia come colazione che per una dolce merenda e vi consiglio di accompagnarli sempre con del latte o del thè caldo, nonostante l’impasto resta molto morbido anche nei giorni successivi 😉

20141019_121543

 

2

NECCI DI SAN VALENTINO

Siccome tanti contest in questo periodo sono dedicati a San Valentino, l’altro giorno mentre preparavo i necci, mi è venuta in mente questa ricetta.

Ingredienti:

– 70 gr farina di castagne

– mezzo bicchiere d’acqua tiepida

– 2 cucchiaini di olio

– 40 gr di ricotta

– scorza di mezzo limone

– 1 cucchiaino di miele

– crema di nocciole

– zucchero a velo

 

 Preparazione:

In una ciotola mescolare la farina di castagne, l’olio e l’acqua tiepida. Mescolare con un frustino, per sciogliere i grumi.

Scaldare, quindi, una pentola antiaderente con un velo di olio.Versare alcuni cucchiai del composto nella pentola, finchè non viene ricoperta del tutto con un sottile strato.

Cuocere una superficie del neccio, finchè i bordi non iniziano a staccarsi, dopo di che, appoggiare la pentola a testa in giù su un piatto e lasciarla così alcuni minuti. In questo modo, si cucinerà anche l’altro lato del neccio.

In una ciotolina mescolare la ricotta con il miele e la scorza di limone. Se ce l’avete, si possono anche spezzettare alcune foglie di menta fresca.

Una volta cotto da entrambi i lati, ritagliare dal neccio dei cuori con l’aiuto di una formina per biscotti. Verranno fuori circa 6-8 cuori per ogni neccio, a seconda della grandezza della formina usata.

Impiattare, dunque, mettendo sopra un cuore un po’ di ricotta, sovrapporre un secondo cuore, e ricoprirlo con uno strato di crema di nocciole, e via così. In tutto verrano fuori due porzioni da 3-4 cuori a persona.

Decorare il piatto finito con miele, zucchero a velo, gocce di ricotta avanzata.

Con questa ricetta partecipo ai contest:

La cucina del cuore

dessert san valentino

 

1

TORTINE E MUFFIN CON FARINA DI CASTAGNE E CIOCCOLATO

 

Premetto che non avevo mai fatto dei muffin e non avevo mai usato gli stampini in silicone per fare tortine, questa è la seconda ricetta preparata la scorsa domenica per finire la farina di castagne e per raddolcire la giornata.

Ingredienti (per circa 10 tortine):

– 120 gr di farina di castagne

– 50 gr di farina di farro

– 125 gr di zucchero di canna

– 50 gr di burro allo yogurth

– 1 cucchiaio di olio d’oliva (io ho usato Olio d’oliva Dante)

– 60 gr di cioccolato fondente

– 20 gr di cacao amaro in polvere

– 1 uovo

– 125 ml di latte parzialmente scremato

– 6 gr di lievito in polvere

– 20 gr di mandorle tritate

 

Preparazione:

In una ciotola mescolare il burro ammorbidito a pezzettini, l’olio (io olio Dante) e lo zucchero. Aggiungere, quindi, l’uovo e il cioccolato fondente fuso a bagnomaria unito al caco in polvere. Continuare a mescolare e aggiungere metà delle farine mescolate insieme con metà del latte e le mandorle tritate grossolanamente con il mixer. Dopo circa 5 minuti, aggiungere la restante metà delle farine e del latte. Unire, infine, il lievito e impastare per bene.

Mettere l’impasto negli stampini per muffin o per tortine e cuocere in forno a 160° in modalità ventilato per circa 30 minuti.

L’ideale è servirli ancora tiepidi.

 

Con questa ricetta partecipo al contest:

dolci con farine speciali

1

BISCOTTI CON FARINA DI CASTAGNE, FARRO E NOCCIOLE

Ieri pomeriggio, grande ritrovo di parenti deciso all’ultimo momento. Ecco, quindi, che bisognava improvvisare qualcosa da offrire loro e da gustare in compagnia. La dispensa proponeva la farina di castagne in scadenza e 2 uova sole. Allora mi sono messa alla ricerca di qualche ricettina e le ho modificate un pochino, “alleggerendole” un pochino con farina di farro e olio. Ora vi presento la prima delle due. La seconda arriverà a breve 😉

Ingredienti (per circa 35-40 biscotti):

– 80 gr di farina di castagne

– 110 gr di farina di farro

– 100 gr di nocciole

– 70 gr di zucchero di canna per l’impasto, più un paio di cucchiai per il tocco finale

– 1 bustina di zucchero vanillinato

– 1 uovo

– 50 gr di olio d’oliva (io ho usato Olio d’oliva Dante)

– 1 cucchiaio di lievito per dolci

– 10 gr di miele di castagno

 

Preparazione:

Tritare grossolanamente le nocciole e mescolarle con le farine, l’uova, gli zuccheri,  l’olio (io Olio d’oliva Dante), il lievito e il miele. Mescolare bene e lavorare l’impasto per bene, formando una bella palla. Avvolgerla, quindi, nella pelliccola e lasciar riposare in frigo per almeno mezzora.

Trascorso il tempo, tirare fuori l’impasto e ricavare tante palline, a cui dare la forma di disco.

Passare metà dei dischi nello zucchero di canna, da ambedue i lati.

Disporre i dischi su una teglia ricoperta di carta da forno.

Cuocere in forno a 200° in modalità ventilato, per circa 12 minuti.

 

Con questa ricetta partecipo al contest:

dolci con farine speciali

4

LA TOSCANA E I NECCI DI PITEGLIO

Se c’è una regione che amo con tutta me stessa, è la Toscana.  Dal mio primo viaggio all’Isola del Giglio, oggi palcoscenico della tragedia del Concordia, al camp di quest’estate a Chianciano. Non c’è metro di questa regione, che io non ami.

 

Appena ho visto il contest di Pan di Ramerino, “La Toscana nel piatto”, non potevo non partecipare. Così mi è venuta in mente la ricetta dei Necci di Piteglio, che ho conosciuto lo scorso maggio, quando ho avuto la magnifica occasione di fare un mese di tirocinio a Firenze. Piteglio è un paesino arroccato sulle montagne pistoiesi, dove si trovano numerosi boschi di castagni. Per secoli gli abitanti di questo paese si sono nutriti di farina di castagne, usandolo proprio per fare i necci, delle specie di crepes. Nella ricetta tradizionale, che risale già a prima del 1200, i necci venivano cotti tra testi, che sono dei dischi di pietra precedentemente riscaldati sul fuoco. Per far sì che i necci non si attaccassero, tra i testi e la pastella venivivano messe delle foglie di castagno, che conferivano un sapore ancora più intenso al piatto. La ricetta, tuttavia, non è poi così conosciuta e rischia di andare perduta col tempo.

Ingredienti (per circa 3 necci):

– 2oo gr di farina di castagne

– un bicchiere e mezzo di acqua tiepida

– 2 cucchiai d’olio

– 100 gr ricotta

– la scorza di mezzo limone

– due cucchiaini di miele

 

Preparazione:

In una ciotola unire la farina, i due cucchiai di olio e l’acqua tiepida. Mescolare bene con un frustino, sciogliendo tutti i grumi.

Scaldare, quindi, una pentola antiaderente con un velo di olio.

Versare alcuni cucchiai del composto nella pentola, finchè non viene ricoperta del tutto con un sottile strato.

Cuocere una superficie del neccio, finchè i bordi non iniziano a staccarsi, dopo di che, appoggiare la pentola a testa in giù su un piatto e lasciarla così alcuni minuti. In questo modo, si cucinerà anche l’altro lato del neccio.

In una ciotolina mescolare la ricotta con il miele e la scorza di limone. Se ce l’avete, si possono anche spezzettare alcune foglie di menta fresca.

Spalmare la ricotta su ogni neccio e arrotolarlo su se stesso. Decorare con zucchero a velo e filetti di miele.

 

 

In alternativa alla ricotta, si può usare la crema di nocciole.

 

Con questa ricetta partecipo al contest:

dolci con farine speciali